Eventi e Cultura

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (20 e 21 agosto 2022)

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (20 e 21 agosto 2022)
Eventi e Cultura Biella Città, 18 Agosto 2022 ore 11:40

Questo è il fine settimana della musica classica con la Musica Antica a Magnano e Suoni in movimento e dell'elettronica al Piedicavallo Festival. Ma non solo.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella e nel Biellese.

Festival e rassegne musicali

Penultimo appuntamento per la rassegna “In the Summertime”. Questa sera, giovedì 18 agosto, a salire sul palco de Il Torchio di Candelo, saranno Anais Drago e Torpedo Blu Quartet, alle ore 21,30. La violinista biellese, reduce dai grandi successi di “Umbria Jazz” e dal tour negli stadi di Ultimo, arriverà al Ricetto nella tradizionale rassegna musicale estiva con la direzione artistica del Biella Jazz Club. I Torpedo Blu (nella foto di copertina) sono un quartetto formato daDrago al violino e cori, Giacomo Lamura (chitarra e voce), Paolo Grappeggia (contrabbasso e cori), Alex Cristilli (batteria). Sarù un viaggio nella storia della musica swing italiana. Info, tel.: 015-249 9028.

Al “Piedicavallo Festival" oggi, giovedì sarà Andrea Belfi, batterista incline alle contaminazioni con l’elettronica ad aprire la nuova sezione, mentre Alfio Antico si esibirà domani, venerdì, così come i Komodo Kolektif, duo inglese che affonda le proprie radici nella tradizione indonesiana del gamelan; sabato 20 agosto sarà la volta di Pierre Bastien della tradizione della “musique concrète” e di Enrico Malatesta e Bienoise; ancora, domenica spazio a CZN (duo formato da Valentina Magaletti dei Vanishing Twin e João Pais Filipe) e Dudù Kouate, percussionista senegalese, erede della tradizione griot. Non solo il cartellone include anche Effe Effe e diversi altri artisti. Per nomi e dettagli: www.piedicavallofestival.com.
Proseguiamo con il “Festival di Musica Antica di Magnano”: domenica, 21 agosto, alle ore 21 nella chiesa parrocchiale, si svolgerà il concerto “La musica per tastiera nel Settecento” con Silva Manfrè all’organo. Info: musicaanticamagnano.com. Inoltre, è previsto sabato il “Concerto degli allievi e del coro del corso estivo di Magnano 2022”, alle 20.30 nella chiesa parrocchiale. Con loro maestri di alto livello, per l’esecuzione con estratti di “Dido E Aenes” di Purcell. Prenotazione obbligatoria, cell.: 338-8723388. Invece, la rassegna “Suoni in movimento” nella Rete Museale Biellese domenica, alle 16.30, sarà a Pettinengo al Museo degli Acquasantini (chiesa di San Rocco) con il concerto “Quanti Capricci!”: Roberto Noferini al violino e Donato D'Antonio alla chitarra regaleranno due sonate di Paganini, ma anche Ibert e Corelli. Info, cell.: 370-3031220.

Visite guidate

Si conclude sabato, con il terzo e ultimo appuntamento, il ciclo di visite guidate “Alla scoperta di Biella città crea(t)tiva” organizzato dalle guide di Discovery Alto Piemonte. L’itinerario proposto (durata 2 ore circa, a partire dalle 15) porterà alla scoperta del complesso di San Sebastiano, d’impianto bramantesco, e a visitare le collezioni di epoca medievale e rinascimentale conservate nel Museo del Territorio Biellese (info e prenotazioni: biella@discoveryaltopiemonte.it o WhatsApp al 333-8623573 o al 331-9545656).

Sempre sabato, a Sala Biellese, si rinnova l’appuntamento con “Quattro passi nella storia... della Resistenza”, la visita guidata lungo il percorso del Museo Itinerante della Resistenza, con ritrovo/partenza alle 14.30 dalla Casa della Resistenza di via Ottavio Rivetti, 5. L’anello copre una distanza di 3,3 chilometri e il rientro in sede è previsto intorno alle 17. L’iscrizione è obbligatoria. La quota di iscrizione è di 5 euro e comprende una bottiglietta d’acqua da mezzo litro, una confezione da due Torcetti di produzione locale e una mini guida della Resistenza biellese (info e prenotazioni: telefono, dopo le 19, o WhatsApp 340-9687191; indirizzo e-mail: museoresistenzasala@gmail.com).

Si sale in quota per partecipare alle iniziative in programma al Santuario di Oropa. Oggi (giovedì), domani e sabato alle 15, e domenica alle 14.30 e alle 16 si potrà salire alla terrazza e alla cupola della Basilica Superiore; sabato alle 15, inoltre, la “salita” sarà accompagnata dalla visita guidata alla Basilica Superiore. La quota di partecipazione è di 5 euro (prenotazione consigliata compilando il form sul sito). Domenica alle 11, poi, visita guidata al Santuario, al Tesoro e agli Appartamenti Reali dei Savoia; ritrovo ai cancelli.

“Roc dal miracul”. Sarà invece una passeggiata storico-naturalistica sul sentiero che da Miagliano sale alla frazione Oneglie di Sagliano Micca quella che la guida turistica e accompagnatore turistico Maria Laura Delpiano e la guida escursionistica ambientale Matteo Negro proporranno per conto dell’associazione Amici della Lana, nell’ambito di “Wool Experience Estate 2022”, con partenza alle 15 di domenica dal Lanificio Botto di Miagliano. L’itinerario prevede una sosta nei pressi del ponte della strada comunale per Oneglie, per osservare il “roc dal miracul”, il masso tondeggiante appoggiato sul greto del torrente Cervo; rientro a Miagliano alle 17.30. Quota di partecipazione: 10 euro; gratis per i soci dell’associazione “Amici della lana” (informazioni e prenotazioni: tel.: 351-8862836; e-mail: amicidellalana@gmail.com).

Eventi vari

Apertura extra Soms. In occasione di “Bursch in Festival”, il Museo della Società operaia di mutuo soccorso di Campiglia Cervo sarà aperto per una serata extra, domani, venerdì, dalle 20 alle 23, in vista di uno degli incontri della rassegna, in programma in piazza della chiesa di Campiglia alle ore 21. Info: tel.: 338-8922122; e-mail: campiglia@ptb.provincia.biella.it.

Visita ai Musei Reali. Nuovi appuntamenti con le bellezze dei Musei Reali di Torino. Domani, venerdì, dalle 19.30 alle 23.30, apertura della Galleria Archeologica, con il Teatro Romano, e della Galleria Sabauda, sezione dei Maestri del Rinascimento in Piemonte (ultimo ingresso ore 22.45). Tariffa di ingresso speciale a 5 euro. Per la rassegna “Torino. Crocevia di sonorità”, alle ore 21, concerto nel Teatro Romano a cura del Dipartimento Jazz del Conservatorio di Torino. Si esibirà il Marco Varvello Quartet, con Giacomo Petrocchi (sax tenore), Edoardo Luparello (batteria), Viden Spassov (contrabbasso), Marco Varvello (tastiera).

Estate ponderanese. In piazza Alpini d’Italia, a Ponderano, proseguono gli appuntamenti della terza edizione dell’“Estate ponderanese”. Sabato, a salire sul palco sarà la pop rock band Reparto n. 6. L’evento è organizzato dal Comune di Ponderano, in collaborazione con l’associazione culturale Fabrika Biella; l’ingresso alla manifestazione è gratuito. Info: WhatsApp: 331-8682102.

Va in scena “Malamore”. Presentato dall’associazione Storie di Piazza, lo show “Malamore, ma l’amore no” di Guido Ceronetti andrà in scena domenica al Santuario di San Giovanni d’Andorno, a partire dalle 17. Lo spettacolo, a offerta libera, è un omaggio al poeta/filosofo torinese, e le tre attrici cantanti - Noemi Garbo, Oriana Minnicino e Luisa Trompetto - ripercorreranno quei testi, poesie, canzoni ispirati a un’epoca molto cara al Maestro, con l’utilizzo di Lolita, una versione innovativa di Lola, storico organo di Barberia del Teatro dei Sensibili. La regia è di Manuela Tamietti. A seguire, merenda sinoira nella locanda del Santuario. Info: tel.: 015-60319.

Escursione slow. Domenica Slow Food Travel Montagne Biellesi propone un’escursione in montagna, su sentieri e mulattiere, «per rallentare il nostro ritmo - spiegano gli organizzatori - e fare un salto indietro nel tempo, riscoprendo come si svolgeva la vita in montagna fino all’inizio del ‘900». Punto di partenza (ore 9.30) e arrivo (ore 18): parcheggio in via Vercellone, 2, a Sordevolo. L’escursione è adatta a chi ha una minima dimestichezza con il camminare in montagna su sentieri. Il percorso ad anello ha una lunghezza di circa 12 chilometri e un dislivello in salita di 450 metri, per un totale di 4-5 ore di cammino (più pause) in cui si alterneranno tratti ombreggiati nel sottobosco con zone soleggiate su pascolo di montagna. Costo: 35 euro, con degustazione di formaggi e pranzo inclusi. Info e prenotazioni (entro oggi, giovedì): telefono: 328-9718404; e-mail: marcobo@cucinanatura.it.

Corso di ceramica raku. Nell’ambito del corso di ceramica raku proposto dall’Ecomuseo della Terracotta, domenica, dalle 14.30, si effettueranno la smaltatura e la cottura dei manufatti realizzati. A seguire, visita guidata all’Ecomuseo e al Laboratorio delle Terrecotte. Info: tel.: 340-7090186 (WhatsApp); e-mail: scuola.terre.ronco@gmail.com.

Sabato e domenica, al polivalente di via Nocchette, 43, a Quaregna, si terrà la prima edizione della “Sagra del baccalà quaregnese”. Il menu (anche gluten free) della cena di sabato (ore 19) e del pranzo di domenica (ore 12) prevede: aperitivo di benvenuto, baccalà fritto con cipolle, bruschetta con baccalà in insalata, baccalà mantecato su polenta gialla abbrustolita, baccalà mantecato alla vicentina su polenta bianca abbrustolita, polenta e baccalà di Giuliano, tiramisù, acqua, caffè, 2 bottiglie di vino (Durello spumante, Vespaiolo bianco e Tai rosso) ogni 8 persone. Il costo è di 25 euro a persona; prenotazione obbligatoria con caparra. Sarà inoltre aperta la distribuzione di polenta e baccalà da asporto (fino ad esaurimento) al prezzo di 12 euro a porzione; è gradita la prenotazione. Info: tel.: 349-7058550.

Linea Insubrica. Situata all’interno dell’Oasi Zegna, l’Alta Valsessera è una delle aree più selvagge e incontaminate. Riconosciuta Sito di Interesse Comunitario si trova la Linea Insubrica: una faglia che la attraversa in diagonale dal Bocchetto Sessera al Bocchetto della Boscarola e che rappresenta il punto di contatto tra le due placche continentali. Per scoprire la storia delle Alpi e delle faglie create dallo scontro tra Europa e Africa durante l’orogenesi alpina, ma anche per conoscere la particolarità delle rocce della Valsessera lunedì è in programma un trekking guidato con OverAlp. Ritrovo alle 9.30 al Bocchetto Sessera (ampio parcheggio con possibilità di servizi e bar per la colazione) e partenza alle 10; rientro previsto verso le 16.30. Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking, zaino con pile e giacca a vento. La quota di partecipazione è di 18 euro a persona; 10 euro per i ragazzi da 8 a 16 anni; gratuito per i bimbi al di sotto degli 8 anni (sono previste ulteriori riduzioni).

Fine settimana ricco di appuntamenti per il “Ferragosto andornese”, che prosegue al Parco La Salute di Andorno Micca. Il ricco cartellone propone oggi, giovedì, balli di gruppo e liscio con Max Gillo, domani il live dei Cookies Riot e sabato una serata giovane con dj set by Alessandro Serpe. Domenica, poi, tutti a pranzo e, nel pomeriggio, via alla sfilata aperta a tutte le fasce di età, che si concluderà in serata con la proclamazione di Miss Andorno; a seguire, dj set. Tutte le sere, a partire dalle 18, è attivo un servizio bar e ristoro. La programmazione dell’edizione di quest’anno della manifestazione si concluderà il prossimo 28 agosto.
Per informazioni, telefonare al numero 366-4046428 oppure al numero 333-9242959.

Mostre

Biella, Strada facendo è il titolo della mostra in corso nell’atrio dell’ospedale di Biella, mostra fotografica collettiva a cura del Biella Fotoclub inaugurata il 5 agosto. È l’idea di un cammino. Di tanti cammini. Strade asfaltate, sentieri impervi, discese e scalini, da percorrere con scarponi, tacchi 12, infradito o piedi scalzi. Costellati di saluti dai suoni diversi, sorrisi o tristezze dipinte su visi e corpi. Strada facendo... facendo strada. Sono 28 gli autori-soci in mostra (al centro un puzzle): Gianna Badà, Luca Marchioro, Alberto Barbera, Franca Mosca, Sergio Barolo, Giuliana Mosca, Giuliano Basiglio, Nicolò Pavignano, Pier Giorgio Bassoli, Walter Pellegrino, Annamaria Botto Poala, Marzia Pozzato, Lino Cominato, Marilena Previdi, Mario Deambrogio, Sergio Ramella, Paola Deganello, Roberto Rognone, Luigi Dondana, Elena Scanzio, Silvia Foglia, Maria Grazia Schiapparelli, Raimondo Fulcheri, Daniela Tondella, Guido Galvani, Federico Trombini, Valter Garbi e Mauro Viana. Info: fino al 31 agosto ingresso libero.

Biella, Il sogno di Chemp. Nella Galleria Esselunga al Cda di Biella in corso la mostra del Fotogruppo Riflessi “Chemp - un sogno portato dal vento”. Il fotogruppo di Occhieppo Superiore ha scelto questo villaggio valdostano nel comune di Perloz arricchito da 60 sculture e lavori d’arte en plein air per realizzare un lavoro fotografico che lo faccia conoscere a più persone possibili. Tra le centinaia di foto scattate dai soci ne sono state scelte 70 che compongono la mostra. Gli scatti esposti sono di: Gianna Badà, Serena Barbieri, Marco Bocca, Dante Deusebis, Maria Teresa Gasparini, Pietro Giusio, Franco Lacchia, Dario Mezzo, Stefano Miglietti, Pietro Monteleone, Franca Mosca, Renato Paolini, Maria Grazia Schiapparelli, Franco Soppera, Roberta Spolaore, Federico Trombini, Anna Valz Gen, Alberto Zanin e Ferruccio Zanone.

Sordevolo, Nuove Radici 2.0. Nuove Radici 2.0 a cura di Dina Pierallini e Valentina Redditi inaugura sabato 13 agosto a Villa Cernigliaro alle ore 18,30. Si tratta di una mostra sul lavoro di quattordici scultori, alcuni di caratura internazionale, che, con materiali e poetiche diverse, affrontano tutti la tematica della figura nella contemporaneità, senza dimenticare i legami con la tradizione. Un ponte culturale tra Biella e Pietrasanta. Ecco allora, nelle sale il delicato marmo di Giovanni Balderi, il caldo legno di Flavia Robalo, il bronzo che non ti aspetti di Veronica Fonzo, l’uso del marmo quasi sensoriale di Raffaele Russo, l'acciaio specchiante di Daniele Basso, la leggera cartapesta di Consuelo Zatta, la terracotta policroma di Angelo Alessandrini, il tridimensionale plexiglass di Guido Palmero, il cemento forte e fragile di Paolo Barichello, i gessi satinati di Valeria Ferrero, il prezioso mosaico di Ursula Corsi, il ferro e le lamiere di Giorgio Mauri e il classico statuario di Francesco Galeotti, mentre la coloratissima plastica vi rallegrerà lo splendido parco. Info: fino al 10 settembre, ingresso libero e gratuito.

Candelo, Crime festival. All’interno del Ricetto fino alla fine di agosto è allestita la mostra che accompagna i visitatori tra crimini e criminali. Fulcro del “Candelo Crime Festival” la rassegna prende spunto da una ricorrenza particolarmente importante per la storia della criminologia: il 2022 è infatti il 150° anniversario dalla scoperta che permise a Cesare Lombroso, considerato per antonomasia il primo criminologo, di spiegare cosa, secondo le proprie ipotesi, spinge certi soggetti verso la violenza e l’aggressività. Gli studi del medico italiano, anche se oggi confutati, rappresentano comunque uno dei primissimi tentativi di analizzare e strutturare in categorie delinquenti e reati, in modo da approcciare in modo scientifico il fenomeno della criminalità. La mostra parte proprio da un interessante spaccato degli studi lombrosiani, che include strumenti, scritti, immagini e rari manufatti originali dell’epoca. Il materiale ottocentesco costituisce il punto di partenza cronologico per condurre appassionati e curiosi attraverso il successivo secolo e mezzo di fatti, personaggi e tecniche di indagine legati a questo mondo al tempo stesso interessante e inquietante. Info: sabato e domenica ore 10-13 e 14-18, ingresso libero.

Verrone, le opere di Pierozzi. Fino al 31 agosto al Castello Vialardi di Verrone (via Castello 6, interno corte) visitabile la mostra “Mille Sfumature di Blu”, dedicata alle opere - di Tiziana Pierozzi, artista biellese - che hanno come tema dominante il paesaggio natale. Info: da lunedì a sabato ore 11-12.30, domenica ore 14.30-18.30.

Guardabosone, Artisti pionieri. In paese la seconda edizione di “Artisti pionieri” con le opere nell’itinerario all’aperto di Cristina Suravi Micheletti, Elena Radovix, Antonella Colombi, Gabriella Dusio, Pietro Chiodo e Luciano Maron Pot.

Sordevolo, Passione dell’anima. Doppia mostra personale di Bruno Beccaro e Massimo Premoli a Sordevolo in parallelo alle date di rappresentazione della “Passione”: Beccaro con “La passione dell’anima”, Premoli con “Copiare il vero, inventare il vero”. Info: fino al 25 settembre, aperta nelle due ore che precedono ogni rappresentazione della Passione nella palestra della Scuola comunale, a fianco dell’anfiteatro Giovanni Paolo II.

Biella, la Passione di Burato. Allo Spazio Cultura della Fondazione Crb, in via Garibaldi 14, in corso “La Passione di Sordevolo - Biblia Pauperum” con 19 immagini e un video dal libro (Botalla Editore) di Claudio Burato. Info: fino al 28 agosto, a luglio lunedì-venerdì ore 10.30-12.30 e 16-17.30, sabato e domenica 16-19, ingresso libero.

Sordevolo, Phygital Exhibition. Alla chiesa di Santa Marta-Museo della Passione, è in corso la mostra Phygital Exhibition, curata dal Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino. Gli architetti e designer del Politecnico di Torino, ripercorrendo i 200 anni di storia della Passione, hanno curato la ricostruzione digitale in 3D del suo allestimento scenografico, e completato il restyling del museo. Info: sito della Passione alla voce “chi siamo”, “museo”. Ingresso 2 Euro.

Biella, Open Space. L’evento “Open Space” a Palazzo Ferrero propone le mostre personali di Luciano Pivotto “Reality, economie”a cura del figlio Andrea Pivotto, “Laghi e palafitte del Piemonte”, a cura di Alberto Zola con fotografie di Fabrizio Lava e testi dello stesso Zola e di Elena Poletti, e la mostra “Afghanistan, Prima”, fotografie di Marco di Castri, a cura di Associazione Pericle, 40 fotografie scattate nel 1977. Info: fino all’11 settembre sabato, domenica e 15 agosto ore 10-19, ingresso 5 Euro.

Oropa, Le pieghe dell’anima. Arte contemporanea e spiritualità si incontrano nell’inedito contesto di “Le pieghe dell’anima” con nove opere monumentali in acciaio di Daniele Basso che sono esposte al Santuario di Oropa. Info: accesso libero fino al 18 settembre.

Pray Biellese, Marciandi fotografo. Alla “Fabbrica della ruota” di Pray (regione Vallefredda) in corso la mostra “Matteo Marciandi, fotografo per passione”, curata dal DocBi. Originario di Tollegno, Matteo Marciandi (1898-1982) si dedicò soprattutto alla fotografia, che esercitò a buon livello collaborando con l’“Illustrazione Biellese”. Info: fino al 25 settembre tutte le domeniche ore 14.30-18.30. Ingresso 3 euro.

Biella, “I could go Anywhere”. Alla Woolbridge Gallery in corso “I could go Anywhere” degli artisti Federica Perazzoli e Daniele Innamorato che dispongono di un duo show, in un’area dedicata della galleria. Info: fino al 15 settembre, 347-8601965 - contact@woolbridgegallery.com

Biella, Diocesi, 250 anni. Il Museo del Territorio Biellese ospita una mostra (ingresso gratuito) che abbraccia due secoli di storia religiosa e civile e racconta il dialogo tra Chiesa, clero e comunità. “I 250 anni della Diocesi di Biella” è allestita in un percorso espositivo che si snoda dalle sale al piano terra del Chiostro di San Sebastiano, fino alla sala del Seicento della sezione storico-artistica. Contestualmente il “Palazzone” Sella di via Garibaldi l’inedita copia della tela cinquecentesca della “Lapidazione di Santo Stefano”, patrono della città, della bottega del Lanino. Un’altra copia della medesima opera è messa in mostra in Duomo: navata a sinistra entrando. Info: mostra al Museo fino al 18 settembre, giovedì ore 10-14; venerdì 14-18, sabato, domenica e festivi 10-18. Il Palazzone: dal lunedì al venerdì ore 9-17; Duomo: orari di apertura della Cattedrale.

Valdilana, L’altra forma delle cose. “L’altra forma delle cose (AAS47692/Picea abies)” è in corso a Casa Zegna con l’esplorazione del suo territorio di appartenenza, l’Oasi Zegna, guardandola attraverso la lente della contaminazione tra diversi saperi e discipline a cura dell’artista Emilio Vavarella. Info: fino al 13 novembre, tutte le domeniche ore 11-17, ad agosto aperta tutti i giorni, ingresso 5 Euro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter