Menu
Cerca

«Angelico, al Forum possiamo vincere»

«Angelico, al Forum possiamo vincere»
Sport 05 Dicembre 2015 ore 13:43

BIELLA - A scanso di ulteriori equivoci e malumori, alla vigilia di un match difficilissimo contro Scafati, in settimana coach Michele Carrea ha voluto rimettere mediaticamente i puntini sulle “i”, per quanti (delusi) ancora sperano nello sbocciare improvviso di una squadra differente dall’Angelico vista ad oggi. Capace di  superare diversi ostacoli al Forum, sorretta dal suo pubblico, ma (finora) non all’altezza della situazione in trasferta.

Il succo del discorso? Quest’anno va così e chi ama la squadra la sostenga per mantenere la categoria: «Dobbiamo costruire la nostra salvezza sulle prestazioni casalinghe - ripete il coach milanese -. Di questo abbiamo consapevolezza dalla prima giornata. Domani arriva la capolista, una squadra importante: giochiamo davanti al nostro pubblico che ci sosterrà come ha sempre fatto e dobbiamo provare a fare i due punti. Incominciare una stagione pensando di salvarsi significa accettare l'idea che dopo un po' di partite non si sia in zona playoff. Detto questo, domani dobbiamo conquistare i due punti in casa; sappiamo che farlo contro la capolista sarà difficilissimo perchè non potremmo contare sull'esperienza, le qualità tecniche e il trasporto emotivo di Simone Pierich. Dobbiamo però provarci con tutte le nostre forze».

Uno dei protagonisti attesi è Jazzmarr Ferguson, finora il bomber dell’Angelico: «Non bisogna nascondersi, il momento che stiamo attraversando non è semplice. In settimana lavoriamo al massimo delle nostre possibilità per cercare di risolvere questa situazione. Dobbiamo tornare al successo in casa ma iniziare a vincere anche in trasferta. Scafati è una squadra di grande valore, dobbiamo affrontarla esattamente come abbiamo affrontato negli ultimi tre match al Forum Ferentino, Agropoli e Casalpusterlengo, tre squadre sulla carta forti e al loro arrivo a Biella più avanti di noi in classifica. Se domani metteremo in campo la stessa energia e la stessa intensità prodotte negli ultimi tre match disputati in casa, sono convinto che la vittoria sarà alla nostra portata».

Con i tifosi a suonare la carica l’Angelico si trasforma: «Ai tifosi chiedo di venire numerosi al palazzetto, pronti e carichi per la battaglia - dice Ferguson -. Vogliamo vincere e lasciarci alle spalle la sconfitta di Trapani, ma per farlo abbiamo bisogno del supporto del nostro pubblico. La loro spinta per noi è fondamentale».

Gabriele Pinna

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 5 dicembre 2015

BIELLA - A scanso di ulteriori equivoci e malumori, alla vigilia di un match difficilissimo contro Scafati, in settimana coach Michele Carrea ha voluto rimettere mediaticamente i puntini sulle “i”, per quanti (delusi) ancora sperano nello sbocciare improvviso di una squadra differente dall’Angelico vista ad oggi. Capace di  superare diversi ostacoli al Forum, sorretta dal suo pubblico, ma (finora) non all’altezza della situazione in trasferta.

Il succo del discorso? Quest’anno va così e chi ama la squadra la sostenga per mantenere la categoria: «Dobbiamo costruire la nostra salvezza sulle prestazioni casalinghe - ripete il coach milanese -. Di questo abbiamo consapevolezza dalla prima giornata. Domani arriva la capolista, una squadra importante: giochiamo davanti al nostro pubblico che ci sosterrà come ha sempre fatto e dobbiamo provare a fare i due punti. Incominciare una stagione pensando di salvarsi significa accettare l'idea che dopo un po' di partite non si sia in zona playoff. Detto questo, domani dobbiamo conquistare i due punti in casa; sappiamo che farlo contro la capolista sarà difficilissimo perchè non potremmo contare sull'esperienza, le qualità tecniche e il trasporto emotivo di Simone Pierich. Dobbiamo però provarci con tutte le nostre forze».

Uno dei protagonisti attesi è Jazzmarr Ferguson, finora il bomber dell’Angelico: «Non bisogna nascondersi, il momento che stiamo attraversando non è semplice. In settimana lavoriamo al massimo delle nostre possibilità per cercare di risolvere questa situazione. Dobbiamo tornare al successo in casa ma iniziare a vincere anche in trasferta. Scafati è una squadra di grande valore, dobbiamo affrontarla esattamente come abbiamo affrontato negli ultimi tre match al Forum Ferentino, Agropoli e Casalpusterlengo, tre squadre sulla carta forti e al loro arrivo a Biella più avanti di noi in classifica. Se domani metteremo in campo la stessa energia e la stessa intensità prodotte negli ultimi tre match disputati in casa, sono convinto che la vittoria sarà alla nostra portata».

Con i tifosi a suonare la carica l’Angelico si trasforma: «Ai tifosi chiedo di venire numerosi al palazzetto, pronti e carichi per la battaglia - dice Ferguson -. Vogliamo vincere e lasciarci alle spalle la sconfitta di Trapani, ma per farlo abbiamo bisogno del supporto del nostro pubblico. La loro spinta per noi è fondamentale».

Gabriele Pinna

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 5 dicembre 2015