Tre cantieristi “over 58” per rafforzare personale in Comune

Arriva nuovo personale, seppur per un tempo determinato, per rafforzare i servizi del Comune di Ponderano.

Tre cantieristi “over 58” per rafforzare personale in Comune
Grande Biella, 03 Febbraio 2020 ore 09:00

Tre cantieristi “over 58” per rafforzare personale in Comune.

La minoranza: “Grazie a noi”

Arriva nuovo personale, seppur per un tempo determinato, per rafforzare i servizi del Comune di Ponderano. Ad annunciarlo la minoranza in Consiglio comunale presieduta da Marco Romano: “Era il mese di settembre quando il Gruppo Consigliare Ponderano Merita presentava una mozione volta a sensibilizzare l’amministrazione sul tema del problema lavorativo per le fasce d’età più avanzate e sollecitare la creazione di progetto per aderire al bando della Regione Piemonte volto a promuovere l’inserimento di cittadini disoccupati over 58 in “cantieri di lavoro temporaneo e straordinario”. Un’iniziativa accolta dal Consiglio Comunale e concretizzata dall’opera del personale dell’Ente per l’adesione al bando che, è notizia di pochi giorni fa, la Regione Piemonte ha premiato con l’attribuzione di 54mila euro per l’inserimento di 3 cittadini aventi i requisiti”.

La durata dei cantieri è di un anno

“Sono molto soddisfatto per l’esito del bando che premia l’azione instancabile del nostro gruppo sempre attento a cogliere le occasioni che si propongono a favore dei cittadini ponderanesi nell’ottica di una opposizione vigile ma anche costruttiva e propositiva. Un’iniziativa che riteniamo importante per contribuire al conseguimento dei requisiti previdenziali ai fini pensionistici. Un risultato anche a sostengo del nostro Comune che soffre di carenze di organico sino ad ora sopperite dall’encomiabile dedizione dei dipendenti. Occorre ora non disperdere questa opportunità con un’azione informativa e progettuale per la quale continueremo a dare il nostro contributo e controllo. Un ringraziamento va sicuramente alla nostra Elena Chiorino che nel suo importante ruolo in Regione Piemonte ha saputo dare un concreto contributo per far fronte a un’esigenza largamente sentita nella società piemontese”.
La durata dei “cantieri di lavoro” è di un anno, che può essere prorogata, al massimo, fino a 18 mesi. Per poter usufruire di questa opportunità occorre aver compiuto 58 anni senza aver maturato i requisiti pensionistici, essere residenti in via continuativa in Piemonte nell’anno precedente alla domanda, essere disoccupati, non percepire ammortizzatori sociali e non essere inseriti in misure di politica attiva, compresi i cantieri di lavoro. Sono inclusi tra i destinatari i beneficiari di misure di sostegno al reddito di inclusione e del reddito di cittadinanza. Le persone inserite in cantiere percepiranno una indennità lorda giornaliera di Euro 29,70 per un massimo di 30 ore di lavoro a settimana. L’assegno sarà erogato dall’INPS al lavoratore. I Comuni dovranno coprire le spese per la sicurezza nel luogo di lavoro e le coperture assicurative, e dovranno sostenere i costi degli oneri previdenziali che saranno, poi, rimborsati dalla Regione.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve