Angelico, serve un altro successo per svoltare davvero

Angelico, serve un altro successo per svoltare davvero
Sport 14 Febbraio 2014 ore 21:33

La sconfitta dell’andata ancora brucia in casa rossoblu. Allora Brescia respinse l’attacco in extremis  in un concitato finale che tuttavia cominciò a rivelare le qualità della giovane Angelico. Domani le due squadre si incontreranno al Forum (ore 18) in un momento ben diverso del rispettivo cammino in campionato.

 L’Angelico è in forte ripresa dopo un naturale calo, mentre Brescia cerca di rincorrere quel posto playoff che a inizio torneo sembrava scontato ottenere. Nel mezzo, ancora fresco, un esonero di coach Martelossi revocato dopo un giorno per l’intervento della squadra in seno alla società.
Dopo il fatto singolare, ben digerito dalla piazza bresciana, è arrivata una vittoria sofferta in casa con Trieste e ora la Leonessa affronta la prima trasferta di quello che dovrebbe essere “un altro campionato”.

Coach Fabio Corbani avverte del pericolo incombente: «Brescia è una squadra costruita per puntare in alto, con italiani esperti come Fultz e Di Bella e due americani di grande talento come Slay e la rivelazione dello scorso campionato Giddens, che continua ad essere un fattore determinante di questa squadra. La speranza è quella di giocare una partita bella come quella che entrambe le squadre hanno disputato nel match d’andata e con una cornice di pubblico inversamente proporzionale a quella che abbiamo trovato al Pala San Filippo. Sono certo – dice – che giocheremo in un Biella Forum gremito, e sarà per tutti un momento di grande soddisfazione, i ragazzi in primis che se lo sono meritato sul campo. Tutte le nostre forze saranno rivolte a conquistare i due punti domani, dopodiché se vinceremo potremo iniziare a sognare qualcosa di più grande…».

L’avversaria. Alberto Martelossi sa che l’impresa al Forum è difficile da compiere: «Biella è stata la squadra che nel girone di andata ha giocato la miglior pallacanestro, basata su una grande fiducia di squadra oltre che su una buona tecnica e velocità di esecuzione. A causa della corsa alla qualificazione per la Adecco Cup, l’Angelico ha avuto un calo di prestazioni, anche se ultimamente si sta riprendendo ed è infatti reduce da due vittorie consecutive. Due successi incredibilmente esaltanti,  proprio per questo mi aspetto una squadra ancora più fiduciosa e determinata di sempre. Noi dobbiamo ritrovare continuità di rendimento in trasferta: l’augurio è che in qualche modo le motivazioni tecnico/ambientali biellesi ci permettano di esprimere il nostro miglior basket. Come ogni squadra perimetrale loro cercheranno di fare la differenza da oltre l’arco: dovremo essere bravi a limitarli ma anche capaci di essere decisivi sotto canestro, dove nelle ultime gare abbiamo sofferto».

Caritas. All’esterno del Biella Forum ritorna #sharEat, l’evento promosso in collaborazione con la Caritas, dove attraverso il gazebo presente all’ingresso della tribuna rossa sarà possibile donare generi alimentari a lunga conservazione da destinare alle famiglie biellesi in difficoltà.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli