Eventi e Cultura
FINE SETTIMANA

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (18 e 19 giugno 2022)

Questo è il fine settimana del Premio Strega a Biella, delle mongolfiere a “Pollone dal cielo”, ma non solo. 

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (18 e 19 giugno 2022)
Eventi e Cultura Biella Città, 16 Giugno 2022 ore 07:06

Questo è il fine settimana del Premio Strega a Biella, delle mongolfiere a “Pollone dal cielo”, ma non solo.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella e nel Biellese.

La carovana dello Strega fa tappa in città

Il Premio Strega a Biella. Saranno i sette finalisti dello “Strega” a raccontare le loro storie, dal vivo, al pubblico biellese. La carovana del Premio è, infatti, in arrivo in città. Un ritorno atteso, il suo, ancora una volta sotto il segno del festival letterario #fuoriluogo e del suo inossidabile sodalizio con la Fondazione Bellonci. L’appuntamento è fissato per domani, venerdì 17 giugno, alle ore 21 al Teatro Sociale Villani di Biella. Ingresso libero, senza prenotazione. Nella foto di copertina i finalisti di quest'anno: Mario Desiati, Spatriati, Einaudi; Claudio Piersanti, Quel maledetto Vronskij, Rizzoli; Marco Amerighi, Randagi, Bollati Boringhieri; Veronica Raimo, Niente di vero, Einaudi (già vincitrice del Premio Strega Giovani 2022; Fabio Bacà, Nova, Adelphi; Alessandra Carati, E poi saremo salvi, Mondadori; Veronica Galletta, Nina sull’argine, Minimum Fax. 

Musica

Festa della Musica. Sabato dalle 16 alle 20 a Palazzo Ferrero doppio evento: ventottesima edizione della “Festa Europea della Musica” e 120 anni dalla fondazione di UPBeduca, nell’ambito del progetto “L’altra scuola si fa in strada”. Dalle 17 alle 20,  concerto-spettacolo dei docenti e allievi dei corsi musicali e di danza con la possibilità per tutti i partecipanti di avere informazioni sui corsi 2022-2023 e iscriversi con prezzo scontato. Inoltre, alle ore 16, presentazione dei racconti autobiografici selezionati nell’ambito della competizione “Scrivi una tua storia”.

Perosi. Saranno il violoncellista Stefan Heinemeyer e il pianista Thomas Hoppe ad esibirsi sul palco dell'Accademia Perosi di Biella, a Palazzo Gromo Losa, domani - venerdì 17 giugno - alle 20.45. Mancherà la violinista Annette von Hehn, indisposta causa Covid. In programma, musiche di Beethoven, con la Sonata 4 in Do maggiore op. 102 e Rachmaninov, la Sonata op. 19. Info: biglietti da 1 a 10 euro, prenotazioni tel. 015-29040 o www.accademiaperosi.org

Emiliano Toso torna a suonare nella cornice dell’Oasi Zegna, a Cascina Caruccia per la precisione. L’appuntamento è per sabato, 18 giugno, alle ore 17. Sarà un concerto esperienziale con pianoforte accordato a 432 Hertz, la stessa frequenza del corpo umano e della Terra. Toso presenterà il suo nuovo album, “L’Albero della Musica”. Dalle 15 alle 17 sarà visitabile Casa Zegna.  Info: biglietti a 20 euro (su alberodellamusica.com), gratis sotto i 12 anni d’età.

Hell or Reality è il titolo del nuovo concept-album firmato Bioscrape. La metal band biellese presenterà il disco domenica al Sekhmet pub di Quittengo, data che coincide con l’uscita mondiale dell’album. I tre musicisti nostrani eseguiranno tutte le canzoni  del disco dal vivo in tre set separati, in modo tale da avere l’occasione di aver tempo per stare con il pubblico, l’evento sarà accompagnato da una grigliata (su prenotazione) organizzata dallo storico locale.

Eventi vari

Le mongolfiere. Le mongolfiere della ditta Charbonnier tornano a colorare il cielo di Pollone nel fine settimana, in occasione di “Pollone dal cielo”. Per voli da ammirare o da vivere in prima persona. Dopo due anni di stop forzato per le note vicende pandemiche, la decima edizione si svolgerà sabato e domenica, nell’area di fronte al Lanificio Fratelli Piacenza, con un ricchissimo programma, tra mercatini artigianali, degustazione di prodotti tipici e 60 postazioni di giochi di legno di una volta, i tanto amati “giochi del cortile”. Oltre naturalmente alla “Maratoma”, la corsa in mezza montagna, non agonistica, che sabato alle 17.30 partirà dalla sede del lanificio e si svilupperà per 7 chilometri lungo il Parco della Burcina, per ritornare alla partenza verso le ore 19.30, dove ad attendere gli atleti ci sarà un ricco buffet. L’iscrizione costa 10 euro e il ricavato sarà devoluto all’associazione Amici dell’Ospedale di Biella. I primi classificati, divisi in categorie, vinceranno uno squisito premio: il loro peso in formaggio. E per i più piccoli, alle 15.30, partirà la... “Maratomina”.

A rendere ancora più ricca la kermesse organizzata dalla Pro loco pollonese contribuiranno, oltre alla sezione dedicata alla ristorazione, gli aquiloni di Paola e Edy Angelino; i voli in elicottero della società Skyaviation; una piccola anticipazione della mostra di pittura e scultura “Terra luce e colore”, curata da Maria Grazia Garella, Roberto Curoso e Luciano Maron Pot, visitabile nelle sale espositive di piazza Delleani, 3 (con il servizio navetta); il raduno del Motoclub Perazzone; il laboratorio dei piccoli artigiani, con Pietro Mosca che aiuterà i bambini a costruire piccole mongolfiere in legno. E a proposito di mongolfiere, ma di quelle vere, a “Pollone dal cielo”  si potranno effettuare voli liberi o vincolati (questi ultimi con una salita e discesa di 30/40 metri, adatti per una prima esperienza di volo). Le prenotazioni per i voli liberi si possono effettuare online sul sito prolocodipollone.com: sono previsti decolli sabato e domenica alle 18.30, domenica mattina alle 7, nell’area antistante al Lanificio Piacenza, e, alla stessa ora, se il meteo lo permetterà, dal Prato delle Oche del Santuario di Oropa.

Carnevale di Santhià. Il carnevale più antico va in scena fuori stagione da domani a martedì prossimo. Il luogo magico, dove ogni stagione è giusta per fare festa, è Santhià: il Carnevale  è quello storico nato nel 1093. Ci sarà una sfilata notturna sabato (dalle ore 20)  e una sfilata diurna domenica (ore 16) con maschere e carri e il tradizionale “rogo del babaciu” di chiusura martedì alle ore 22. Grandiosi corsi mascherati, veglioni danzanti, bande, gruppi storici e appuntamenti enogastronomici. L’evento coinvolge oltre 2.000 figuranti.  E non c'è festa che tenga senza brindisi e buon cibo. È per questo che saranno presenti ben 8 birrifici, con 24 birre artigianali e i migliori cibi di strada italiani e piemontesi, curati dall’organizzazione “Fuori i Fusti by Bolle di Malto” e selezionati da Gusto Italia. La tradizione del “Giobia Grass” ovvero del Giovedì Grasso, in via del tutto eccezionale programmato per venerdì,  prenderà forma con un appuntamento fuori stagione: infatti, alle soglie del solstizio d’estate, venti postazioni, allestite da altrettante compagnie carnevalesche, offriranno alla popolazione  piatti tipici dalle ore 19.30 in Piazza Aldo Moro. Il programma prevede poi tanta musica, momenti di intrattenimento e tanto altro ancora. Si esibiranno i Divina venerdì ore 22.30, Just4 Deejays sabato ore 23, gli Explosion domenica ore 22.30, The Royal Band Queen tribute lunedì ore 22 e The Bowman martedì ore 22.

Mercatino del Vandorno. Ultimi due appuntamenti, sabato e domenica, per il mercatino dell’antiquariato minore e del vintage del Vandorno, nel salone della Cooperativa (strada Cantone Ramella Gal, 3), dove si potranno trovare lenzuola, telerie, asciugamani, antico tovagliato e molto altro. Questi gli orari: sabato 14.30-18.30 e domenica 10-12.30 e 14.30-18.30.  Tutti i ricavi saranno devoluti alla casa di riposo del Vandorno.

Piante officinali. Il Giardino Botanico di Oropa dedica la giornata di sabato al riconoscimento e all’utilizzo officinale delle piante spontanee delle valli Oropa ed Elvo. Dalle 9 alle 17, gli esperti Fabrizio Bottelli e Alessio Vaccari (Gbo Green School), con Mariella Ghirardi e Fabio Porta (Scuola Senza Pareti), accompagneranno nell’esplorazione del mondo vegetale del Giardino Botanico di Oropa e della Trappa di Sordevolo. Info: tel.: 349-3269048; sito.

I “blu” in natura. “Blu? Ma quanti ne esistono in natura?”. E’ la domanda alla quale cercheranno di dare risposta i piccoli partecipanti al laboratorio che il Giardino Botanico di Oropa organizza per il pomeriggio di sabato (ore 15) nella sede della Biblioteca nella Natura Wwf (Casino Blu) al Parco Burcina di Pollone. Presentarsi 15 minuti prima dell’orario di inizio stabilito. L’attività è gratuita, con prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni sul sito.

A Bagneri. In occasione della ricorrenza del patrono San Bernardo, quest’anno la festa patronale della parrocchia di Bagneri, a Muzzano, si potrà svolgere, pur con i dovuti accorgimenti, con il programma “tradizionale” come da pre-pandemia. La giornata, organizzata con la collaborazione dell’associazione Amici di Bagneri e dei Gruppi Scout Agesci di Biella, Cossato e Trivero, sarà presieduta dai priori, che quest’anno sono Nevio Azzalin, Lidia Ghirardi e Paola Baghi. Il programma prevede la messa in onore del santo patrono, domenica alle ore 11; a seguire, aperitivo e pranzo, per il quale è necessaria la prenotazione, rivolgendosi ai priori oppure agli Amici di Bagneri: tel.: 015-28684, ore serali, o 339-6881717 (anche WhatsApp); al pomeriggio, alle 16.30, ci sarà un momento di preghiera conclusivo con la benedizione dei bambini. Dalle 14.30 alle 18.30 si terranno le visite all’Ecomuseo della civiltà montanara e al borgo, nell’ambito delle aperture della Rete Museale Biellese. Tra i motivi di interesse del borgo, oltre alla cellula ecomuseale, anche la Casa Scout, la Casa di spiritualità, la Madonna del Piumin, le cascine, le due graa e l’antica falegnameria.

Una passeggiata con la Pro loco di Torrazzo tra i boschi della Serra, alla scoperta del sentiero che dal paese porta al “Ciucarun”, il campanile di San Martino di Bollengo, dov’è prevista la sosta per il picnic. L’escursione (8 chilometri tra andata e ritorno) è aperta tutti, piccoli e grandi camminatori. Oltre al pranzo al sacco e alla borraccia (lungo il tragitto non ci sono fontane), si consigliano scarpe chiuse e comode, cappellino, anti-zanzare e crema solare. Ritrovo al campeggio di Torrazzo alle 9 di domenica e partenza alle 9.30. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con Slowland Piemonte e con il patrocinio dei Comuni di Torrazzo e Bollengo. Info: tel.: 393-470756752 o 333-8772256.

San Quirico. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la Festa di San Quirico, a Chiavazza. Questo il programma del fine settimana: sabato alle 19, nel cortile dell’oratorio di via Firenze, 3, apriranno gli stand gastronomici; dalle 21.30, nel teatro parrocchiale poco distante, musica e balli con Giorgio e Moreno. Domenica la festa, che continuerà anche la prossima settimana, prevede il tradizionale pranzo di San Quirico nei locali del teatro parrocchiale (ore 12.30; per prenotazioni: tel.: 339-3248474 o 339-6264798); alle 19, nel cortile dell’oratorio, riapriranno gli stand gastronomici e dalle 21, in teatro, si tornerà a ballare, questa volta in compagnia dell’Orchestra Paolino e Alessia. L’evento è a cura del Comitato del Carnevale Benefico Chiavazzese.

Mostre

Pray Biellese, Marciandi fotografo. Domenica 19 giugno alle ore 17, alla “Fabbrica della ruota” di Pray (reg. Vallefredda) verrà inaugurata la mostra “Matteo Marciandi, fotografo per passione”, curata dal DocBi - Centro Studi Biellesi. Originario di Tollegno, Matteo Marciandi (1898-1982, nella foto al centro) iniziò l’attività lavorativa a Torino. Si trasferì poi a Trivero nel 1928 per lavorare presso il lanificio Ermenegildo Zegna. Per quanto molto impegnato nella professione laniera, lasciò spazio alla vena artistica che lo animava: praticava da dilettante la pittura e la scultura, ma si dedicò soprattutto alla fotografia, che esercitò a buon livello, ottenendo significativi risultati e riconoscimenti in ambito non solo locale. I soggetti delle sue fotografie spaziavano dalle vedute paesaggistiche - soprattutto le Alpi biellesi, la Panoramica Zegna in costruzione e gli alpeggi dell’Alta Valsessera - agli aspetti artistici ed etnografici. Fin dal 1932 iniziò una lunga collaborazione con l’“Illustrazione Biellese”, rivista fondata nel 1931. Vinse numerosi premi e nel 1949 allestì una mostra personale a Trivero, dove vennero esposte 101 fotografie. Nel 1959 si trasferì a Boca, ma non mancò di tornare a Trivero con regolarità per incontrare gli amici di sempre. Nel 1975 la Pro Loco, in occasione della mostra “Trivero com’era e com’è”, gli assegnò un premio speciale per il suo particolare contributo alla sezione storica della rassegna. Morì il 15 giugno 1982. Info: fino al 25 settembre tutte le domeniche ore 14.30-18.30. Ingresso 3 euro (gratuito per i soci DocBi e i possessori della tessera Piemonte Musei).

Pollone, Giovanni Rosazza. Al centro visite della Burcina a Cascina Emilia inaugurata la mostra di dipinti “NaturalMente” di Giovanni Rosazza. Info: aperta sabato 18 e 25 e domenica 19 e 26 giugno ore 10-19, ingresso libero.

Biella, “I could go Anywhere”.  Alla Woolbridge Gallery  in corso  “I could go Anywhere” degli artisti Federica Perazzoli e Daniele Innamorato. Info: fino al  15 settembre, 347-8601965 - contact@woolbridgegallery.com

Biella, Diocesi, 250 anni. Il Museo del Territorio Biellese ospita una mostra (ingresso gratuito) che abbraccia due secoli di storia religiosa e civile e racconta il dialogo tra Chiesa, clero e comunità. “I 250 anni della Diocesi di Biella” è allestita in un percorso espositivo che si snoda dalle sale al piano terra del Chiostro di San Sebastiano, fino alla sala del Seicento della sezione storico-artistica.  Contestualmente il  “Palazzone” Sella di via Garibaldi l’inedita copia della tela cinquecentesca della “Lapidazione di Santo Stefano”, patrono della città, della bottega del Lanino. Un’altra copia della medesima opera è messa in mostra in Duomo: navata a sinistra entrando. Info: mostra al Museo fino al 18 settembre, giovedì ore 10-14; venerdì  14-18,  sabato, domenica e festivi 10-18;  a Ferragosto 10-18. Il Palazzone: dal lunedì al venerdì ore 9-17;  Duomo:  orari di apertura della Cattedrale.

Biella, L’arte della donazione. Aido - sezione di Biella dei donatori di organi e AslBI hanno allestito in collaborazione la mostra “Emergenze poetiche. Il dono in forma di caviardage”, in corso fino al 18 giugno in Biblioteca Civica di Biella. Info: negli orari di apertura della biblioteca.

Sordevolo, Phygital Exhibition. Alla chiesa di Santa Marta-Museo della Passione, è in corso la mostra Phygital Exhibition, curata dal Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino. Gli architetti e designer del Politecnico di Torino, ripercorrendo i 200 anni di storia della Passione, hanno curato la ricostruzione digitale in 3D del suo allestimento scenografico, e completato il restyling del museo.  Info: www.passionedisordevolo.com alla  voce “chi siamo”, “museo”. Ingresso 2 Euro.

Valdilana, L’altra forma delle cose. “L’altra forma delle cose (AAS47692/Picea abies)” è in corso a Casa Zegna con  l’esplorazione del suo territorio di appartenenza, l’Oasi Zegna, guardandola attraverso la lente della contaminazione tra diversi saperi e discipline. Protagonista l’artista Emilio Vavarella. Info: fino al 13 novembre, tutte le domeniche ore 11-17,  ad agosto aperta tutti i giorni, ingresso 5 euro.

Pollone, Terra, luce e colore. Nelle Sale expo di piazza Delleani in corso la collettiva “Terra luce e colore” di Maria Grazia Garella, Luciano Maron Pot e Roberto Curoso. Info: fino al 19 giugno sabato e domenica ore 10-12 e 16-18.

Biella, Natura Umana. In corso alla  Galleria Silvy Bassanese di via Galilei 45, a Biella,  la mostra personale dell’artista Roberta Toscano “Natura Umana”  a cura di Edoardo Di Mauro.  Info: fino al  24 giugno, da  da martedi a venerdi 16.30-19.30, sabato, domenica e festivi su appuntamento.

Biella, Nord Ovest Naturae. In corso allo Spazio cultura Crb di via Garibaldi la mostra “Nord ovest naturae photo contest” (nell’ambito del festival Selvatica). Info: fino al 26 giugno, da lunedì a venerdì ore 10,30-12.30 e 16-17.30; sabato e domenica 16-19, ingresso gratuito.

Biella, Energia nell’aria. Al Macist Museum in via Costa di Riva 9 a Biella in corso mostra personale di Luciano Maciotta dal titolo “Energy is in the air” a cura di Mark Bertazzoli.   Info: fino  al 26 giugno, sabato e domenica ore 15-19,15, ingresso libero.

Biella, Festival della Natura. Al Polo culturale del Piazzo (Palazzi Gromo Losa, Ferrero e Lamarmora) in corso la IX edizione di “Selvatica - Arte e Natura in Festival” evento che racconta la bellezza della natura attraverso artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che coniugano mostre di pittura, fotografia, scultura, laboratori e conferenze.    Info fino al 26 giugno, sabato e domenica  ore 10-19, apererta il 2 giugno, ingresso  7 euro.

Incontri letterari

Oggi, giovedì 16 giugno, alle 18 allo Spazio di via Italia 10 per “Note a Margine” in collaborazione con Libreria Giovannacci si parlerà de “Come i semi di una melagrana: le mille e una storia della Istanbul di Elif Shafak”, a cura di Barbara Masoni e Stefano Minola. Sempre allo Spazio di via Italia 10, domani - venerdì 17 - alle 18, Laura Colmegna terrà “Una cosa divertente che non farà mai più. Conoscere David Foster Wallace”.

E Da “Giovannacci”, sabato alle 11 Paolo Roversi presenterà il suo ultimo libro “L’eleganza del killer” (Marsilio), introduce Bea Buozzi. Mentre alle 18, sempre di sabato, Luciano Clerico parlerà del suo “Il dopo” (LUNAEdizioni) in conversazione con Donato Gentile e Roberto Azzoni.

Per  “Storie di Piazza”, sabato e domenica si svolgeranno eventi dedicati al libro, alla lettura e alla rivista letteraria Exlibris20. Sono: “Prove di futuro sotto gli alberi secolari” sabato, ore 15, ai Giardini Zumaglini di Biella; alle 18 diretta Fb con TMC Studio su “Il pollo di Balzac ovvero come si scrive una recensione”. Domenica, alle 11 “Lettura nell’orto” con Let Eat Bi, alle 15 alla Biblioteca di Ronco “Storie nel bosco” e alle 17 a Miagliano passeggiata e derby autoriale con Monica Gasparini e Carlo Ceccon. Ingresso libero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter