Menu
Cerca

Trofei in cristalli Swarovski

Trofei in cristalli Swarovski
Eventi e Cultura 24 Dicembre 2015 ore 03:46

L’alzata al cielo, tipica dell’atleta, per una volta eguaglia il luccichio di soddisfazione nei suoi occhi. Questo perché i premi in questione sono stati impreziositi da 3.200 cristalli originali

Swarovski. Sono i trofei firmati dall’artista biellese Daniele Basso (in foto), in occasione del 30esimo anniversario della “Ski World Cup Alta Badia- Dolomites”. Edizione, questa del 2015, per la quale Basso - già autore della scultura “Gigant” posizionata alla partenza della pista Gran Risa – ha ideato i riconoscimenti dello slalom gigante e del primo innovativo slalom gigante parallelo. «Le opere d’arte - spiega lo stesso Daniele Basso – interpretano il logo della competizione, una delle gare più spettacolari del circo bianco, consacrandolo in acciaio e illuminandolo di cristalli. Trofei per la prima volta tutti uguali nelle dimensioni, per celebrare, oltre la performance, il valore universale dello sport».

Quanto ai cristalli Swarovski, si tratta di preziosismo ormai legato all’acciaio specchiante di Basso, con uno sguardo all’ambiente, in quanto eco-sostenibili.

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA - VIDEO

L’alzata al cielo, tipica dell’atleta, per una volta eguaglia il luccichio di soddisfazione nei suoi occhi. Questo perché i premi in questione sono stati impreziositi da 3.200 cristalli originali

Swarovski. Sono i trofei firmati dall’artista biellese Daniele Basso (in foto), in occasione del 30esimo anniversario della “Ski World Cup Alta Badia- Dolomites”. Edizione, questa del 2015, per la quale Basso - già autore della scultura “Gigant” posizionata alla partenza della pista Gran Risa – ha ideato i riconoscimenti dello slalom gigante e del primo innovativo slalom gigante parallelo. «Le opere d’arte - spiega lo stesso Daniele Basso – interpretano il logo della competizione, una delle gare più spettacolari del circo bianco, consacrandolo in acciaio e illuminandolo di cristalli. Trofei per la prima volta tutti uguali nelle dimensioni, per celebrare, oltre la performance, il valore universale dello sport».

Quanto ai cristalli Swarovski, si tratta di preziosismo ormai legato all’acciaio specchiante di Basso, con uno sguardo all’ambiente, in quanto eco-sostenibili.

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA - VIDEO