EVENTI

Cosa fare a Biella e nel Biellese sabato 3 e domenica 4 ottobre

Dalla Sagra del Pailet al Drive-in per bambini. Ecco le proposte del territorio per il fine settimana.

Cosa fare a Biella e nel Biellese sabato 3 e domenica 4 ottobre
Biella Città, 03 Ottobre 2020 ore 05:00

Cosa fare a Biella e nel Biellese questo fine settimana? Tempo permettendo, data l’allerta diramata dalle autorità, ecco alcuni suggerimenti su eventi che al momento risultano confermati.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con tutti, ma proprio tutti, gli eventi a Biella, nel Biellese e nelle provincie limitrofe.

Musica

SABATO 3 OTTOBRE

MONGRANDO
Sotto il tuo manto… verso l’Incoronazione è il titolo de concerto di musica sacra che verrà tenuto da Candeloincoro con il gruppo strumentale “I fiori all’Occhieppo”. In programma, musiche di Beethoven, De Haan, Magri, Rossini, Sella e Verdi. Il concerto si terrà nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo, alle ore 21.

QUAREGNA
Kill Your Idols. Guns ‘N’ Roses tribute live all’O’Connors, sabato, dalle 22.30. Prenotazione consigliata.

DOMENICA 4 OTTOBRE

Simona Colonna. La violoncellista Simona Colonna domani, domenica, presenterà a Ronco Biellese alle ore 16.30, il suo nuovo album dal titolo “Curima, curima…”, esplorazione dell’identità del territorio piemontese. L’esibizione si terrà nell’ambito della Sagra del Pailet (si legga più avanti).

BIELLA
Suoni in Movimento. Domani, domenica, Palazzo Gromo Losa ospiterà “Suoni in Movimento”. Alle 16.30, concerto “Omaggio a Ludwig van Beethoven”, per il 250esimo anniversario della nascita. Con Sabrina Lanzi, al pianoforte, prima pianista donna italiana che ha eseguito l’opera integrale per piano e orchestra di Rachmaninoff. Introduzione e letture a cura di Elena Ballario. In programma, brani di Beethoven e Liszt. Ingresso gratuito. Vivamente consigliata la prenotazione via messaggio: 370-3031220.

Sabrina Lanzi

Eventi vari

SABATO 3 OTTOBRE

BIELLA
L’anima della danza sportiva è l’evento commemorativo organizzato dalla Fids (Federazione italiana danza sportiva) in ricordo delle vittime del Covid-19 che si svolgerà sabato al PalaPajetta, a partire dalle 20.30.
Il programma prevede esibizioni di atleti piemontesi annoverati tra le fila della Nazionale nelle varie discipline con musiche appositamente studiate per la serata, esibizione di cantanti dal vivo, oltre che la lettura di una poesia legata ai gravosi eventi passati e la testimonianza diretta di uno “scampato” al virus.
Nel corso della serata verrà inoltre scoperto e inaugurato un murales dipinto su lastra.

BIELLA
Sabati d’autunno. Continuano in città gli appuntamenti con i “Sabati d’autunno” a cura di Confesercenti Biella. Anche sabato, hobbisti e bancarelle nelle vie del centro. Info: www.comune.biella.it.

CANDELO
Drive-in per bambini. Il grande schermo e le auto parcheggiate davanti. Descritto così, sarebbe un comune drive-in. Ma, in questo caso, il cinema all’aperto si fa particolare: accoglierà, infatti, i bambini. Con le loro auto, certo: basterà che le macchine siano costruite da zero, con scatole di cartone e materiale di riciclo. La serata è fissata per oggi sabato al Trovatempo di Candelo, in via IV Novembre 17, ed è firmata dalla cooperativa sociale “Tantintenti” con Community School. Il drive-in è rivolto ai bambini tra i cinque e i nove anni, mentre il film che vedranno sarà una storia “vintage”, ripescata nell’archivio dei capolavori Disney di cinquant’anni fa. Ritrovo alle ore 18: pic-nic nel giardino del Trovatempo con il cibo portato da casa, costruzione delle macchine di cartone e poi visione. Prenotazioni per eventuali posti rimanenti: 349-3760433. In caso di maltempo, tutto sarà rinviato di sette giorni.

Drive-in per bambini

SALA BIELLESE
La Resistenza… di notte. Nell’ambito dell’iniziativa “Quattro passi nella storia… della Resistenza!”, promossa dalla Casa della Resistenza, oggi sabato si terrà il terzo e ultimo appuntamento con la visita guidata serale lungo il percorso del Museo itinerante della Resistenza (3,3 chilometri), con il seguente programma: ritrovo/partenza (ore 20:30): via Ottavio Rivetti 5 (Casa della Resistenza); via Roma: pannelli 21 e 6 (La salita in montagna/La popolazione); via A. Lamarmora: pannelli 12 e 3 (Le baite-Marincola/Radio Libertà); via per Andrate: pannelli 2 e 1 (Walter Fillak/Aviolanci). Si scenderà quindi attraverso il bosco al campo di lancio presso il quale – attraverso l’installazione delle luci di segnalazione – saranno simulate le condizioni per l’aviolancio. Al termine, risalita su via per Andrate e rientro in paese, con arrivo alla Casa della Resistenza previsto per le 23. Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione. La quota di iscrizione è di 5 euro. In caso di maltempo la visita non avrà luogo. Info e prenotazioni da effettuarsi utilizzando i seguenti contatti: tel.: 340-9687191 (cellulare, dopo le 19, e WhatsApp, anche dalla pagina Facebook); e-mail: museoresistenzasala@gmail.com.

DOMENICA 4 OTTOBRE

RONCO BIELLESE.
Sagra del Pailet. L manifestazione si terrà domenica, dalle 10 alle 17.30, e ospiterà alcune mostre all’Ecomuseo della Terracotta, un mercatino della ceramica in largo Gagliazzo e un concerto in piazza Vittorio Veneto. Le mostre saranno in tutto quattro le mostre visitabili all’Ecomuseo: “Sculture”, personale di Mariella Perino, che in una sala esporrà le terrecotte, e in particolare le figure femminili, e nell’altra sala i suoi “Bronzetti”; “Dipinti”, la personale di Franco Brunatto, artista autodidatta che ha formato la sua cultura artistica viaggiando e incontrando artisti e galleristi; “Fior di libri”, con i lavori di Claudia Bertolina realizzati con il riciclo creativo, perché «la vita di un libro non finisce con l’ultima pagina»; “La consistenza della materia”, dittico fotografico di Matteo Rebuffa, dove, attraverso la doppia esposizione fotografica, viene proposta una riflessione sull’ambiente fotografato e la materia che lo costituisce, condensando macro e micro in una singola immagine che può avere molteplici letture. Contemporaneamente, in largo Gagliazzo, i ceramisti che frequentano il laboratorio delle terrecotte di Ronco Biellese allestiranno dei banchetti per l’esposizione e la vendita della loro produzione. Non solo “Bielline 2.0” (rivisitazione in chiave moderna di tegami, pentole, patatiere e brocche) ma anche oggetti finemente decorati. Non mancherà una parentesi musicale, con “Curìma, curìma…”, il concerto di Simona Colonna organizzato da Storie di Piazza. L’appuntamento è per le ore 16.30 in piazza Vittorio Veneto.

MIAGLIANO
Visita guidata al Villaggio Operaio Poma. Con gli “Amici della Lena” si andrà allascoperta del primo villaggio operaio del Biellese e uno dei primi in Italia costruito a partire dal 1870 dai Fratelli Antonio e Giuseppe Poma, fondatori dell’omonimo cotonificio di Miagliano. Villaggio operaio è assai diverso dagli altri presenti nel Biellese (Villaggio Filatura di Tollegno, Villaggio Rivetti a Biella e Villaggio Trossi a Vigliano B.se) in quanto non è identificato in una parte ben delineata del paese ma è il paese stesso, possiamo dire che è un “paese-fabbrica”. Guidati dagli operatori della Rete Museale andremo a scoprire le abitazioni degli operai e dei dirigenti, i circoli ricreativi, i luoghi di svago ma anche gli edifici scolastici e quelli per l’approvvigionamento degli alimenti. E poi i lavatoi, il canale, il ponte… Durante la visita sarà possibile approfondire la tematica utilizzando i QR-code dei pannelli che illustrano il villaggio operaio: il primo collega al sito Archivi Tessili Biellesi, dove Danilo Craveia ha raccolto una moltitudine di documenti e immagini e il secondo collega al progetto Identità Sonore di Ted Martin Consoli che raccoglie i suoni del paese che si stanno perdendo o che sono già scomparsi.
Alle ore 14.30 (primo gruppo) e alle ore 16.30 (secondo gruppo). Obbligo di prenotazione: 320-0982237. Partecipazione a offerta libera.

OROPA
Giardino Botanico. La stagione del Giardino Botanico di Oropa si è chiusa, ma… sono già previste due nuove aperture straordinarie per le domeniche 4 e 11 ottobre, dalle 10 alle 18, nell’ambito del calendario di appuntamenti della Rete Ecomuseale Biellese. Info: telefonare al numero: 015-2523058

CASTELLETTO CERVO
Visite al monastero. Appuntamento con le visite guidate al monastero cluniacense organizzate dal Comune in collaborazione con la parrocchia dei Santi Pietro, Paolo e Tommaso. Ingressi programmati alle 15 e alle 16; ultimo ingresso alle 17. La prenotazione è obbligatoria. Info: tel.: 347-4728295 oppure visitare il sito: www.monasterodicastelletto.it.

CANDELO
Produttori di Slow Food. Domani, domenica, all’interno delle mura del Ricetto, si svolgerà il mercato dei produttori agricoli di Slow Food. Info: tel.: 015-2536728.

Mostre

BAGNERI – MUZZANO
Festa del Ringraziamento. Domani, domenica, a Bagneri, tradizionale appuntamento con la Festa del Ringraziamento. La giornata si aprirà alle 10. Alle 11, nella chiesa parrocchiale, sarà celebrata la messa con l’offerta dei doni in ringraziamento al Signore; chi vorrà potrà fermarsi per l’aperitivo e il pranzo organizzato dagli Amici di Bagneri (prenotazioni al 339-6881717 o allo 015-28684). Alle 16 verrà inaugurata la mostra “Sentiero vivo”, con le sculture in pietra realizzate da Cecilia Martin Birsa  e collocate in un percorso emozionale sulla mulattiera che sale a Bagneri e nel borgo. L’allestimento è inserito in “Selvatica – Arte e Natura in Festival”. Nel pomeriggio sarà inoltre possibile visitare l’Ecomuseo che fa parte della Rete Museale Biellese.

CANDELO
In prospettiva – la fotografia come emozione open air: fino al 15 novembre al Ricetto si potranno ammirare scatti straordinari in grandi formati allestiti all’aperto tra le vie del borgo medievale. Il borgo diventa così un vero e proprio museo all’aria aperta. Tutti gli autori delle opere in mostra a Candelo sono master Nikon School.

BIELLA
Selvatica – Arte e Natura in Festival. Forte del riconoscimento di Città Creativa Unesco, Biella propone la nuova edizione di Selvatica – Arte e Natura in Festival che fa dialogare le arti visive con le meraviglie della natura. Quest’anno all’insegna della monumentalità, come le sculture di Jürgen Lingl e gli ambienti al centro del progetto fotografico Habitat di Marco Gaiotti. Imponente è anche il lavoro di Margherita Leoni sulla flora tropicale, così come l’opera di suo marito, lo scultore Luciano Mello Witkowski Pinto, entrato in contatto con le etnie amazzoniche. La bellezza della natura è protagonista degli scatti del concorso fotografico Glanzlichter. Arrivano a Biella anche gli Alberi Monumentali Italiani incisi all’acquaforte da Federica Galli e gli acquerelli e i disegni botanici di Emilia e Filippina La Marmora, Angela Petrini e Maria Lombardi tra Ottocento e giorni nostri. Infine un’esposizione scientifica dedicata alle strategie di sopravvivenza di insetti, anfibi e rettili, che sarà possibile osservare dal vero. Un Festival corale che ha il suo cuore nel Polo Culturale di Biella Piazzo, con gli splendidi palazzi Gromo Losa, Ferrero e La Marmora. Info: aperto sabato e domenica ore 10-19, intero 7 Euro; Selvatica più mostra Predatori del microcosmo ingresso 10 Euro, selvaticafestival.net

BIELLA
Biella lives di Vegas. Alla Gallera Silvy Bassanese di via Galilei 45 in corso la mostra “Biella lives” personale di Paolo Vegas che racconta le trasformazioni cittadine impiegando tecniche miste fotografiche. Info: fino al 13 dicembre, da martedì a venerdì ore 16-19, sabato, domenica e festivi su appuntamento.

BIELLA
Dentro lo sguardo. Al Museo del Territorio Biellese prorogata la mostra “Dentro lo sguardo – Occhi che parlano dall’antichità al XXI secolo”: un percorso inedito tra le opere delle collezioni permanenti e l’allestimento di una mostra temporanea con opere che fino ad oggi sono state conservate nei depositi. Info: fino al 18 ottobre, mercoledì e sabato 15-18,30; giovedì, venerdì e domenica 10-12,30, 15-18,30, ingresso intero 5 euro, www.museo.comune.biella.it

BIELLA
Inuria. In corso la mostra autunnale di Zaion Gallery in Salita di Riva 3. Si tratta di “Iniuria” dell’artista trentina Jacopo Dimastrogiovanni. La mostra rappresenta una rivisitazione dell’arte barocca vista in chiave contemporanea e una Wunderkamm assolutamente degna di questo nome che ci proietterà nel mistico e misterioso mondo delle meraviglie, al limite del noir. La mostra evidenzia tre cicli pittorici: “Alter ego”, “Iniuria”, “Wunderkammer”. Info: fino al 13 novembre, mercoledì, giovedì e venerdì ore 16.30-19.30, zaiongallery.com.

BIELLA
La luce di Calvano. In corso al Museo del Territorio Biellese la mostra “Dal segno alla luce. 50 anni di pittura”. Nelle sale al piano terreno ecco la personale della pittrice Mariella Calvano. Info: ingresso gratuito, fino al 20 ottobre, da mercoledì a sabato ore 15-18.30, domenica ore 10.30-12 e ore 15.30-18.30, www.museodelterritorio.biella.it

BIELLA
Ventunesimo Exhibit. Alla BiBoxArt a Palazzo Ferrero al Piazzo collettiva a cura di Carlotta Clerici e Giulia Perrucci, che conclude la residenza internazionale d’artista 2019 a Occhieppo Inferiore. Le opere sono di Henry Bradley (video e installazioni), Francesco Cardarelli (fotografia), Shih-Yen Chan (installazioni e scultura), Ricardo Guimarães (performance e videoart) e Anika Roach (pittura): cinque giovani artisti che hanno trascorso insieme tre settimane nel Biellese. Info: visite fino al 4 ottobre, dal giovedì alla domenica 15-19 o su appuntamento al 347/3348215).

CERRIONE
Barli e la Liguria. Inaugura domani alle ore 17 alla Tenuta Castello di via Libertà 34 in corso la mostra di Marcello Barli e la sua “Liguria da Muzio a Cerrione” a cura di Claudia Ghiraldello. Info: fino al 17 ottobre, il venerdì e sabato ore 15.30-18.30 a su appuntamento 388-1841892.

CAMPIGLIA
Fotoservizio. In corso al santuario di San Giovanni la mostra “Fotoservizio” con 60 scatti di Sergio e Giuliano Fighera fatti il 23 dicembre 1977 a Bielmonte quando la Valanga Azzurra partecipò al parallelo. Info: fino al 4 ottobre sabato e domenica ore 10-12 e 14.30-18.30. Ingresso libero.

PRAY BIELLESE
Artisti e sarti. Aperta la mostra “Artisti e sarti in fabbrica”, allestita alla Fabbrica della Ruota di Pray. Info: fino all’11 ottobre tutte le domeniche ore 14,30-18,30, www.docbi.it.

VALDILANA
From sheep to shop. Casa Zegna si riappropria del pensiero di Ermenegildo Zegna e propone l’allestimento permanente “From sheep to shop”: 110 anni di storia rivolti al futuro. Info: fino al 1 novembre domenica e festivi ore 11-17; ingresso: 5 euro, ridotto 4 euro, www.casazegna.org

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità