Menu
Cerca

“Galati vincenti”, proseguono gli eventi collaterali alla mostra

“Galati vincenti”, proseguono gli eventi collaterali alla mostra
Eventi e Cultura 01 Agosto 2017 ore 12:13

BIELLA – Proseguono gli eventi collaterali alla mostra “Galati vincenti. I Celti in Piemonte dal VI al I Sec. a.C.” inaugurata lo scorso 15 luglio al Museo del Territorio Biellese.

Venerdi 4 agosto una serata tutta dedicata al mondo dei Celti, all’interno del programma di Estate nel Cuore di Biella, che parte alle 20.30 con una visita guidata alla mostra a cura delle archeologhe del Museo e prosegue alle ore 21,30, nel cortile del Chiostro di San Sebastiano in Biella dove incontreremo la passione fluviale di Fabius Constable, polistrumentista e leader della Celtic Harp Orchestra fin dalla sua fondazione che con il suo gruppo dispiegherà un programma celtico ricco e inedito sull’onda delle vibrazioni di centinaia di corde d’arpa.

“L’arpa celtica tocca corde interiori inaccessibili. Apre la via all’incantesimo, è luogo di passaggio, viaggio a ritroso nel mondo del sogno, apertura a una dimensione “altra” e assistiamo oggi alla sua rinascita: strumento dalla storia ancestrale eppure modernissimo. La troviamo protagonista di colonne sonore, oppure intenta a colorare antiche canzoni, o piantata nel mezzo degli ensemble più disparati. Sa unire toni epici e intime confessioni, fa danzare e sospirare. Evocativa e metafisica”.

La musica della Celtic Harp Orchestra è questo: un viaggio dell’anima nel tempo e nello spazio, passando attraverso le note di brani tradizionali, a musiche sacre del medioevo europeo, a molti pezzi originali dove la fusione e la ricerca dominano.

Un viaggio immaginario che, seguendo il suono delle arpe e la poliedrica voce del soprano Donatella Bortone, dalle antiche leggende scozzesi passando per le vicende dei Re d’Irlanda e di Bretagna, percorrendo il Vecchio Continente raggiungerà il Nuovo Mondo, contaminando i ritmi con le note argentine del tango e dello swing, e tornare ai colori tipici della cultura mediterranea.

L’evento, che per questa occasione vedrà spiegata una formazione ridotta della Celtic Harp Orchestra, prevede un repertorio ricco che lascerà senza fiato.

Il fantasioso repertorio si ispira al filone leggendario che caratterizza terre e confini lontani, ma accomunati da un inatteso filo conduttore che trae spunto dalla storia, dalla geografia e dall’estro dei Paesi cui si ispirano e delle civiltà che li popolano.

Il programma prevede alle 20.30 visita guidata alla mostra, prenotazione obbligatoria allo 015.2529345, 329.9029036, museo@comune.biella.itmax 25 persone, 5 euro. 

Alle 21.30 seguira il concerto a ingresso libero.

BIELLA – Proseguono gli eventi collaterali alla mostra “Galati vincenti. I Celti in Piemonte dal VI al I Sec. a.C.” inaugurata lo scorso 15 luglio al Museo del Territorio Biellese.

Venerdi 4 agosto una serata tutta dedicata al mondo dei Celti, all’interno del programma di Estate nel Cuore di Biella, che parte alle 20.30 con una visita guidata alla mostra a cura delle archeologhe del Museo e prosegue alle ore 21,30, nel cortile del Chiostro di San Sebastiano in Biella dove incontreremo la passione fluviale di Fabius Constable, polistrumentista e leader della Celtic Harp Orchestra fin dalla sua fondazione che con il suo gruppo dispiegherà un programma celtico ricco e inedito sull’onda delle vibrazioni di centinaia di corde d’arpa.

“L’arpa celtica tocca corde interiori inaccessibili. Apre la via all’incantesimo, è luogo di passaggio, viaggio a ritroso nel mondo del sogno, apertura a una dimensione “altra” e assistiamo oggi alla sua rinascita: strumento dalla storia ancestrale eppure modernissimo. La troviamo protagonista di colonne sonore, oppure intenta a colorare antiche canzoni, o piantata nel mezzo degli ensemble più disparati. Sa unire toni epici e intime confessioni, fa danzare e sospirare. Evocativa e metafisica”.

La musica della Celtic Harp Orchestra è questo: un viaggio dell’anima nel tempo e nello spazio, passando attraverso le note di brani tradizionali, a musiche sacre del medioevo europeo, a molti pezzi originali dove la fusione e la ricerca dominano.

Un viaggio immaginario che, seguendo il suono delle arpe e la poliedrica voce del soprano Donatella Bortone, dalle antiche leggende scozzesi passando per le vicende dei Re d’Irlanda e di Bretagna, percorrendo il Vecchio Continente raggiungerà il Nuovo Mondo, contaminando i ritmi con le note argentine del tango e dello swing, e tornare ai colori tipici della cultura mediterranea.

L’evento, che per questa occasione vedrà spiegata una formazione ridotta della Celtic Harp Orchestra, prevede un repertorio ricco che lascerà senza fiato.

Il fantasioso repertorio si ispira al filone leggendario che caratterizza terre e confini lontani, ma accomunati da un inatteso filo conduttore che trae spunto dalla storia, dalla geografia e dall’estro dei Paesi cui si ispirano e delle civiltà che li popolano.

Il programma prevede alle 20.30 visita guidata alla mostra, prenotazione obbligatoria allo 015.2529345, 329.9029036, museo@comune.biella.itmax 25 persone, 5 euro. 

Alle 21.30 seguira il concerto a ingresso libero.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli