Idee & Consigli

Scopri il tuo nuovo alleato per smettere di fumare: guida alle e-cig

Scopri il tuo nuovo alleato per smettere di fumare: guida alle e-cig
Idee & Consigli 30 Marzo 2021 ore 07:00

Perché spegnere l’ultima sigaretta diventi un obiettivo concreto serve un percorso da seguire, fermezza nelle intenzioni e tutto il supporto di cui si possa approfittare. Le e-cig (e ovviamente i relativi liquidi sigarette elettroniche) sono un eccellente alleato per tagliare questo prezioso traguardo per la salute. Ma come utilizzarle e quali, in dettaglio, sono i vantaggi assicurati a chi è abituato da anni alla sigaretta tradizionale? Cerchiamo di fare chiarezza. 

Le e-cig, come rivelano diverse ricerche, possono fornire un contributo concreto per spezzare le catene della dipendenza dalla nicotina. I fumatori partecipanti di uno studio svolto dalla Medical University of South Carolina hanno dimostrato maggiore propensione a fumare meno con l’ausilio della sigaretta elettronica. Maggiore anche la probabilità di spegnere per sempre l’ultima sigaretta. 

A caratterizzare le e-cig è inoltre un minore impatto dannoso nel raffronto con quelle ordinarie. Consentono per altro di limitare gli effetti collaterali determinati dalla completa assenza di nicotina. 

Ogni volta che si fuma una comune sigaretta tradizionale nel nostro organismo entrano oltre 4.000 sostanze tossiche (monossido di carbonio, catrame, acido cianidrico, ammoniaca, ecc.) che vanno direttamente dentro i polmoni.

Il divario è enorme anche in termini di nicotina. Essendo utilizzato come soluzione per abbandonare il vizio, lo svapo è tendenzialmente associato ad una minore assunzione della nicotina. Di solito, infatti, chi si approccia alle sigarette elettroniche preferisce liquidi per inalazione con una contenuta concentrazione di questo alcaloide.

Inoltre, spesso quanti usano le e-cig per smettere di fumare tendono a ridurne con il tempo la concentrazione. In ogni caso, a parità di soddisfazione un vaper consuma meno nicotina rispetto a un fumatore. A tutto vantaggio della salute. 

L’utilizzatore delle sigarette elettroniche può infatti definire la quantità di nicotina presente nel liquido. Si tratta di una caratteristica tecnica rilevante, perché consente di adattare l’e-cig alle esigenze personali. In ottica di progressiva riduzione della nicotina, è possibile quindi cominciare con una percentuale più elevata per andare ad attenuarne l’impatto, con l’obiettivo di arrivare a un apporto zero.