Crisi giunta

Terremoto giunta, Corradino: “Mai chiesto a Zappalà di fare passo indietro. Stupito dalla decisione di Fdi”

“Sono convinto che la loro dichiarazione di appoggio esterno alla maggioranza sia sincera”.

Terremoto giunta, Corradino: “Mai chiesto a Zappalà di fare passo indietro. Stupito dalla decisione di Fdi”
Politica Biella Città, 26 Luglio 2021 ore 16:56

Prendo atto con rammarico del comunicato stampa diffuso questa mattina da Fratelli d’Italia e delle dimissioni presentate dall’assessore ai Lavori pubblici Davide Zappalà, a cui il sottoscritto non ha mai chiesto di fare un passo indietro”, è questa la dichiarazione del sindaco Claudio Corradino.

Corradino: “Mai chiesto passo indietro

Il primo cittadino aggiunge: “Nella nota stampa diffusa ieri ho puntualizzato la decisione di accelerare la revisione generale delle deleghe in capo agli assessori, con il solo obiettivo di migliorare, facendo gioco di squadra con tutti gli alleati all’interno della maggioranza, l’efficienza complessiva della giunta e dell’amministrazione dopo quanto accaduto relativamente alla vicenda dei fondi del Programma nazionale della qualità dell’abitare.

Stupito

Il sindaco Claudio Corradino aggiunge: “Sono stupito dell’intenzione di Fratelli d’Italia di non voler più proseguire l’esperienza all’interno della giunta di Biella, ma sono tuttavia convinto che la loro dichiarazione di appoggio esterno alla maggioranza sia sincera e pertanto sono certo che non verrà mai a mancare il loro sostegno alle iniziative amministrative figlie del percorso e dell’impegno comuneassunto nei confronti dei cittadini nel portare a termine tutti i punti del programma elettorale condiviso”.

In conclusione il sindaco Claudio Corradino aggiunge: “Non condivido l’affermazione di aver ricevuto in consegna un progetto relativamente alla sistemazione dell’ex ospedale e di aver intrapreso iniziative per attestarmi un merito sul lavoro di altri. Chi mi conosce sa che sono il sindaco di tutti, aperto al confronto, alla collaborazione e al dialogo, ancor più con chi sta condividendo assieme al sottoscritto un percorso”.