“Selvatica” per duemila, ora i Celti

“Selvatica” per duemila, ora i Celti
03 Luglio 2017 ore 15:04

BIELLA – “Selvatica – Arte e Natura in Festival” ha calato il sipario, ieri, archiviando il risultato di 2mila paganti che hanno visitato le mostre allestite nei palazzi del Piazzo e al Museo del Territorio e nei siti adibiti alle esposizioni collaterali, alcune delle quali ancora aperte. Per il Biellese, però, la parentesi non si chiude qui: la settimana porterà, infatti, novità per luglio e i mesi seguenti. 
“Viaggio. La scoperta di nuovi orizzonti” è il progetto che rinsalda il legame di Biella con la fotografia, tramite la Fondazione Crb, che mette a disposizione Palazzo Gromo Losa, e gli altri partner del Piazzo, cioè Palazzo La Marmora e Palazzo Ferrero, con l’aiuto di Fondazione Crt e “Il Tucano”. Il progetto prevede da domenica, 9 luglio, fino al 10 settembre, otto eventi fotografici di rilievo nei tre palazzi del borgo storico e convenzioni con altri luoghi della cultura biellese: il Museo del Territorio e il Falseum di Verrone. 
Due le rassegne a Palazzo Gromo Losa: “Terra” con immagini del grande Sebastião Salgado. Poi, “Viaggio nel tempo ritrovato” di Olmo Amato in collaborazione con BI-BOx Art Space. A Palazzo Ferrero, quattro gli eventi: si parte con “Les souffles” di Ruben Brulat in collaborazione con Ncontemporary (Londra – Milano); quindi, “Luoghi oscurati“ a cura di Luisa Espanet, Valerio Griffa, Laura Mulassano, Francesca Piana, Giovanni Tagini. Le altre mostre: “Il viaggio nel viaggio”, il Polo Sud di Ernest Shackleton e Giorgio Maria Griffa con le interpretazioni di Giorgio Maria Griffa, e “Giro del mondo in 80 blogger”, fotografie a sostegno di Christian Cappello – #Marta4kids Onlus. A Palazzo La Marmora, invece, “Guglielmo Alberti, viaggio nel Maghreb” e “Balenottera”. 
Info: venerdì e sabato, 15.30-19; domenica, 10-13 e 15.30-19. Ingresso unico a 6 euro, ridotto 5, www.palazzoferrero.it
“Mare” e “Galati vincenti” sono, invece, due mostre che si terranno al Museo del Territorio. La prima si terrà da sabato, 8 luglio, al 29 ottobre: focus sui pastelli del famoso pittore biellese Alessandro Poma (1874 – 1960). Nuova veste estiva anche per la Sala dell’Ottocento con le “Marine” di Marco Calderini, Carlo Follini, John Lavery, Alberto Pasini, Telemaco Signorini e Ettore Tito. La seconda mostra, prevista dal 16 luglio al 29 ottobre, tra i progetti finanziati dalla Fondazione Crt con il bando “Esponente 2017” come la stessa mostra fotografica “Viaggio”, porterà invece a Biella reperti relativi alla presenza in Piemonte dei Galati o Galli, popolo celtico, dal VI al I secolo a.C. E conterà su eventi collaterali, quali la degustazione “Celtic hour” (23 settembre); la riscoperta di antichi mestieri “Al mercato di Latumaro” (1° ottobre), con tanto di laboratori; fino a “A cena con Sapsuta”, per tornare al gusto (28 ottobre).   
Info: da mercoledì a venerdì, 10-12.30 e 15-18.30; sabato e domenica, 15-19; apertura straordinaria il 15 agosto, ore 15-19. Biglietto unico “Galati vincenti” più “Mare” più collezioni permanenti a 5 euro (intero) e 3 euro (ridotto). Presentando il biglietto di “Viaggio”, si avrà diritto al ridotto di 3 euro. 
Alla Galleria Sant’Eusebio, a Oropa, sono  state aperte, intanto, le mostre “Migranti, la sfida dell’incontro” e “Qui siete amati e prediletti. I profughi della Grande Guerra a Oropa”. Info: ore 9-12 e  ore 15-19.30, fino al 23 luglio. 
Giovanna Boglietti

BIELLA – “Selvatica – Arte e Natura in Festival” ha calato il sipario, ieri, archiviando il risultato di 2mila paganti che hanno visitato le mostre allestite nei palazzi del Piazzo e al Museo del Territorio e nei siti adibiti alle esposizioni collaterali, alcune delle quali ancora aperte. Per il Biellese, però, la parentesi non si chiude qui: la settimana porterà, infatti, novità per luglio e i mesi seguenti. 
“Viaggio. La scoperta di nuovi orizzonti” è il progetto che rinsalda il legame di Biella con la fotografia, tramite la Fondazione Crb, che mette a disposizione Palazzo Gromo Losa, e gli altri partner del Piazzo, cioè Palazzo La Marmora e Palazzo Ferrero, con l’aiuto di Fondazione Crt e “Il Tucano”. Il progetto prevede da domenica, 9 luglio, fino al 10 settembre, otto eventi fotografici di rilievo nei tre palazzi del borgo storico e convenzioni con altri luoghi della cultura biellese: il Museo del Territorio e il Falseum di Verrone. 
Due le rassegne a Palazzo Gromo Losa: “Terra” con immagini del grande Sebastião Salgado. Poi, “Viaggio nel tempo ritrovato” di Olmo Amato in collaborazione con BI-BOx Art Space. A Palazzo Ferrero, quattro gli eventi: si parte con “Les souffles” di Ruben Brulat in collaborazione con Ncontemporary (Londra – Milano); quindi, “Luoghi oscurati“ a cura di Luisa Espanet, Valerio Griffa, Laura Mulassano, Francesca Piana, Giovanni Tagini. Le altre mostre: “Il viaggio nel viaggio”, il Polo Sud di Ernest Shackleton e Giorgio Maria Griffa con le interpretazioni di Giorgio Maria Griffa, e “Giro del mondo in 80 blogger”, fotografie a sostegno di Christian Cappello – #Marta4kids Onlus. A Palazzo La Marmora, invece, “Guglielmo Alberti, viaggio nel Maghreb” e “Balenottera”. 
Info: venerdì e sabato, 15.30-19; domenica, 10-13 e 15.30-19. Ingresso unico a 6 euro, ridotto 5, www.palazzoferrero.it
“Mare” e “Galati vincenti” sono, invece, due mostre che si terranno al Museo del Territorio. La prima si terrà da sabato, 8 luglio, al 29 ottobre: focus sui pastelli del famoso pittore biellese Alessandro Poma (1874 – 1960). Nuova veste estiva anche per la Sala dell’Ottocento con le “Marine” di Marco Calderini, Carlo Follini, John Lavery, Alberto Pasini, Telemaco Signorini e Ettore Tito. La seconda mostra, prevista dal 16 luglio al 29 ottobre, tra i progetti finanziati dalla Fondazione Crt con il bando “Esponente 2017” come la stessa mostra fotografica “Viaggio”, porterà invece a Biella reperti relativi alla presenza in Piemonte dei Galati o Galli, popolo celtico, dal VI al I secolo a.C. E conterà su eventi collaterali, quali la degustazione “Celtic hour” (23 settembre); la riscoperta di antichi mestieri “Al mercato di Latumaro” (1° ottobre), con tanto di laboratori; fino a “A cena con Sapsuta”, per tornare al gusto (28 ottobre).   
Info: da mercoledì a venerdì, 10-12.30 e 15-18.30; sabato e domenica, 15-19; apertura straordinaria il 15 agosto, ore 15-19. Biglietto unico “Galati vincenti” più “Mare” più collezioni permanenti a 5 euro (intero) e 3 euro (ridotto). Presentando il biglietto di “Viaggio”, si avrà diritto al ridotto di 3 euro. 
Alla Galleria Sant’Eusebio, a Oropa, sono  state aperte, intanto, le mostre “Migranti, la sfida dell’incontro” e “Qui siete amati e prediletti. I profughi della Grande Guerra a Oropa”. Info: ore 9-12 e  ore 15-19.30, fino al 23 luglio. 
Giovanna Boglietti

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno