Eventi e Cultura
Evento

Domenica 29 maggio torna “Transumando”

La manifestazione giunta quest’anno alla sua 22esima edizione.

Domenica 29 maggio torna “Transumando”
Eventi e Cultura Valli Mosso e Sessera, 18 Maggio 2022 ore 10:58

È ormai definito il programma di Transumando 2022, la manifestazione giunta quest’anno alla sua 22a edizione che per una giornata porta il pubblico a vivere “in diretta” il mondo pastorale, la sua cultura e le sue pratiche. A organizzarla è come sempre il DocBi all’interno del progetto “Alta Valsessera” in collaborazione con Oasi Zegna, Comune di Biella, Comune di Valdilana e vari Istituti scolastici biellesi.

Accompagnare per un tratto più o meno lungo le oltre 200 mucche di Walter e Lauro Croso rappresenterà come sempre un’esperienza unica, potente e coinvolgente l’intera gamma sensoriale: i suoni delle ciocche e quelli dei Corni delle Alpi, i muggiti e gli odori forti delle bestie, il profumo dei pascoli alpini, i bellissimi panorami dell’Oasi Zegna e dell’Alta Valsessera solleciteranno e acuiranno i sensi, producendo una sensazione complessiva di benessere e di armonia con l’ambiente.

Transumando, la partenza

Partendo dalla cascina di Brusnengo, Lauro Croso e i suoi assistenti si avvieranno con le mucche alla mezzanotte di sabato 28, iniziando il lungo percorso che terminerà verso le 14 di domenica 29 all’alpeggio di Campelli di Sopra, in Alta Valsessera. Circa quattordici ore di cammino, dunque, comprensive naturalmente di alcune soste, quanto mai apprezzate dalla mandria e dai mandriani. All’interno di questo percorso si potrà accompagnare le mucche per il tratto che ognuno desidera, compatibilmente con le proprie forze e le proprie disponibilità a camminare. Lasciando ai più arditi la soluzione “estrema” di accompagnare le mucche sin dalla partenza o dalla borgata Cerale di Camandona (dove la mandria passerà attorno alle 6 del mattino), la tratta più semplice è il sentiero che va da Bocchetto Sessera alla Piana del Ponte. Comoda sia per orari (la mandria è attesa al Bocchetto verso le 9) che per logistica (il parcheggio del Bocchetto è ampio, ma sarà strapieno, meglio arrivare con anticipo per non perdere il treno delle mucche) e grado di difficoltà (il sentiero è in discesa, circa 30 minuti di camminata) è il tratto in cui le mucche saranno accompagnate da numerose famiglie i cui figli frequentano gli Istituti Comprensivi biellesi che hanno aderito all’invito del DocBi.

Alla Piana del Ponte

Alla Piana del Ponte la mandria si concederà un’ora di pausa per alimentarsi e riposarsi. Sul prato adiacente all’agriturismo si esibirà allora il Gruppo Ticinese Corni delle Alpi, a duettare con i muggiti e i campanacci delle mucche al pascolo. Tra le 10,30 e le 11 la mandria riprenderà il cammino, e per tutti coloro che la hanno accompagnatasin qui si apriranno diverse soluzioni: risalire al Bocchetto e pranzare negli agriturismi dell’Oasi Zegna; proseguire la camminata sino all’alpeggio di destinazione ove consumare il pranzo al sacco e poi fare a ritroso il cammino; restare alla Piana del Ponte e pranzare nell’agriturismo; visitare il sito archeominerario di Rondolere – recuperato per iniziativa del DocBi con un giro guidato di un’ora e mezza circa con partenza e arrivo alla Piana del Ponte. Dopo pranzo, con partenza verso le 14,30, è prevista la possibilità di fare una camminata archeomineraria guidata più lunga (dalla Piana del Ponte aRondolere, Argentera, Artignaga e rientro al Bocchetto).

A completare la giornata, il Gruppo Ticinese Corni delle Alpi ripeterà alle ore 16 il concerto sulla spianata del Rifugio Monte Marca, da cui il suono si diffonderà senza ostacoli sui prati fioriti da genziane e narcisi di Bielmonte, Monte Massaro e Monte Cerchio.

Le attività

Tutte le attività sono libere e gratuite e non comportano responsabilità a carico degli organizzatori. Si raccomandano calzature adeguate (scarponcini o scarpe da trekking) e abbigliamento da montagna. Per le visite guidate ai siti archeominerari il numero dei posti è limitato ed è pertanto vivamente consigliata la prenotazione telefonando allo 015 31463 entro giovedì 26.

A coloro che, accompagnata la mandria sino all’alpeggio, dovessero avere problemi a rientrare verranno in soccorso alcune auto fuoristrada, almeno per il tratto Campelli-Casa del Pescatore.

Per pranzare si può prenotare al Rifugio Piana del Ponte (Alessandra,366 3976595) o all’agriturismo Alpe Moncerchio (Giada, 339 7289682). Guarda la fotogallery:

6 foto Sfoglia la gallery

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter