Menu
Cerca
novità

Melania Furia nuova responsabile dei Giovani Democratici Biellesi

La segretaria provinciale Rita De Lima: "E già il fatto che sia una giovane donna è una splendida notizia".

Melania Furia nuova responsabile dei Giovani Democratici Biellesi
Politica Biella Città, 26 Febbraio 2021 ore 13:36

Melania Furia è  la nuova responsabile dei Giovani Democratici Biellesi. La segretaria provinciale Rita De Lima: “E già il fatto che sia una giovane donna è una splendida notizia”.

Melania Furia  nuova responsabile dei Giovani Democratici

Melania Furia ha 22 anni (classe 1998) è la nuova respnsabile dei giovani decmocratici biellesi. Lo annuncia la segreteria provinciale del Pd, in una nota.

«Sono felice di accogliere – spiega De Lima – la nuova responsabile dei Giovani Democratici Biellesi, Melania Furia. E già il fatto che sia una giovane donna è una splendida notizia. Con Melania stiamo lavorando su una serie di progetti che verranno presentati la prossima settimane e che naturalmente sono legati al Biellese ma anche ad un ambito regionale allargato. Inoltre, proprio in questi ultimi mesi, sette giovani biellesi stanno seguendo, con mia grande soddisfazione, un corso di formazione politica che nel PD mancava da tempo, ma che è davvero basilare per costruire la politica del presente e del futuro. Personalmente, mi piacerebbe organizzare un corso sulla storia del Biellese per fare in modo che i più giovani possano imparare ad amare la loro terra e le loro radici».

Chi è

Melania Furia si è diplomata al Liceo delle Scienze Umane (opzione Economico-Sociale) “Amedeo Avogadro” di Biella e poi ha proseguito gli studi all’Università di Torino, dove ha conseguito la laurea triennale alla facoltà di Scienze internazionali della cooperazione e dello sviluppo. Oggi è iscritta al corso di laurea specialistica in Scienze strategiche. Per motivi di studio, vive a Torino dal 2017.

La “palestra” del Pd

«La scuola di formazione politica – prosegue De Lima – è una palestra fondamentale per fare crescere la classe dirigente del futuro, più o meno prossimo. In altri Paesi d’Europa è prassi consolidata, in Italia un po’ meno. Storicamente, sono sempre stati i partiti più strutturati a proporre ai loro giovani iscritti dei momenti di formazione. Anche il Partito Democratico aveva questa buona consuetudine, che però, da qualche anno, è un po’ passata in cavalleria. Negli ultimi mesi, vuoi a causa della pandemia, vuoi per rispondere ad una necessità nuovamente sentita, è ripartita a pieno regime utilizzando le possibilità che la tecnologia mette a disposizione, quindi attraverso collegamenti in remoto».

Costruire nuove occasioni

«Il nostro territorio – prosegue Rita de Lima – continua a soffrire di un importante decremento demografico ed è tra quelli con l’età media della popolazione più alta d’Italia. Inoltre, e questa per noi è la preoccupazione maggiore, i nostri giovani sono sempre più costretti ad allontanarsi dal Biellese per cercare valide occasioni di studio, lavoro e, in generale, di futuro altrove. Noi del PD sentiamo la responsabilità di costruire nuove condizioni di vita sul territorio per consentire ai nostri giovani di restare qui e, al limite, per cercare di attrarre nuovi talenti. Non che qui le opportunità manchino del tutto, ma spesso non sono retribuite il giusto, a differenza di quanto accade all’estero. Bisogna invece incentivare i trasporti, e finalmente su questo stiamo iniziando a muoverci, e la banda larga per la connessione internet. Quest’anno di pandemia ci ha fatto capire quanto sia strategico disporre delle cosiddette autostrade virtuali, che permettono di lavorare comodamente da casa in smart working e di essere sempre connessi con il mondo intero in tempo reale».
«Ogni anno, dal Biellese, un gran numero di giovani emigra verso altri territori, verso le grandi città sia per motivi di studio che di lavoro. Poi, molti di loro a distanza di qualche anno rientrano. Dall’Italia come dall’estero. Ma l’obiettivo dev’essere quello di trattenere le giovani generazioni sul territorio perché possano contribuire con le loro idee e con le loro visioni, e anche con le loro azioni, allo sviluppo del Biellese e quindi alla costruzione del loro stesso futuro».
«Con grande dispiacere, negli anni, ho visto tanti ragazzi impegnati nel nostro partito o, più in generale, in politica, allontanarsi dal territorio – sottolinea la Segretaria del PD Biellese -. Tutte le volte in cui un giovane ci lascia per andare a studiare o a fare un’esperienza lavorativa fuori provincia, non possiamo che essere felici per lui o per lei sotto il profilo della crescita personale, ma siamo anche rattristati per la perdita di un tassello importante per la crescita del nostro territorio e del nostro partito».
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli