cittadini sul piede di guerra

Trasloco scuole Valle Mosso, monta la protesta

Sta facendo discutere, a Valdilana, l’annuncio - da parte di Comune e Provincia -, della creazione di un maxi Polo scolastico dedicato ai bambini e ragazzi da 0 a 19 anni.

Trasloco scuole Valle Mosso, monta la protesta
Valli Mosso e Sessera, 02 Febbraio 2021 ore 07:17

Trasloco scuole Valle Mosso, monta la protesta. Sta facendo discutere, a Valdilana, l’annuncio - da parte di Comune e Provincia -, della creazione di un maxi Polo scolastico dedicato ai bambini e ragazzi da 0 a 19 anni.

Trasloco scuole Valle Mosso

Un progetto sul quale l’amministrazione ha lavorato per più di un anno e che prevede il trasloco del liceo del Cossatese e della Valle Strona, attualmente a Mosso, nello stabile di Valle Mosso che ora ospita elementari, medie e Istituto comprensivo e il conseguente spostamento - dal 2023 - dei bambini di primaria e secondaria nella struttura in cui ora si trova il Liceo. Un’operazione grazie alla quale il Comune di Valdilana va a risparmiare i 3 milioni e mezzo di euro necessari per la sistemazione della struttura di Valle Mosso che oggi ospita elementari e medie, la cui manutenzione e mutuo - una volta che lo stabile verrà rilevato dalla Provincia - non peseranno più sulle casse comunali.

Mobilitazione

Intanto a Valle Mosso i cittadini sono pronti alla mobilitazione. Si sta formando un comitato che propone una manifestazione in piazza. C’è anche chi si dice disposto a incatenarsi alla scuola: tutto purché elementari e medie non vengano tolte da Valle Mosso.

Petizione

«In questi giorni – spiega il Pro sindaco, Gaetano Milesi, promotore di una petizione su che, lanciata sabato su change.org, in poche ore ha raccolto centinaia di sottoscrizioni (vedi articolo più a destra) – si sono rivolti a me diversi cittadini, per nulla contenti della decisione dell’Amministrazione. So che vogliono organizzare una manifestazione di protesta davanti alla sede della municipalità».