Dell'Arti e i La Marmora

Eventi e Cultura 16 Dicembre 2011 ore 20:40

(16 dic) Per gentile concessione dell’editore Eventi & Progetti e di Biverbanca, che ha fatto del volume “Una famiglia nel Risorgimento: i La Marmora dal Piemonte all’Italia” il suo libro-strenna 2011, pubblichiamo il capitolo sui “La Marmora e la guerra di Crimea” scritto da una firma importante del giornalismo italiano, Giorgio Dell’Arti: il libro verrà presentato lunedì alle ore 17,30 a Palazzo La Marmora.

Celestino Ferrero della Marmora e sua moglie Raffaella Argentero di Berzé (o di Bersezio) ebbero sedici figli, e l’ottavo dei tredici venne chiamato Alessandro, l’uomo giusto da cui cominciare per ricordare la Crimea, dato che inventò i bersaglieri e in Crimea ci lasciò la pelle. Per gentile concessione dell’editore Eventi & Progetti e di Biverbanca, che ha fatto del volume “Una famiglia nel Risorgimento: i La Marmora dal Piemonte all’Italia” il suo libro-strenna 2011, pubblichiamo il capitolo sui “La Marmora e la guerra di Crimea” scritto da una firma importante del giornalismo italiano, Giorgio Dell’Arti: il libro verrà presentato lunedì alle ore 17,30 a Palazzo La Marmora.

Celestino Ferrero della Marmora e sua moglie Raffaella Argentero di Berzé (o di Bersezio) ebbero sedici figli, e l’ottavo dei tredici venne chiamato Alessandro, l’uomo giusto da cui cominciare per ricordare la Crimea, dato che inventò i bersaglieri e in Crimea ci lasciò la pelle.

16 dicembre 2011