Eventi e Cultura

«Senza volontariato non aiuteremmo tutti»

«Senza volontariato non aiuteremmo tutti»
Eventi e Cultura 09 Maggio 2017 ore 21:13

COSSATO - Ha ottenuto un vivissimo successo di pubblico e di critica il tradizionale spettacolo della Festa della mamma, tenutosi a teatro venerdì sera per iniziativa del Fondo di solidarietà sociale “Maria Bianco’’, con il patrocinio dell’assessorato ai servizi sociali del Comune, affidato al vicesindaco Enrico Moggio, e l’appoggio dei negozianti aderenti a Cossatoshop e non solo, e di privati. Anche quest’anno la consueta lotteria abbinata allo spettacolo si è conclusa nel migliore dei modi: tutti i 7mila biglietti sono stati venduti, ancor prima dell’inizio dell’evento, con un introito di 3.500 euro, che verranno utilizzati per aiutare le famiglie cossatesi in grosse difficoltà economiche per mancanza di lavoro o per motivi di salute.

Lo spettacolo, ancora una volta, è stato molto gradito dal folto pubblico presente, che ha tributato calorosi applausi ai vari protagonisti, i quali come sempre si sono esibiti gratuitamente a favore dell’associazione, sorta oltre trent’ anni or sono. Si sono esibite le allieve della scuola Art’è Danza di Cossato, dirette da Claudia Squintone (che hanno dato vita ad una serie di coreografie di danza classica, moderna ed hip-hop, create dalle docenti Sabrina Colombo, Marina Vinciguerra, Elisabetta Delleani, Federica Francese e Paola Iachini), ma anche gli allievi dell’indirizzo strumentale ed il coro dell’Istituto Comprensivo di Cossato, con la collaborazione della scuola di musica Sonòria di Cossato, il clown e giocolerie Teo con dei numeri assai divertenti, ed il coro Giovani ed il coro Spe della Parrocchia di Gesù Nostra Speranza, diretti da Elena Turcato. A sorpresa i due cori, con alcuni ragazzi migranti, hanno voluto esprimere, con l’aiuto del canto e della musica, che unisce culture e mondi diversi, un messaggio di amicizia e fraternità, con l’auspicio di un’accoglienza fraterna.

La serata è stata condotta con straordinaria abilità e simpatia, come sempre, da Paolo e Sara Bortolozzo. Nell’intervallo, poi, il sindaco Claudio Corradino, il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Enrico Bocchio, il vicario don Fulvio Dettoma, il presidente del consorzio Cissabo e sindaco di Bioglio Stefano Ceffa ed il sindaco di Gifflenga Elisa Pollero hanno preso la parola per formulare i migliori auguri a tutte le mamme e le nonne presenti, per congratularsi con gli organizzatori e con i protagonisti dello spettacolo per l’ottima riuscita della serata. Tutti hanno riconosciuto che il volontariato è, ormai, indispensabile a garantire una preziosa valvola di sfogo per poter affrontare tutte le emergenze sociali che l’attuale congiuntura porta a dover affrontare. Al termine, il presidente del Fondo “Bianco’’, Franco Graziola, dopo aver porto gli auguri a tutte le mamme e nonne presenti, ha ringraziato il Comune, le persone presenti in sala, tutti coloro che hanno acquistato i biglietti della lotteria, chi ha dato una grossa mano a venderli, gli artisti che hanno preso parte alla serata, il tecnico luci e audio Franco Roncari, gli alpini, il Centro Incontro e la Pro Loco di Cossato e tutti i membri del Fondo. A fine serata, ha avuto luogo l’estrazione degli 80 stupendi premi in palio.

R.E.B.

COSSATO - Ha ottenuto un vivissimo successo di pubblico e di critica il tradizionale spettacolo della Festa della mamma, tenutosi a teatro venerdì sera per iniziativa del Fondo di solidarietà sociale “Maria Bianco’’, con il patrocinio dell’assessorato ai servizi sociali del Comune, affidato al vicesindaco Enrico Moggio, e l’appoggio dei negozianti aderenti a Cossatoshop e non solo, e di privati. Anche quest’anno la consueta lotteria abbinata allo spettacolo si è conclusa nel migliore dei modi: tutti i 7mila biglietti sono stati venduti, ancor prima dell’inizio dell’evento, con un introito di 3.500 euro, che verranno utilizzati per aiutare le famiglie cossatesi in grosse difficoltà economiche per mancanza di lavoro o per motivi di salute.

Lo spettacolo, ancora una volta, è stato molto gradito dal folto pubblico presente, che ha tributato calorosi applausi ai vari protagonisti, i quali come sempre si sono esibiti gratuitamente a favore dell’associazione, sorta oltre trent’ anni or sono. Si sono esibite le allieve della scuola Art’è Danza di Cossato, dirette da Claudia Squintone (che hanno dato vita ad una serie di coreografie di danza classica, moderna ed hip-hop, create dalle docenti Sabrina Colombo, Marina Vinciguerra, Elisabetta Delleani, Federica Francese e Paola Iachini), ma anche gli allievi dell’indirizzo strumentale ed il coro dell’Istituto Comprensivo di Cossato, con la collaborazione della scuola di musica Sonòria di Cossato, il clown e giocolerie Teo con dei numeri assai divertenti, ed il coro Giovani ed il coro Spe della Parrocchia di Gesù Nostra Speranza, diretti da Elena Turcato. A sorpresa i due cori, con alcuni ragazzi migranti, hanno voluto esprimere, con l’aiuto del canto e della musica, che unisce culture e mondi diversi, un messaggio di amicizia e fraternità, con l’auspicio di un’accoglienza fraterna.

La serata è stata condotta con straordinaria abilità e simpatia, come sempre, da Paolo e Sara Bortolozzo. Nell’intervallo, poi, il sindaco Claudio Corradino, il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Enrico Bocchio, il vicario don Fulvio Dettoma, il presidente del consorzio Cissabo e sindaco di Bioglio Stefano Ceffa ed il sindaco di Gifflenga Elisa Pollero hanno preso la parola per formulare i migliori auguri a tutte le mamme e le nonne presenti, per congratularsi con gli organizzatori e con i protagonisti dello spettacolo per l’ottima riuscita della serata. Tutti hanno riconosciuto che il volontariato è, ormai, indispensabile a garantire una preziosa valvola di sfogo per poter affrontare tutte le emergenze sociali che l’attuale congiuntura porta a dover affrontare. Al termine, il presidente del Fondo “Bianco’’, Franco Graziola, dopo aver porto gli auguri a tutte le mamme e nonne presenti, ha ringraziato il Comune, le persone presenti in sala, tutti coloro che hanno acquistato i biglietti della lotteria, chi ha dato una grossa mano a venderli, gli artisti che hanno preso parte alla serata, il tecnico luci e audio Franco Roncari, gli alpini, il Centro Incontro e la Pro Loco di Cossato e tutti i membri del Fondo. A fine serata, ha avuto luogo l’estrazione degli 80 stupendi premi in palio.

R.E.B.