Menu
Cerca

Testa, cuore, base: cos’è la piramide dei profumi?

Testa, cuore, base: cos’è la piramide dei profumi?
Idee & Consigli 23 Febbraio 2021 ore 07:00

Per creare una composizione armoniosa, completa e bella i profumieri utilizzano oli con diversi valori di volatilità molecolare. Gli oli più leggeri si volatilizzano più velocemente, mentre gli oli più pesanti rimangono a lungo. La composizione di un profumo è spesso chiamata accordo, che a sua volta si compone di tre serie di note. 

I profumieri di Jimmy Choo, affermano che la corretta combinazione crea una vera armonia olfattiva.

Cosa sono le note di testa?

I componenti inclusi nella parte superiore della piramide sono chiamati note di testa. Questi sono generalmente oli puri e volatili. Si sentono non appena si mette il profumo e creano la prima impressione della composizione. La longevità delle note di testa è di circa 10-20 minuti.

Cosa sono le note di cuore?

Al centro della composizione olfattiva ci sono le note di cuore. Cominciano ad apparire anche prima che le note di testa non si sentano più. Questi sono solitamente aromi morbidi tipiche,  come  rosa, gelsomino, giglio, ecc. La persistenza degli oli al centro della composizione è solitamente di circa 3-6 ore. Entrando pochi minuti dopo l’applicazione del profumo, le note di cuore, mescolandosi alle note di testa, conferiscono al profumo il suo carattere di base.

Cosa sono le note di base?

Le fragranze più pesanti e di lunga durata si chiamano note di fondo. Appaiono più tardi di tutti e saturano la composizione, conferendole sfumature ricche e profonde. Sono anche usati per dare energia e forza alla composizione. Le prime manifestazioni delle note di base iniziano circa mezz’ora dopo l’applicazione del profumo e durano per circa un giorno.

Questa è una descrizione classica e generale della piramide olfattiva. Ovviamente ci sono delle eccezioni, soprattutto di recente, a causa dello sviluppo dell’industria chimica. Ci sono composizioni costituite da una sola nota e ci sono composizioni costituite da un numero così elevato di note che è difficile dividerle in tre gruppi: gli aromi fluiscono l’uno dall’altro.

Il profumo può  rilassare e immergere in uno stato di euforia e serenità, evoca rapidamente vivide emozioni associate a stimoli estetici e cognitivi. Il paradosso e la bellezza delle fragranze è associato al fatto che operano su più livelli: razionale e irrazionale, cognitivo ed estetico.