Eventi e Cultura

La Biella-Cossato resterà gratuita

Eventi e Cultura 22 Aprile 2009 ore 22:00
La Biella-Cossato
resterà gratuita

Lo dice il bando per realizzare la Pedemontana
Stabilita concesione di 50 anni a chi vince la gara

(16 apr) Il privato che si aggiudicherà il bando di gara europeo per la progettazione e la realizzazione della Pedemontana piemontese, nell’arco compreso tra Romagnano e Santhià, avrà in concessione l’autostrada per cinquant’anni. Lo ha confermato la presidente della Regione, Mercedes Bresso, intervenuta nei giorni scorsi all’inaugurazione della variante di Mottalciata. «Il 24 aprile - ha poi sottolineato - sarà pubblicato il bando per la ricerca del promotore finanziario. Cap ha concluso le procedure, e tra pochi giorni lancerà il bando europeo di project financing. Si tratta di una procedura innovativa che ci consente di lanciare la gara a partire dallo studio di fattibilità, accorciando di molto i tempi. Se tutto va come deve, potremmo vedere i primi cantieri nel 2010». Il bando prevede 6 mesi di tempo per presentare le offerte.

La Biella-Cossato
resterà gratuita

Lo dice il bando per realizzare la Pedemontana
Stabilita concesione di 50 anni a chi vince la gara

(16 apr) Il privato che si aggiudicherà il bando di gara europeo per la progettazione e la realizzazione della Pedemontana piemontese, nell’arco compreso tra Romagnano e Santhià, avrà in concessione l’autostrada per cinquant’anni. Lo ha confermato la presidente della Regione, Mercedes Bresso, intervenuta nei giorni scorsi all’inaugurazione della variante di Mottalciata. «Il 24 aprile - ha poi sottolineato - sarà pubblicato il bando per la ricerca del promotore finanziario. Cap ha concluso le procedure, e tra pochi giorni lancerà il bando europeo di project financing. Si tratta di una procedura innovativa che ci consente di lanciare la gara a partire dallo studio di fattibilità, accorciando di molto i tempi. Se tutto va come deve, potremmo vedere i primi cantieri nel 2010». Il bando prevede 6 mesi di tempo per presentare le offerte. L'opera, lunga circa 40 chilometri, avrà origine dall'interconnessione con l'autostrada A4 Torino-Milano in corrispondenza di Santhià e si andrà poi ad agganciare all'autostrada A26 Voltri-Arona  con un casello a Ghemme, coinvolgendo i territorio delle province di Novara, Biella e Vercelli. Lungo il percorso verranno realizzate ben quattro aree di servizio. «Il bando dice anche - ha sottolineato l’assessore ai trasporti della Regione, Daniele Borioli - che su espressa volontà del territorio biellese, il tratto già esistente tra Biella e Cossato non sarà a pedaggio per gli abitanti che utilizzano abitualmente questo tratto di strada». Il rischio sarebbe stato quello di andare a intasare le altre arterie di collegamento, soprattutto via Milano.
La Pedemontana, che secondo una prima stima costerà circa 800 milioni di euro, sarà finanziato per il 20 per cento dalla Regione Piemonte e per un altro 20 per cento dal Cipe, mentre il restante 60 per cento sarà a carico del promotore finanziario.
E.P.

16 aprile 2009

 

Seguici sui nostri canali