i video sui social

Il "tour" di Delmastro in bar e ristoranti biellesi: "1° Maggio giornata di lutto"

Giornata intensa ieri, sabato 1 maggio 2021 e festa del lavoro, per il deputato biellese di Fratelli d'Italia Andrea Delmastro, che ha organizzato un vero e proprio tour sul territorio biellese per incontrare commercianti e partite iva

Il "tour" di Delmastro in bar e ristoranti biellesi: "1° Maggio giornata di lutto"
Politica Biella Città, 02 Maggio 2021 ore 09:34

Delmastro visita le attività commerciali

Giornata intensa ieri, sabato 1 maggio 2021 e festa del lavoro, per il deputato biellese di Fratelli d'Italia Andrea Delmastro, che ha organizzato un vero e proprio tour sul territorio biellese per incontrare commercianti e partite iva partendo dalla città di Biella per poi andare a Candelo, Cossato, Cerrione, Gaglianico, Mongrando, Ponderano, Rosazza, Sandigliano, Valdilana. Il tutto documentato sui social.
Delmastro ha visitato le attività chiuse puntando il dito contro le scelte del Governo Draghi.
“Il 1 Maggio è una giornata di lutto perché questo Governo ha chiuso per decreto intere filiere produttive, prive di qualsivoglia paracadute sociale. I “ristori”, tardivi, irrisori e spesso vergognosamente inferiori al reddito di cittadinanza, non hanno neanche coperto le spese fisse, inginocchiando chi sino a ieri ha letteralmente costituito l’ossatura economica e occupazionale dello Stato. Gli imprenditori chiusi per decreto non sanno più come arrivare alla fine del mese né quali saranno le sorti dei loro dipendenti”.

"Irresponsabili al Governo"

“Gli irresponsabili stanno al Governo: i monatti o gli untori non sono i ristoratori o tutti quei commercianti che già da tempo si sono adeguati ai protocolli di sicurezza, ma coloro che, al governo, da più di un anno dalla insorgenza della pandemia non sono ancora riusciti ad organizzare scuola, trasporti e sanità a dimensione di pandemia - continua il deputato - il nostro tessuto commerciale è rappresentato da tutte quelle attività che respirano di storie di donne, di uomini e di famiglie che da anni portano avanti il proprio lavoro con passione e coraggio e che ora non vedono più una luce in fondo al tunnel.
Per superare la pandemia e consentire all’economia di ripartire non si può pensare di mantenere questa linea chiusurista, più ideologica che scientifica; com’è inutile un coprifuoco, di dubbia legittimità costituzionale, poiché viola inutilmente la libertà di circolazione dei cittadini a meno che – conclude Delmastro - non esista per davvero la variante “vampiro” che aggredisce dalle 22 in avanti e non ce l’ hanno ancora detto".