BIellese Green
sostenibilità

Cambiamo i nostri «Stili di Vita» per progettare un futuro migliore

Questo è l’obiettivo che si pone BIellese Green, l’inserto di Eco di Biella

Cambiamo i nostri «Stili di Vita» per progettare un futuro migliore
BIellese Green 17 Maggio 2022 ore 15:00

Sostenibilità: un concetto che compare sempre più spesso nelle politiche attive dei paesi europei, impegnati in uno sviluppo sostenibile che soddisfi i bisogni del presente senza, però, compromettere le generazioni future.
Come? Cambiando i nostri Stili di Vita con maggiore attenzione e responsabilità verso le risorse del pianeta.

Questo è l’obiettivo che si pone BIellese Green, l’inserto di Eco di Biella che vuole coinvolgere il lettore, sensibilizzandolo nel rendere più vivibile il nostro territorio.
Chiediamoci, innanzitutto, se preservare l’eredità per le prossime generazioni è un traguardo facile: la risposta è “per niente”, specie se consideriamo che, nel mondo, la domanda di risorse naturali a disposizione ha superato l’offerta.
Significa, quindi, che molti paesi consumano ben oltre quello che i loro ecosistemi sono in grado di produrre, come indica l’Agenda 2030. Si può, pertanto, presagire un quadro per nulla entusiasmante.
Ecco perché la sostenibilità è quanto mai necessaria. Importante è, tuttavia, anche comprendere appieno cos'è la sostenibilità e su quali pilastri si poggia. Di fatto, non c’è alternativa se vogliamo tutelare le risorse e l’umanità per le generazioni future.

Bisogna abbracciare un approccio sostenibile che riguardi tutti gli aspetti della nostra vita, dalle attività produttive alle scelte che mirano a preservare il pianeta, oggi e domani. Per meglio comprendere cos'è lo sviluppo sostenibile, ci riallacciamo alla definizione fornita nel 1987 da Gro Harlem Brundtland, allora presidente della Commissione mondiale su Ambiente e sviluppo, nel suo rapporto Our Common Future (noto come Rapporto Brundtland).
È la prima volta in cui si parla del concetto di sviluppo sostenibile, definito come: «Lo sviluppo che è in grado di soddisfare i bisogni della generazione presente, senza compromettere la possibilità che le generazioni future riescano a soddisfare i propri».

Quante risorse è in grado di fornirci ancora il nostro pianeta? È questa la domanda che dobbiamo porci. Perché? Per comprendere appieno quanto sia importante passare un’eredità sicura alle prossime generazioni. Le risorse del pianeta, infatti, non sono illimitate. Continuiamo, tuttavia, a chiedere sempre di più, per soddisfare i nostri bisogni.

Che ne sarà delle generazioni future? Quale sarà la nostra eredità?

Le risposte arrivano ogni volta che vediamo lo scioglimento dei ghiacciai e la trasformazione della flora e della fauna, ma anche se analizziamo le conseguenze economiche e sociali sulle popolazioni più povere.
Nell'egoismo si soddisfano le proprie esigenze senza pensare, però, a quelle degli altri (e non solo in un’ottica futura). Sostenibilità, infatti, significa rispetto dell’ambiente, dell’essere umano, dei modelli economici che producono una crescita, tutelando le risorse naturali.
Negli ultimi anni, comunque, l’attenzione ai cambiamenti ambientali-climatici, sociali ed economici sta dando una nuova impronta. I consumatori mostrano, infatti, maggior responsabilità, come gran parte delle aziende che hanno modificato i processi industriali.

Lo sviluppo sostenibile è un processo lungo e costante in cui ogni persona può fare passi importanti e determinanti.
C’è bisogno di una crescita che coinvolga tutti, senza abbassare lo sguardo. Il che, pertanto, ci porta a parlare delle tre colonne portanti dello sviluppo sostenibile: un sistema che comprenda la sostenibilità sociale (il rispetto dell’uomo), quella ambientale, ossia la tutela delle risorse naturali, e la sostenibilità economica, intesa come crescita che migliori la qualità della vita nel rispetto dell’ambiente.
Cambiare i nostri stili di vita, con maggiore attenzione e responsabilità verso le risorse del pianeta, rispettare gli ecosistemi, evitare gli scarti, essere anche sensibili e attivi nei confronti dell’altro, centellinare le risorse e scommettere sull'energia green e il nostro futuro, è quello che serve.

Michele Porta
Coordinatore Editoriale EcodiBiella
michele.porta@netweek.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter