Eventi e Cultura

Due biellesi “anticipano” Bruce

Due biellesi “anticipano” Bruce
Eventi e Cultura 14 Luglio 2016 ore 17:03

BIELLA - L’attesa è grande e l’emozione lo è altrettanto. Dopodomani il musicista biellese Alex “Kid” Gariazzo sarà protagonista di un evento di portata internazionale: con la Treves Blues Band, di cui è voce e chitarrista, aprirà il concerto di Bruce Springsteen al Circo Massimo di Roma. Anzi, il gruppo fondato da Fabio Treves (nella line-up c’è anche un secondo biellese, Massimo Serra, impegnato alle percussioni e alla batteria) farà qualcosa di più che aprire il live del Boss, dal momento che la performance si inserisce nell’ambito del “PostePay Rock Festival”.

“E’ un sogno che si realizza, un evento da annoverare tra i ricordi unici e irripetibili per chi, come noi, da anni macina chilometri in lungo e in largo tra Italia ed Europa per far sentire la propria musica”, scrive Gariazzo sul suo sito ufficiale. «E se l’esperienza del 2015 con i Deep  Purple ci aveva portati a suonare nei palazzetti gremiti, di fronte a 15mila persone, questa volta - spiega al telefono - l’impatto sarà ancora maggiore, visto che sono circa 70mila i biglietti venduti per la data di sabato nella capitale».

A fare il nome della Treves è stato Claudio Trotta dell’agenzia Barley Arts: «Ci ha fatto molto piacere che abbia pensato a noi e ci ha fatto ancora più piacere sentirgli dire in conferenza stampa che quando si è trattato di scegliere un gruppo italiano per l’opening act del rocker del New Jersey non ha avuto dubbi su chi chiamare», racconta il biellese, che nell’edizione 2015 del “Dizionario del Pop Rock” di Zanichelli, nella scheda dedicata alla Treves Blues Band, è citato tra i migliori chitarristi blues italiani.

«Ho assistito al concerto che Springsteen ha tenuto il 5 luglio scorso allo stadio San Siro di Milano - racconta Alex Gariazzo - e sono rimasto colpito dalla sua capacità di reggere tre ore e quaranta di spettacolo, sempre con la stessa grinta ed energia, dal primo all’ultimo brano. Spero di avere l’occasione di incontrarlo, anche solo per qualche minuto: chi lo conosce dice che è un artista molto rispettoso, che non si atteggia a superiore, al contrario considera noi musicisti suoi colleghi».

La scaletta del concerto della Treves Blues Band è già pronta, con cinque-sei brani pronti per essere eseguiti. La chiamata sul palco è per le 17.15 di sabato: a quell’ora Fabio Treves (armonica, voce), Alessandro “Kid” Gariazzo (voce, chitarra, mandolino, lap steel), Massimo Serra (batteria, percussioni, chitarra), Guitar Ray (chitarra) e Gab D (basso) diventeranno i protagonisti del Circo Massimo. Alle 18.30, invece, toccherà ai Counting Crows, altro gruppo inserito nel “PostePay Rock Festival”. Poi, in serata, sarà la volta del Boss, accompagnato dalla sua E Street Band.

Lara Bertolazzi

BIELLA - L’attesa è grande e l’emozione lo è altrettanto. Dopodomani il musicista biellese Alex “Kid” Gariazzo sarà protagonista di un evento di portata internazionale: con la Treves Blues Band, di cui è voce e chitarrista, aprirà il concerto di Bruce Springsteen al Circo Massimo di Roma. Anzi, il gruppo fondato da Fabio Treves (nella line-up c’è anche un secondo biellese, Massimo Serra, impegnato alle percussioni e alla batteria) farà qualcosa di più che aprire il live del Boss, dal momento che la performance si inserisce nell’ambito del “PostePay Rock Festival”.

“E’ un sogno che si realizza, un evento da annoverare tra i ricordi unici e irripetibili per chi, come noi, da anni macina chilometri in lungo e in largo tra Italia ed Europa per far sentire la propria musica”, scrive Gariazzo sul suo sito ufficiale. «E se l’esperienza del 2015 con i Deep  Purple ci aveva portati a suonare nei palazzetti gremiti, di fronte a 15mila persone, questa volta - spiega al telefono - l’impatto sarà ancora maggiore, visto che sono circa 70mila i biglietti venduti per la data di sabato nella capitale».

A fare il nome della Treves è stato Claudio Trotta dell’agenzia Barley Arts: «Ci ha fatto molto piacere che abbia pensato a noi e ci ha fatto ancora più piacere sentirgli dire in conferenza stampa che quando si è trattato di scegliere un gruppo italiano per l’opening act del rocker del New Jersey non ha avuto dubbi su chi chiamare», racconta il biellese, che nell’edizione 2015 del “Dizionario del Pop Rock” di Zanichelli, nella scheda dedicata alla Treves Blues Band, è citato tra i migliori chitarristi blues italiani.

«Ho assistito al concerto che Springsteen ha tenuto il 5 luglio scorso allo stadio San Siro di Milano - racconta Alex Gariazzo - e sono rimasto colpito dalla sua capacità di reggere tre ore e quaranta di spettacolo, sempre con la stessa grinta ed energia, dal primo all’ultimo brano. Spero di avere l’occasione di incontrarlo, anche solo per qualche minuto: chi lo conosce dice che è un artista molto rispettoso, che non si atteggia a superiore, al contrario considera noi musicisti suoi colleghi».

La scaletta del concerto della Treves Blues Band è già pronta, con cinque-sei brani pronti per essere eseguiti. La chiamata sul palco è per le 17.15 di sabato: a quell’ora Fabio Treves (armonica, voce), Alessandro “Kid” Gariazzo (voce, chitarra, mandolino, lap steel), Massimo Serra (batteria, percussioni, chitarra), Guitar Ray (chitarra) e Gab D (basso) diventeranno i protagonisti del Circo Massimo. Alle 18.30, invece, toccherà ai Counting Crows, altro gruppo inserito nel “PostePay Rock Festival”. Poi, in serata, sarà la volta del Boss, accompagnato dalla sua E Street Band.

Lara Bertolazzi

Seguici sui nostri canali