Eventi e Cultura

Teatro Sociale, 150 anni di cultura

Teatro Sociale, 150 anni di cultura
Eventi e Cultura 04 Ottobre 2015 ore 12:11

BIELLA - Simbolo della città, dalla presenza elegante e discreta. Difficile immaginare Biella senza il Teatro Sociale. Eppure, questo storico luogo di cultura, che sembra sorgere in centro da sempre, annovera nella sua storia una data di nascita, e persino un luogo che non è quello che conosciamo oggi. Dunque, anche lui, per tutti «il Sociale», compie gli anni: 150, per la precisione. E, da buon festeggiato, attende la ricorrenza.

BIELLA - Simbolo della città, dalla presenza elegante e discreta. Difficile immaginare Biella senza il Teatro Sociale. Eppure, questo storico luogo di cultura, che sembra sorgere in centro da sempre, annovera nella sua storia una data di nascita, e persino un luogo che non è quello che conosciamo oggi. Dunque, anche lui, per tutti «il Sociale», compie gli anni: 150, per la precisione. E, da buon festeggiato, attende la ricorrenza.

Narrano le cronache che la prima sala per spettacoli, a Biella, è stata costruita intorno al 1820, per volere dei fratelli Villani. E che, a causa della notevole affluenza di pubblico, nel 1863 si è dovuta, però, progettare un’altra sede, l’attuale imponente palazzo di Piazza Martiri, che tuttora ospita il teatro.  Proprio qui da venerdì prossimo, 9 ottobre, prenderanno il via i festeggiamenti per il secolo e mezzo di vita della grande istituzione culturale del nostro territorio. 

Ad annunciarlo l’assessore Teresa Barresi con l’attrice e regista Manuela Tamietti e il direttore artistico dell’Accademia musicale “Perosi”, Stefano Giacomelli (in foto). Artisti e professionisti che non potranno che rendere onore al Teatro Sociale muovendosi sul suo palco, riempiendo le sue sale di note e parole, aprendo le sue porte agli spartiti, ai costumi di scena, come al pubblico che da anni s’accomoda tra il rosso delle sue poltrone.

Spettacoli e concerti copriranno quattro diversi appuntamenti. Fine apertura, firmata dal “Perosi”, con l’esibizione dei “Crazy Bows” - gli archi pazzerelli - il 9 ottobre; quindi, ancora musica con “The American”, martedì 20 ottobre. Stacco: sabato 31, visite guidate teatralizzate nell’ambito della 12esima Giornata Nazionale del Trekking Urbano, con percorso dal Museo del Territorio sul filo de “Dalle origini del cibo al gusto per il bello”. Gran finale, quindi, con lo spettacolo “50 per tre, 150 per te”, che conterà sul coinvolgimento di diverse compagnie di attori attive nel Biellese, a cura di “Storie di Piazza” e con l’accompagnamento dei musicisti Andrea Manzoni e Simona Colonna. Sul palco, sempre lui. Soggetto anche di un libro scritto da Elena Kluzer, in uscita a novembre. Per tutti, «il Sociale». 

Giovanna Boglietti    

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter