Eventi e Cultura

"Ti tengo per mano"ultimi ciak

"Ti tengo per mano"<br>ultimi ciak
Eventi e Cultura 02 Agosto 2011 ore 21:03

(2 ago) Ultimo ciak, sabato, per "Ti tengo per mano (Bambini in affitto)", il nuovo film di Carlo Alberto Pinelli. Le riprese sono durate in tutto sei settimane, tra le valli del Cuneese e la Francia, e hanno avuto come protagonista femminile, nel ruolo di Catlin, una bimba biellese, Francesca Zara, 7 anni e mezzo, di Valdengo (nella foto in una scena). «Quando è in vena Francesca è molto, molto brava - racconta il regista -. Trattandosi di una bambina (e non di un’attrice professionista), ha retto molto meglio di quanto pensassimo, anche considerato il fatto che il suo personaggio ha sfumature più accentuate rispetto al protagonista maschile (Stefano Marseglia, 9 anni, di Torino, è Cino), è più magico e quindi anche più difficile da interpretare». Ora il film passa al montaggio (ma ci sarà tempo ancora per qualche ultimo ciak a settembre, sempre nel Cuneese), per essere poi pronto per la distribuzione entro la fine dell’anno.
Ultimo ciak, sabato, per "Ti tengo per mano (Bambini in affitto)", il nuovo film di Carlo Alberto Pinelli. Le riprese sono durate in tutto sei settimane, tra le valli del Cuneese e la Francia, e hanno avuto come protagonista femminile, nel ruolo di Catlin, una bimba biellese, Francesca Zara, 7 anni e mezzo, di Valdengo (nella foto in una scena). «Quando è in vena Francesca è molto, molto brava - racconta il regista -. Trattandosi di una bambina (e non di un’attrice professionista), ha retto molto meglio di quanto pensassimo, anche considerato il fatto che il suo personaggio ha sfumature più accentuate rispetto al protagonista maschile (Stefano Marseglia, 9 anni, di Torino, è Cino), è più magico e quindi anche più difficile da interpretare». Ora il film passa al montaggio (ma ci sarà tempo ancora per qualche ultimo ciak a settembre, sempre nel Cuneese), per essere poi pronto per la distribuzione entro la fine dell’anno.
"Ti tengo per mano (Bambini in affitto)" racconta la storia di un bimbo, Cino, che, “dato in affitto” per la stagione dai genitori, privi di mezzi di sostentamento, a un malgaro del versante francese, riesce a fuggire dai maltrattamenti inflittigli dal violento padrone e a ritornare miracolosamente a casa, attraversando la catena delle Alpi Marittime. Al suo fianco, durante il lungo viaggio, presenza reale quanto fantastica, la piccola Catlin.

Altro set. Circolano già sul web le prime immagini del set di "L’amore fa male", opera prima di Mirca Viola che ha tra gli interpreti Stefania Rocca, Nicole Grimaudo, Diane Fleri, Stefano Dionisi e Paolo Briguglia. Soggetto e sceneggiatura sono firmati dalla stessa Mirca Viola e da Cinzia Panzettini, 53 anni, biellese “doc” anche se ora vive a Cigliano.
Il film è ambientato in Sicilia, a Catania, luogo in cui l’amore, i sentimenti e gli intrighi di tre giovani coppie finiscono per trovare una chiave di verità e rinascita.

A Venezia. Intanto è notizia di questi giorni che il nuovo film di Ricky Tognazzi "Tutta colpa della musica", girato in parte anche a Biella nel novembre e dicembre scorsi, parteciperà alla 68ª Mostra del Cinema di Venezia, dal 31 agosto al 10 settembre, nella sezione “Controcampo italiano”. Nel cast, oltre allo stesso Tognazzi, ci sono Stefania Sandrelli, Marco Messeri, Elena Sofia Ricci, Debora Villa, la cantante Arisa e Monica Scattini. "Tutta colpa della musica", il cui titolo, in origine, doveva essere "Mi dispiace, devo andare", è un film sulle seconde possibilità che la vita riserva all’improvviso.
Lara Bertolazzi
bertolazzi@primabiella.it

2 agosto 2011

Seguici sui nostri canali