Eventi e Cultura

Libellule, farfalle, lupi e stelle

Libellule, farfalle, lupi e stelle
Eventi e Cultura 12 Giugno 2015 ore 09:06

BIELLA - Farfalle, libellule, lupi e stelle. Il festival  “Selvatica”  che fa incontrare arte e natura entra nel vivo di una settimana con nuovi e significativi protagonisti. Oggi, venerdì, è il giorno delle farfalle tra un’iniziativa quantomeno singolare di giardino dedicato e film dal Sondrio Festival che hanno al centro i lepidotteri e la libellula. Sabato si parla di ri-economia, ma anche di lupi e stelle con teatro e una  serata particolare con le mostre di Selvatica aperte fino a tardi e la possibilità di scrutare il cielo con telescopi professionali e non mancheranno anfibi da raccontare a Sala Biellese  e i ghiacci della Groenlandia in una rassegna che apre a Oropa.

Oggi, come detto, alle 15,30 conferenza stampa di presentazione del “Progetto giardino delle farfalle” presso l’auditorium di Palazzo Gromo Losa. Lucio e Alice Bordignon, esperti di natura, illustreranno le varie tappe di un progetto che ha coinvolto i giardini di Palazzo Gromo Losa a partire dal 2013 per attirare al loro interno in modo naturale i lepidotteri attraverso l’inserimento di piante e fiori capaci di creare un ambiente naturale adatto. Il progetto prevede la possibilità di  effettuare visite guidate con i naturalisti nelle domeniche 14, 21 e 28 giugno alle ore 15.

Sempre oggi, ore 21, doppio appuntamento con il cinema di natura a Palazzo Gromo Losa: due i documentari scelti da  “Sondrio film festival” e “EcoFestiValPesio” e dedicati rispettivamente alle farfalle e alle libellule. “Le sorprendenti farfalle d’Europa” di Yves Lanceau e Nathalie Truchet (Francia 2012,  parchi naturali e Nazionali, Francia, Italia, Germania) racconta 37 specie di farfalle e 29 specie di falene, la metamorfosi dei lepidotteri, dall’uovo alla farfalla, non priva di pericoli, e  quale ruolo hanno nella biodiversità. Dalla Val Pesio arriva  “Libellule” - che sostituisce  il programmato film sui bombi - di Adonella Marena (Italia 2009, laghi d’Ivrea) col racconto di un insetto fra i più longevi: i loro progenitori milioni di anni fa volavano maestosi, con un’apertura alare di decine di centimetri: oggi, di quattromila specie nel mondo, meno di un centinaio vivono in Italia. Le libellule hanno un ruolo importante nella regolazione della fauna degli ecosistemi acquatici e sono ottimi indicatori biologici, ma dopo aver resistito nelle Ere terrestri oggi stanno scomparendo. Il documentario spiega perché.

Sabato alle 20,30 è poi prevista un’apertura speciale delle mostre in occasione del doppio evento “Il lupo e le stelle” e “Occhi su Saturno”. Il lupo e le stelle, in programma alle 21 a cura di Opificiodellarte e Arcipelago patatrac: una fiaba drammatizzata che verrà realizzata nel giardino di Palazzo Gromo Losa per bambini dai 4 agli 11 anni.   “Occhi su Saturno” è invece, in programma alle 21,30: una bella occasione per osservare stelle e pianeti con telescopi professionali  dell’Osservatorio astronomico biellese in occasione dei propri 10 anni di attività. Nel corso della serata le mostre di Selvatica resteranno aperte al pubblico. Tutte le mostre, gli eventi, le visite guidate e i laboratori didattici sono a ingresso gratuito. 

R.A.

BIELLA - Farfalle, libellule, lupi e stelle. Il festival  “Selvatica”  che fa incontrare arte e natura entra nel vivo di una settimana con nuovi e significativi protagonisti. Oggi, venerdì, è il giorno delle farfalle tra un’iniziativa quantomeno singolare di giardino dedicato e film dal Sondrio Festival che hanno al centro i lepidotteri e la libellula. Sabato si parla di ri-economia, ma anche di lupi e stelle con teatro e una  serata particolare con le mostre di Selvatica aperte fino a tardi e la possibilità di scrutare il cielo con telescopi professionali e non mancheranno anfibi da raccontare a Sala Biellese  e i ghiacci della Groenlandia in una rassegna che apre a Oropa.

Oggi, come detto, alle 15,30 conferenza stampa di presentazione del “Progetto giardino delle farfalle” presso l’auditorium di Palazzo Gromo Losa. Lucio e Alice Bordignon, esperti di natura, illustreranno le varie tappe di un progetto che ha coinvolto i giardini di Palazzo Gromo Losa a partire dal 2013 per attirare al loro interno in modo naturale i lepidotteri attraverso l’inserimento di piante e fiori capaci di creare un ambiente naturale adatto. Il progetto prevede la possibilità di  effettuare visite guidate con i naturalisti nelle domeniche 14, 21 e 28 giugno alle ore 15.

Sempre oggi, ore 21, doppio appuntamento con il cinema di natura a Palazzo Gromo Losa: due i documentari scelti da  “Sondrio film festival” e “EcoFestiValPesio” e dedicati rispettivamente alle farfalle e alle libellule. “Le sorprendenti farfalle d’Europa” di Yves Lanceau e Nathalie Truchet (Francia 2012,  parchi naturali e Nazionali, Francia, Italia, Germania) racconta 37 specie di farfalle e 29 specie di falene, la metamorfosi dei lepidotteri, dall’uovo alla farfalla, non priva di pericoli, e  quale ruolo hanno nella biodiversità. Dalla Val Pesio arriva  “Libellule” - che sostituisce  il programmato film sui bombi - di Adonella Marena (Italia 2009, laghi d’Ivrea) col racconto di un insetto fra i più longevi: i loro progenitori milioni di anni fa volavano maestosi, con un’apertura alare di decine di centimetri: oggi, di quattromila specie nel mondo, meno di un centinaio vivono in Italia. Le libellule hanno un ruolo importante nella regolazione della fauna degli ecosistemi acquatici e sono ottimi indicatori biologici, ma dopo aver resistito nelle Ere terrestri oggi stanno scomparendo. Il documentario spiega perché.

Sabato alle 20,30 è poi prevista un’apertura speciale delle mostre in occasione del doppio evento “Il lupo e le stelle” e “Occhi su Saturno”. Il lupo e le stelle, in programma alle 21 a cura di Opificiodellarte e Arcipelago patatrac: una fiaba drammatizzata che verrà realizzata nel giardino di Palazzo Gromo Losa per bambini dai 4 agli 11 anni.   “Occhi su Saturno” è invece, in programma alle 21,30: una bella occasione per osservare stelle e pianeti con telescopi professionali  dell’Osservatorio astronomico biellese in occasione dei propri 10 anni di attività. Nel corso della serata le mostre di Selvatica resteranno aperte al pubblico. Tutte le mostre, gli eventi, le visite guidate e i laboratori didattici sono a ingresso gratuito. 

R.A.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter