Il caso

Liceo di Mosso, il Comune di Valdilana: “Deve restare qui”

Dopo la petizione popolare, l’amministrazione comunica la propria posizione ufficiale.

Liceo di Mosso, il Comune di Valdilana: “Deve restare qui”
Scuola Cossatese, 02 Gennaio 2021 ore 14:31

Il Comune di Valdilana prende posizione sulla possibilità di uno spostamento a Cossato della sede del Liceo.

Il comunicato

“Come Amministrazione Comunale ci opponiamo a tale proposta, ribadendo che da più di un anno è in atto una progettualità concreta ed applicabile per mantenere le Scuole Superiori (e quindi anche il Liceo) nel territorio di Valdilana, come peraltro già espresso e ribadito.

La competenza relativa alle scuole superiori è della Provincia, che coinvolge gli enti territoriali e gli organismi scolastici: questo percorso è già in atto.

Dopo la chiusura della sede storica di Valle Mosso a causa di problematiche strutturali, si sono utilizzati i locali dell'istituto P.Sella a Mosso per ospitare gli studenti e il Liceo, e anche dal prossimo mese di settembre la scuola sarà lì presente, come è confermato dalla apertura delle iscrizioni.

È quindi ferma intenzione dell'Amministrazione Comunale mantenere il Liceo sul territorio di Valdilana, nell'ottica di una prospettiva futura del nuovo Comune che ha nell'ambito dell'istruzione di ogni ordine e grado un elemento imprescindibile e di visione.

Sappiamo bene che il futuro delle nostre scuole ha un valore notevole per il nostro territorio e le nostre famiglie, e constatiamo che diverse persone in questi giorni stanno facendo sentire la loro voce, anche con una raccolta di firme a sostegno delle scuole di Valdilana: tutto ciò è molto positivo, con un lavoro svolto ognuno secondo le sue competenze costruiremo un progetto di visione per il prossimi anni. L’Amministrazione comunale”.

Nella foto il sindaco Mario Carli.