Angelico fa suo anche il derby di Casale. Ma fa paura l’infortunio a Laganà

Angelico fa suo anche il derby di Casale. Ma fa paura l’infortunio a Laganà
Sport 24 Febbraio 2014 ore 00:02

Non si riesce a gioire appieno per l’ennesima grande impresa dell’Angelico capace di espugnare Casale (67-75), poichè sono ore d’attesa per conoscere gli effetti di un infortunio al ginocchio destro occorso a Marco Laganà (foto). Tra oggi e domani l’esito degli esami. Il quarto successo consecutivo vale a Biella una mini fuga playoff: le settime ora sono a 4 punti.

 

L’Angelico Biella vince il derby contro la Novipiù Casale (67-75) e bissa il successo ottenuto nel match di andata. Sul parquet monferrino, dopo aver raggiunto il vantaggio di +20, i lanieri hanno incassato il ritorno dei padroni di casa, poi annullato nell’ultima metà del quarto periodo grazie a un break di 8 punti che ha permesso ai rossoblu di ottenere il quarto successo consecutivo.

Primo quarto. Biella parte in quintetto con Chillo, Raspino, Laganà, Voskuil e Hollis; Casale sceglie Bruttini, Dillard, Martinoni, Cutolo e Jackson. Avvio equilibrato al PalaFerraris: l’Angelico inizia bene e spinge con Raspino e Hollis. I rossoblu di coach Corbani sfruttano un pallone perso dai padroni di casa e spezzano la parità ancora con Raspino, anticipato da un canestro in area di Marco Laganà (4-8). Biella consolida il vantaggio (+6) e coach Griccioli chiama il minuto. Al rientro la Novipiù torna sotto fino al -1 con una tripla di Cutolo; l’ex Bologna replica poco dopo annullato dal lato opposto del campo da Hollis (14-15). Buona intensità sul parquet monferrino nell’ultimo giro d’orologio. Bruttini sbaglia da tre a fil di sirena e il risultato al 10′ non cambia (14-15).

Secondo quarto. Quando gioca in velocità Biella è inarrestabile: è capitan Raspino in contropiede ad aprire il periodo. Mezzo bottino in lunetta per Hollis e Laganà e l’Angelico torna sul +5 (14-19). I rossoblu di casa faticano a trovare la via del canestro anche grazie a un attenta difesa biellese e un Hollis in grande spolvero. E’ proprio Hollis, ancora dall’arco, a far esplodere i 350 tifosi biellesi presenti a Casale. La Novipiù torna a smuovere la retina con una bomba di Casini (17-22) e un 1/2 di Jackson, mentre i lanieri vanno a segno con Laganà e De Vico. Jackson e Raspino scuotono il tabellino da tre (21-29), poi sul 23-31 Biella lavora bene a rimbalzo e trova un altro canestro importante con Simone Berti: è fuga Angelico, +11. Prima dell’intervallo Dillard infila dall’arco e raccoglie anche il fallo, ma sbaglia il libero. Al 20′ il tabellone del PalaFerraris indica 26-36.

Terzo quarto. Biella bagna il periodo dall’arco con Hollis, poi perde Laganà per infortunio (si attendono gli esiti degli esami effetuabili solo a gionocchio sgonfio). Cutolo dall’area prova a trascinare i suoi ma gli ospiti hanno più energia, ed esplode tutta nella schiacciata di del 28-42 firmata Damian Hollis. Biella dilaga dall’arco con Berti e Voskuil (+20), la Novipiù stenta sotto il tabellone e riesce a portare a casa altri punti solo dalla linea dei liberi (30-48). Quando l’inerzia sembra tutta favorevole a Raspino e compagni, un break di 12 punti griffato Junior riaccende le speranze del pubblico di casa. Dillard colleziona altri tre punti pesanti e Casale si riporta definitivamente in partita (42-50). Hollis timbra altri quattro punti, di cui due in lunetta, ma prima della terza sirena l’Angelico incassa un’altra tripla e un canestro dall’area di uno scatenato Dillard che apre l’ultimo periodo sul punteggio di 47-54.

Ultimo periodo. Dillard schiaccia, Raspino scuote il gruppo dalla media, Fall gela Biella di potenza e Jackson infila in penetrazione: 53-56, l’inizio del quarto è tutto di marca Novipiù. Dopo due minuti di gioco l’Angelico riesce soltanto a realizzare un libero con Berti. Casale dall’arco è più precisa: il contatto arriva con una tripla di Jackson (57-57) e ancora dalla lunga distanza si concretizza il sorpasso monferrino. Sul 62-59 coach Corbani è obbligato a chiamare il timeout. Infante conquista cinque punti consecutivi che ridanno energia ai lanieri (2+1 e canestro dall’area), Hollis la sua quarta bomba della serata e in un amen Biella rimette la freccia (62-67). Il break biellese di 8-0 viene arginato da Donato Cutolo, che con una parabola centrale dall’arco riporta Casale a un solo possesso di svantaggio. Gli ultimi sessanta secondi si aprono con due liberi di Infante e una tripla sbagliata di Jackson su cui si fionda in rimbalzo Voskuil. A 27” dal gong, Hollis conquista due liberi per fallo di Cutolo: 2/2 e +6 Angelico. Berti e Voskuil chiudono il match in lunetta: 67-75 al 40′.

 

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – ANGELICO BIELLA 67-75

(14-15; 26-36; 47-54)

Novipiù Casale Monferrato: Casini 10, Giovara, Bruttini, Di Prampero ne, Amato, Dillard 21, Martinoni 4, Cutolo 8, Fall 4, Jackson 20. All.: Griccioli.

Angelico Biella: Murta, Chillo 4, Raspino 11, Laganà 5, Infante 5, Lombardi, Berti 11, Voskuil 12, De Vico 2, Hollis 25. All.: Corbani.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli