Eventi e Cultura

Pero, iscritti oltre quota 2.800

Eventi e Cultura 14 Marzo 2011 ore 16:40

(9 mar) «Sono contenta e onorata di essere qui con voi e di presiedere questa assemblea». Con queste parole Daniela Tomati (presidente del Cai di Biella), appena eletta presidente dell’annuale assemblea ordinaria dell’associazione polisportiva dilettantistica Pietro Micca, ha salutato i presenti ritrovatisi giovedì sera nella sede di via Monte Mucrone.
La relazione. Assegnato il ruolo di segretario a Daniela Catania, il presidente della “Pero”, Sandro Coda Luchina, ha iniziato la relazione morale e finanziaria del 2010.
«Quello appena trascorso è stato un anno ricco di eventi, di interessanti risultati sportivi e culturali, con un costante aumento di soci (ora sono oltre 2.800, ndr)», ha esordito il presidente, sottolineando che «nonostante il momento di crisi, con l’aiuto di modeste ma importanti sponsorizzazioni e contributi, siamo riusciti a portare avanti un’intensa attività sportiva, ricreativa e culturale, gestendo al meglio i nostri impianti, indispensabili all’attività delle 12 sezioni. È così che abbiamo organizzato la Festa della neve, la Skibike, la due Santuari Running, le gare di escursionismo marcia alpina, ginnastica ritmica, scherma (a Verrone) e di arrampicata sportiva (a Pollone). Appuntamenti a cui si aggiungono saggi di fine anno, musical, spettacoli teatrali, concerti corali e concorsi nazionali, fino al Pietro Micca day».

«Sono contenta e onorata di essere qui con voi e di presiedere questa assemblea». Con queste parole Daniela Tomati (presidente del Cai di Biella), appena eletta presidente dell’annuale assemblea ordinaria dell’associazione polisportiva dilettantistica Pietro Micca, ha salutato i presenti ritrovatisi giovedì sera nella sede di via Monte Mucrone.

La relazione. Assegnato il ruolo di segretario a Daniela Catania, il presidente della “Pero”, Sandro Coda Luchina, ha iniziato la relazione morale e finanziaria del 2010.
«Quello appena trascorso è stato un anno ricco di eventi, di interessanti risultati sportivi e culturali, con un costante aumento di soci (ora sono oltre 2.800, ndr)», ha esordito il presidente, sottolineando che «nonostante il momento di crisi, con l’aiuto di modeste ma importanti sponsorizzazioni e contributi, siamo riusciti a portare avanti un’intensa attività sportiva, ricreativa e culturale, gestendo al meglio i nostri impianti, indispensabili all’attività delle 12 sezioni. È così che abbiamo organizzato la Festa della neve, la Skibike, la due Santuari Running, le gare di escursionismo marcia alpina, ginnastica ritmica, scherma (a Verrone) e di arrampicata sportiva (a Pollone). Appuntamenti a cui si aggiungono saggi di fine anno, musical, spettacoli teatrali, concerti corali e concorsi nazionali, fino al Pietro Micca day».

Le strutture. Il presidente si è poi soffermato sulle strutture societarie. «L’investimento più importante e indispensabile - ha detto - è stato l’ammodernamento della palestra di ginnastica artistica di Chiavazza. Il palazzetto dello Sport “Città di Biella” rappresenta da oltre 15 anni il punto nevralgico di gran parte dell’attività e l’imminente installazione di un impianto fotovoltaico e solare permetterà una notevole riduzione dei costi energetici. Con il Comune di Verrone abbiamo firmato una nuova convenzione della durata di quattro anni per la gestione del palazzetto comunale al cui interno si svolgono diverse attività: dalla ginnastica dolce al minibasket, alla pallamano, fino al campionato di promozione di basket. Non meno importanti sono la Sala d’armi di Scherma (impianto unico sul territorio) e il PalaDanza di Chiavazza, struttura abbellita e ancora più funzionale grazie al parquet in legno posato nel corso dell’estate. Non posso dimenticare, infine, la pista Paradiso ad Oropa, riservata al fondo».

9 marzo 2011

Seguici sui nostri canali