Eventi e Cultura
Evento

I bambini recitano la Passione. Ricavato in solidarietà alle Marche

La Passione di Sordevolo è tornata in scena quest’anno, con repliche da giugno a settembre, dopo le duecento candeline spente nel 2015 e dopo lo stop forzato nell’estate 2020.

I bambini recitano la Passione. Ricavato in solidarietà alle Marche
Eventi e Cultura Elvo, 29 Settembre 2022 ore 11:21

In seguito all’alluvione che ha gravemente colpito numerosi paesi delle Marche la scorsa settimana, l’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo, in segno di vicinanza e solidarietà, desidera contribuire a risollevare le popolazioni danneggiate. Si è perciò deciso di mettere in scena una replica straordinaria della Passione dei Bambini Domenica 2 ottobre alle ore 15,30. I biglietti sono acquistabili il giorno stesso presso la biglietteria dell’Anfiteatro fino all’orario di inizio dello spettacolo oppure online tramite il circuito prevendita Ticketone. Sono inoltre prenotabili telefonando ai numeri 015 2562486 – 375 6135686 o inviando una mail a passione@passionedisordevolo.com.

La Passione

La Passione di Sordevolo è tornata in scena quest’anno, con repliche da giugno a settembre, dopo le duecento candeline spente nel 2015 e dopo lo stop forzato nell’estate 2020.

 

Un totale di oltre 30 rappresentazioni, che hanno richiamano in un anfiteatro di 4mila metri quadrati migliaia di spettatori da tutto il mondo

 

Da oltre 200 anni gli abitanti di Sordevolo – centro di poco più di 1300 abitanti in provincia di Biella posto lungo il percorso dei sacri monti, fra Oropa e Graglia – mettono in scena una rappresentazione teatrale sacra e popolare unica in Italia e nel mondo.

Lo spettacolo

Lo spettacolo della Passione, come lo conosciamo oggi, nasce duecento anni fa, ma le sue origini sono ben più remote. A Roma, tra la fine del Quattrocento e l'inizio del Cinquecento, la Compagnia della Confraternita del Gonfalone recita nel Colosseo un testo della Passione. La prima edizione a stampa esce sempre a Roma nel 1500-1501. Il testo è del fiorentino Giuliano Dati e, nei secoli, è arrivato a Sordevolo grazie al legame degli Ambrosetti, importanti tessitori sordevolesi, con la curia papale.

Scenografia

La scenografia, realizzata interamente con i mezzi e le competenze introdotte dai cittadini, ricostruisce un frammento della Gerusalemme dell'anno 33 d.C.: la reggia di Erode, il Sinedrio, il Pretorio di Pilato, il giardino del Getsemani, il cenacolo, il monte Calvario. Tutte le ventinove scene si svolgono quindi nell’anfiteatro da 2400 posti realizzato appositamente quindici anni fa e nel quale in questi ultimi anni si sono esibiti anche artisti del calibro di Ennio Morricone.

Negli anni scorsi l’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo ha promosso l’allestimento, nei locali della seicentesca chiesa di S. Marta, di un museo permanente sulla tradizione della Passione di Sordevolo, aperto da giugno a ottobre tutti i sabati e le domeniche.

Questi in sintesi i numeri:

  • Oltre 200 anni di "Passione", proposta ogni 5 anni nel corso dell’estate;
  • 400 attori (42 parti parlate e 360 comparse) di età compresa fra i 5 e gli 80 anni;
  • 300 persone "dietro le quinte" della rappresentazione;
  • oltre 30 repliche, da giugno a settembre;
  • 29 scene per più di 2 ore di recitazione in ciascuna replica;
  • oltre 4mila metri quadrati di anfiteatro;
  • 800mila euro la stima del valore economico;
  • 80mila ore lavorative, senza conteggiare il valore del volontariato;
  • 1 milione di euro l’indotto stimabile per l’economia della zona

Un territorio, quello di Sordevolo, ricco di spiritualità e di cultura. Quello che era il territorio di villeggiatura di Piergiorgio Frassati (originario di Pollone, Comune confinante con Sordevolo), ma anche di Cesare Pavese, Leone Ginzburg, Benedetto Croce e molti altri protagonisti del secolo scorso vuole tornare, grazie anche alla Passione, al centro dei grandi itinerari turistici nazionali.

Seguici sui nostri canali