Orti e paesaggio, a vedere cose belle

Orti e paesaggio, a vedere cose belle
Eventi e Cultura 17 Settembre 2016 ore 14:21

Orti, insalate, natura e paesaggio: le cose belle! Doppio appuntamento nel Biellese attorno a questi valori confidando nella clemenza del tempo incerto: alla Villa Malpenga vanno in scena oggi e domani gli “Orti”, all’Oasi Zegna domani la “Giornata del Panorama”. Entrambi gli eventi sostenuti dal Fai oltreché da altri enti. Ma andiamo con ordine.
La Giornata del Panorama. L’Oasi Zegna è gemellata per l’occasione con Case Lovara a Punta Mesco di Levanto (La Spezia) e col  castello e parco di Masino a Caravino (Torino). Un’intera giornata, quella di domani, domenica, all’insegna della natura, alla scoperta  con l’aiuto di guide locali di sorprendenti scorci e maestosi paesaggi. Per tutto il giorno, dalle 10 alle 18 (info e modalità su www.fondoambiente.it ewww.oasizegna.com), si potrà partecipare (a offerta libera) agli speciali itinerari sulla terrazza verde che si affaccia sull’incontaminata Valsessera. 
Il primo è quello che  prenderà avvio dall’info point del Bocchetto Sessera, dove si potrà acquistare un cesto per picnic alla locanda e ritirare materiale informativo. Da qui i visitatori potranno incamminarsi lungo uno dei percorsi organizzati per l’occasione. Dalle ore 11 alle 14 sarà possibile partecipare ad esempio a “Il Bosco del Sorriso suona”, facile sentiero di 4,8 km che dal Bocchetto Sessera conduce all’Eremo di Maria, per poi tornare al punto di partenza lungo il Sentiero del Sorriso. Lungo il tragitto, i musicisti della Filarmonica del Teatro Regio di Torino accompagneranno la passeggiata con brani eseguiti al violino solista (Cecilia Bacci), al violino (Alessio Murgia e Marina Bertolo), alla viola (Enrico Carraro), al contrabbasso (Davide Ghio), al violoncello (Relja Lukic) e alla spinetta (Claudio Ferrera), mentre i folletti intratterranno il pubblico con le Fiabe del Bosco. Inoltre, dalle 11 alle 16.30 si potrà partecipare all’itinerario “Lungo la Valle Cervo”, che conduce al Santuario di San Giovanni d’Andorno attraversando Poggio Bruera, Sassaia con il suo caratteristico piccolo borgo, Forgnengo e le incisioni dell’antico “gioco dell’orso” e Rosazza con la Casa Museo. In alternativa a “Il Bosco del Sorriso suona”, si potrà partecipare all’escursione “Nordic Walking” in compagnia dell’istruttore certificato Marco Macchieraldo, che dalle ore 10.15 si muoverà lungo un sentiero che conduce verso l’Alpe Artignana e ritorna attraverso il Bosco del Sorriso. La passeggiata sarà allietata dalle musiche eseguite dalla Filarmonica del Teatro Regio di Torino; al termine, sarà possibile concedersi un pranzo tipico o acquistare un cestino per picnic. 
R.A.

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 17 settembre 2016

Orti, insalate, natura e paesaggio: le cose belle! Doppio appuntamento nel Biellese attorno a questi valori confidando nella clemenza del tempo incerto: alla Villa Malpenga vanno in scena oggi e domani gli “Orti”, all’Oasi Zegna domani la “Giornata del Panorama”. Entrambi gli eventi sostenuti dal Fai oltreché da altri enti. Ma andiamo con ordine.
La Giornata del Panorama. L’Oasi Zegna è gemellata per l’occasione con Case Lovara a Punta Mesco di Levanto (La Spezia) e col  castello e parco di Masino a Caravino (Torino). Un’intera giornata, quella di domani, domenica, all’insegna della natura, alla scoperta  con l’aiuto di guide locali di sorprendenti scorci e maestosi paesaggi. Per tutto il giorno, dalle 10 alle 18 (info e modalità su www.fondoambiente.it ewww.oasizegna.com), si potrà partecipare (a offerta libera) agli speciali itinerari sulla terrazza verde che si affaccia sull’incontaminata Valsessera. 
Il primo è quello che  prenderà avvio dall’info point del Bocchetto Sessera, dove si potrà acquistare un cesto per picnic alla locanda e ritirare materiale informativo. Da qui i visitatori potranno incamminarsi lungo uno dei percorsi organizzati per l’occasione. Dalle ore 11 alle 14 sarà possibile partecipare ad esempio a “Il Bosco del Sorriso suona”, facile sentiero di 4,8 km che dal Bocchetto Sessera conduce all’Eremo di Maria, per poi tornare al punto di partenza lungo il Sentiero del Sorriso. Lungo il tragitto, i musicisti della Filarmonica del Teatro Regio di Torino accompagneranno la passeggiata con brani eseguiti al violino solista (Cecilia Bacci), al violino (Alessio Murgia e Marina Bertolo), alla viola (Enrico Carraro), al contrabbasso (Davide Ghio), al violoncello (Relja Lukic) e alla spinetta (Claudio Ferrera), mentre i folletti intratterranno il pubblico con le Fiabe del Bosco. Inoltre, dalle 11 alle 16.30 si potrà partecipare all’itinerario “Lungo la Valle Cervo”, che conduce al Santuario di San Giovanni d’Andorno attraversando Poggio Bruera, Sassaia con il suo caratteristico piccolo borgo, Forgnengo e le incisioni dell’antico “gioco dell’orso” e Rosazza con la Casa Museo. In alternativa a “Il Bosco del Sorriso suona”, si potrà partecipare all’escursione “Nordic Walking” in compagnia dell’istruttore certificato Marco Macchieraldo, che dalle ore 10.15 si muoverà lungo un sentiero che conduce verso l’Alpe Artignana e ritorna attraverso il Bosco del Sorriso. La passeggiata sarà allietata dalle musiche eseguite dalla Filarmonica del Teatro Regio di Torino; al termine, sarà possibile concedersi un pranzo tipico o acquistare un cestino per picnic. 
R.A.

Leggi di più sull'Eco di Biella di sabato 17 settembre 2016