Angelico spuntata in attacco nella ripresa, la Novipiù va sul 2-0 nella serie playoff

Angelico spuntata in attacco nella ripresa, la Novipiù va sul 2-0 nella serie playoff
05 Maggio 2015 ore 01:12
Novipiu’ Casale M.to – Angelico Biella 76-67 (15-17, 21-16, 20-11, 20-23)
Novipiu’ Casale M.to: Giovara, Amato 12 (4/8, 0/4), Tomassini 15 (4/9), Natali 6 (2/3, 0/2), Alan Blizzard 10 (3/8, 0/1), Martinoni 9 (4/6, 0/1), Fall 10 (4/8), Lascells Samuels 14 (2/5, 1/1) N.E.: Ruiu, Valentini, Marshall. All. Ramondino
Tiri Liberi: 27/34 – Rimbalzi: 32 23+9 (Lascells Samuels 10) – Assist: 7 (Tomassini 3)
Angelico Biella: Alexander Johnson 21 (8/11, 0/2), Chillo 5 (1/4, 1/1), Laquintana 7 (1/6, 1/4), Infante 0 (0/1, 0/1), Lombardi 11 (2/4, 1/4), Berti 4 (2/2, 0/2), Raymond 16 (4/10, 2/6), De Vico 3 (0/1, 1/3), Danna 0 (0/1), Marzaioli 0 (0/1, 0/1) N.E.: Calabrese. All. Corbani
Tiri Liberi: 13/17 – Rimbalzi: 33 23+10 (Chillo, Raymond 7) – Assist: 9 (Laquintana 4) – Cinque Falli: De Vico
CASALE MONFERRATO
Casale vola sul 2-0 al termine di un match dove l’Angelico, partita bene nei primi due quarti è successivamente incappata in troppi errori, imprecisioni e disattenzioni che hanno gravato pesantemente sul risultato finale di 76-67.
Ed il protagonismo degli arbitri ha reso tutto ulteriormente più difficile.
L’inizio sotto tono di Biella sembra presagire il peggio. Nulla di più sbagliato.
L’Angelico prima subisce un parziale di 0-6, commettendo alcuni errori, o peccati di gioventù, poi però si rimette in carreggiata con Raymond e Laquintana che spingono i rossoblu ed in un amen si portano sotto. Ed è il mobile e volitivo Johnson a 5 minuti dal termine del primo quarto a riportare la squadra su 10-10. Casale non sta però a guardare e costruisce ottime soluzioni con i soliti Amato e Blizzard. Il primo tempo, gravato da errori da ambo le parti, come era già successo in gara 1, termina con Biella avanti di 2 lunghezze (15-17).Johnson, grande personalità e grinta in questi primi 10 minuti chiude con 7 punti. 
Ed è il neo acquisto di Biella from Usa a riaccendere le polveri dei rossoblu in avvio di gioco. Anche l’innesto di Berti ridà respiro e quadratura ad una Angelico Biella più a suo agio in questa seconda frazione di gioco. Casale si affida a Blizzard, Martinoni e Samuels per recuperare la sua verve.
E poi quando si accende Raymond “mano calda” il match è tutto da giocare, sul filo del rasoio e con continui ribaltamenti di fronte.
La seconda frazione si chiude 36-33.
L’Angelico è viva, lotta e non è disposta a recitare il ruolo da comprimaria nella seconda frazione di gioco.
Nella ripresa Casale tenta l’allungo, ma Biella vigila ed è di nuovo Johnson a mantenere il contatto con gli avversari.
Alcuni pasticci di troppo dell’Angelico contribuiscono però a scavare un solco di 9 punti a favore di Casale con Tomassini e Martinoni sugli scudi. L’Angelico ce la mette tutta per riportarsi sotto ed è Raymond a suonare la riscossa dei rossoblu per l’ennesima volta.
Gli errori di gioventù di Biella pesano e Casale più in palla rispetto agli antagonisti, riprova a scappare. 
Il metro arbitrale, non all’altezza dell’incontro di questa sera, fischia un fallo inesistente ad Infante e vi aggiunge anche un tecnico per proteste nei confronti di coach Corbani. E Casale si allonta sempre più. Il terzo quarto si chiude 56-44.
Ci sono piccoli segnali di ripresa di Biella nell’ultimo quarto con un parziale di 5-0, grazie ad una tripla di Lombardi e ad un canestro di Berti. Ma la luce per l’Angelico è ancora lontana. E l’inadeguato arbitraggio complica ulteriormente la situazione.
Casale, che non utilizza Marshall acciaccato, gestisce il gioco e mantiene il vantaggio di oltre 10 lunghezze, Biella fatica a rientrare in partita. Nonostante tutto Johnson ci crede ancora e tenta di cambiare l’inerzia del match con canestri e tiri liberi, ma Casale non molla l’osso e non cede di un millimetro il vantaggio acquisito e lo mantiene fino alla fine.
Ma la serie, nonostante tutto è ancora aperta ed il fattore campo giovedì sera sarà determinante.
Marta Coda Luchina
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità