Eventi e Cultura
FINE SETTIMANA

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (14 e 15 maggio 2022)

Questo è il fine settimana dell'evento che celebra la prossima Passione di Sordevolo e del Festival di Beltane. Ma non solo.

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (14 e 15 maggio 2022)
Eventi e Cultura Biella Città, 12 Maggio 2022 ore 07:16

Questo è il fine settimana dell'evento che celebra la prossima Passione di Sordevolo e del Festival di Beltane. Ma non solo.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella e nel Biellese.

Aspettando la Passione di Sordevolo

A poco più di un mese dal debutto del 18 giugno, la “Passione” si prepara a un fine settimana ricco di appuntamenti. Si comincia venerdì, quando sarà portata a Sordevolo e collocata all’entrata dell’anfiteatro l’opera “MMXXII” che l’artista biellese Paolo Barichello ha creato in occasione dell’edizione 2022 della rappresentazione: una croce alta 8 metri e larga 4, composta da 130 visi di uomini e donne - realizzata in legno di frassino invecchiato trent’anni e mantenuta in sospensione da cavi di acciaio -, a rappresentare gli uomini e le donne che, in questi anni difficili, hanno continuato a perseguire sogni e progetti. Proprio come i Sordevolesi, che con tenacia hanno fatto fronte a tutte le difficoltà per riuscire a portare in scena la loro “Passione”, dopo due rinvii dovuti alla pandemia.

La mostra. Domenica, poi, l’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo e il Museo della Passione proporranno uno speciale evento all’insegna della cultura, attraverso il quale si potrà cominciare a respirare il clima dello spettacolo, passando dalla sua storia. Alle 15, nella chiesa di Santa Marta, sede del Museo, verrà inaugurata la mostra “Phygital Exhibition”, che ripercorre l’evoluzione delle scenografie nel corso delle varie rappresentazioni storiche della “Passione”.

Il concerto. Sempre nella stessa giornata, nella chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio (ore 17.30) si potrà assistere al concerto dell’Ensemble Baroque “Carlo Antonio Marino”, diretto da Natale Arnoldi, organizzato in collaborazione con l’associazione N.I.S.I. Artemusica nell’ambito della rassegna “Suoni in movimento”. Tra i brani in scaletta figura anche l’Aria sulla quarta corda di Bach, che fu colonna sonora dell’Ultima Cena del 1975, anno in cui la Televisione Svizzera Italiana realizzò un filmato sulla “Passione” di Sordevolo. Immagini che, quasi mezzo secolo più tardi, verranno riproposte domenica, accompagnate dalla lettura dei passi più significativi di quella rappresentazione, a cura di alcuni dei protagonisti di quell’edizione: Silvio Chiappo (il Cristo), Luigina Rama (la Madonna) e Celestino Fogliano (San Giovanni). Con loro, Stefano Neiretti, interprete di Giuda nel 2022, ruolo che nel ‘75 fu del padre Piergiacomo (quasi a voler testimoniare il passaggio generazionale), due “storiche” Madonne, Anna Pidello ed Elisabetta Chiappo, Andrea Prati, Ponzio Pilato da ormai quattro edizioni, e Daniele Masserano, giovane San Giovanni, prossimo al debutto.
Al termine, a tutti i partecipanti sarà offerto un aperitivo con prodotti a Km 0 di Birra Menabrea, Caseificio Botalla e Acqua Lauretana, main sponsor della “Passione”. Il biglietto d’ingresso (prenotazione consigliata) è di 8 euro (5 euro il ridotto per i soci N.I.S.I. e per le convenzioni con Città Studi e UPBEduca).

Il Festival

Dopo due anni di stop a causa della pandemia, l’Associazione Anticaquercia torna a proporre la Festa di Beltane, da domani, venerdì, a domenica, al Parco Arcobaleno di frazione Cacciano, a Masserano. Immutato il motto della manifestazione, “Musica, magia e idromele”, lo stesso da ben 24 anni. Ma non mancheranno le novità. A cominciare da una nuova passerella ciclo-pedonale, opera del progettista Fiorenzo Moratello: per far partire i lavori è stata lanciata un’operazione di crowdfounding e all’apertura della festa celtica l’opera verrà inaugurata, sebbene non sia ancora ultimata (il completamento verrà finanziato con parte del ricavato della kermesse).

Il programma. Dalle 17 di domani (la biglietteria aprirà alle 15) sarà un susseguirsi di appuntamenti per grandi e piccini. In programma stage di vario genere e per tutti i gusti: tiro con l’arco per adulti, laboratori di tinture e colori del passato realizzati con frutta e verdura, attività di volo con i rapaci, laboratorio del corno e giochi di forza celtica, dimostrazione a cura del Soccorso cinofilo di Biella, prove di abilità e molto altro ancora. Tanti anche i momenti di spiritualità (da segnalare il Concilio dei Druidi - 7ª Gorsedd italiana e l’accensione druidica dei Fuochi di Beltane), le conferenze, i giochi e le danze (compresi i truccabimbi e il palo di maggio, danza dell’antica tradizione celtica), i live. I concerti della prima serata vedranno protagonisti, dalle 20.30, Valkanorr (musica tonante), Celtic Harp Orchestra (magie d’arpe sinfoniche) e The Gamblers (Irish folk rock). Sabato, sempre dalle 20.30, sarà la volta di Vincenzo Zitello (magia dell’arpa bardica), Arthuan Rebis Sacred Woods (pagan folk wave) e The Clan (Irish punk rock), mentre domenica le esibizioni saranno due, alle 13.30 con Twin Peas (acustreet, cetic folk) e alle 15 con Hat and Horn (danze Celtic-country).

Servizio navetta. Durante la tre-giorni saranno allestiti un mercatino con circa 40 banchi, che proporrà curiosità e artigianato tipico del periodo celtico, fantasy e magico di chiara ispirazione territoriale, e un punto gastronomico, attivo dal mattino alla sera, nel quale si potranno gustare pietanze tipiche (anche vegetariane) e ottima birra.
E’ inoltre previsto un servizio navetta che coprirà la tratta dalla statale Brusnengo - Curino sino all’ingresso del parco nei seguenti orari: domani dalle 18 all’1.30, sabato dalle 10 alle 3, domenica dalle 10 alle 19.
Il programma completo sul sito del festival.

Eventi vari

Mentre le scuole scelgono Selvatica, per una visita didattica con oltre 1500 bambini e ragazzi che hanno partecipato proseguono in parallelo le proiezioni in calendario nell’Auditorium di Palazzo Gromo Losa con la Retrospettiva dedicata al “Sondrio Film Festival”. I documentari in retrospettiva offrono, com’è nello spirito di Selvatica, la possibilità attraverso splendide immagini, una riflessione sul presente e sul futuro del nostro pianeta, per promuoverne la biodiversità e per salvaguardarne le aree protette. Sabato 14 maggio, alle ore 16.30 c’è “Il clan delle marmotte” (2021) con animazione per i bambini. Mox è un giovane esemplare maschio di marmotta che vive sulle Alpi. La vita dell’animale è seguita dalla sua nascita fino all’età adulta, quando raggiunge il massimo dell’indipendenza diventando il maschio dominante di un altro clan di marmotte. La rassegna proseguirà poi venerdì 20 maggio alle ore 21con “I prati, un paradiso perduto?”, premio Regione Lombardia nell’edizione 2020. Info: ingresso gratuito, scrivere a info@selvaticafestival.net o 015-0991868.

A Sala Biellese, sabato, ore 15, al salone Pro loco in via Ottavio Rivetti 3, a cura della Casa della Resistenza e dell’IstorBiVc si terrà “Era nato sulla Serra d’Ivrea, terra bella ed avara. Sandro Delmastro (1917-1944), figura storica e personaggio letterario”. Si tratta di un pomeriggio di studi dedicato alla figura di Delmastro, membro del Comitato militare regionale piemontese del Partito d’Azione e fra i primi comandanti delle Squadre cittadine a Torino. Primo Levi, che di Delmastro era stato amico e compagno di università, ne ha lasciato un ritratto memorabile nel racconto “Ferro” de “Il Sistema periodico”; qui sono ricordate anche le origini della sua famiglia, che affondano le radici nel piccolo centro di Zubiena, nella valle dell’Elvo. Dopo i saluti del sindaco di Sala e del professor Enrico Pagano (IstorBiVc), il professor Massimiliano Franco (Liceo “Sella” di Biella) restituirà uno spaccato economico-sociale delle comunità del Biellese occidentale fra il XIX e il XX secolo. A seguire, la dottoressa Roberta Mori (Centro studi Primo Levi, Torino) illustrerà i risultati principali di una ricerca storico-biografica su Delmastro.

Il Karma di NuovaMente. “Il funzionamento del Karma: chi la fa l’aspetti”. Così s’intitola la conferenza a cura di Caterina Dagna che l’associazione NuovaMente proporrà nella sua sede di viale Macallè, 10, a Biella, alle 21 di questa sera, giovedì. Ingresso con prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni: tel.: 347-0537574.

Voci di Donne. Per “Crescere donne, crescere uomini - Educare al rispetto per liberarsi dal condizionamento degli stereotipi e dal sessismo”, oggi, giovedì, dalle 9.30 alle 11.30, al Museo del Territorio di Biella con VociDiDonne, si terrà una performance artistica. Durante la mattinata verranno presentati gli elaborati delle classi che hanno partecipato al progetto e saranno in mostra le opere delle ragazze e dei ragazzi del Liceo Artistico. All’appuntamento prenderà parte Monica Lanfranco, scrittrice, giornalista, educatrice e femminista.

Donne e imprenditrici. Avviare e gestire un’attività imprenditoriale e conciliare il lavoro con i propri interessi e con gli impegni familiari: un’impresa impossibile? Con i giusti accorgimenti si può essere giovani, imprenditrici e conservare il corretto equilibrio. Se ne parlerà domani, venerdì, alle 18, a Palazzo Gromo Losa, a Biella Piazzo, nel corso dell’incontro “Ri + Nascita: Giovani + Donne + Imprenditrici”. Seguirà un aperitivo offerto dai Giovani Imprenditori e dal Comitato Impresa Donna di Cna Biella. Info: telefono: 015-351121.

Urbex al “Bona”. Alle 20.45 di domani, venerdì, nell’aula magna dell’Istituto “Eugenio Bona” di Biella, “Urbex - Esplorazioni urbane” condurrà i presenti in un affascinante viaggio fotografico alla scoperta di dimore, terme e fabbriche abbandonate del Biellese e del Canavese, con un particolare excursus nel percorso di recupero di Villa Salino, a Cavaglià. L’evento è organizzato dalla delegazione di Biella del Fai - Fondo Ambiente Italiano con l’istituto “Bona” e Urbex. Ingresso a contributo libero con prenotazione obbligatoria scrivendo a: biella@delegazionefai.fondoambiente.it.

Forest Bathing e cibo. Ultimi giorni per prenotarsi al seminario di Forest Bathing con docenti del Settore nazionale Forest Bathing Csen, per condurre gruppi in foresta e sperimentare il benessere in natura. L’evento formativo - esperienziale, in programma sabato e domenica all’albergo ristorante Bucaneve di Bielmonte, all’Oasi Zegna, è aperto a tutti e si accompagnerà a lezioni teoriche di alimentazione sana ed equilibrata. Info sui costi e prenotazioni: tel.: 328-9718404.

Le macchie dei ghepardi. Domenica alle 18, nell’auditorium di Palazzo Gromo Losa, a Biella Piazzo, nell’ambito degli eventi di “Selvatica - Arte e natura in festival”, si parlerà di ghepardi con “Macchie in dissolvenza - Tracce di speranza per il mammifero più veloce del Pianeta?”. La presentazione sarà curata dal Cheetah Conservation Fund Italia, con Betty von Hoenning O’Carroll, presidente dell’associazione. Info: telefono: 015-0991868; e-mail: info@selvaticafestival.net.

La luce dell’equatore. In occasione della giornata di “Castelli aperti”, domenica sarà possibile visitare il Palazzo dei Principi, all’interno del Polo Museale Masseranese, in uno dei turni di visita (su prenotazione): alle 14.30, alle 15.30 o alle 16.30; seguirà la visita esterna del cantiere di restauro dell’ex chiesa di San Teonesto. Alle 15, inoltre, nella Galleria del Palazzo dei Principi, si terrà la presentazione del libro di Andrea Cantone, “La luce dell’equatore”. Info e prenotazioni: tel.: 345-5126696; e-mail: associazionedonbarale@gmail.com.

Mostre

Biella, Natura Umana. Sabato 14 maggio, dalle ore 17 alla Galleria Silvy Bassanese di via Galilei 45, a Biella, inaugura la mostra personale dell’artista Roberta Toscano “Natura Umana” (nella foto la locandina) a cura di Edoardo Di Mauro. Un progetto che vede la fotografia digitale di paesaggio e di corpo in dialogo con elementi naturali e oggetti in disuso, che ritrovano, nella tridimensionalità, una nuova profondità installativa e poetica di forte impatto in un percorso di celebrazione e nostalgia per una naturalità forse per sempre perduta ma viva nell’intimo di ognuno. Nelle fotografie in bianco e nero incantevoli luoghi disegnati dalle luci uniche del mediterraneo o del territorio biellese soddisfano il desiderio di equilibrio e verità accogliendo la figura femminile in tutta la sua potente fragilità. Info: fino al 24 giugno, da da martedi a venerdi 16.30-19.30, sabato, domenica e festivi su appuntamento.

Biella, Nord Ovest Naturae. In corso allo Spazio cultura Crb di via Garibaldi la mostra “Nord ovest naturae photo contest” (nell’ambito del festival Selvatica). Quattro le sezioni, dedicate agli ambienti, gli animali e le piante dei paesaggi di montagna, di pianura, di collina e di acqua e mare e una sezione speciale per l’Alta Valsessera con le foto dei vincitori. Info: da lunedì a venerdì ore 10,30-12.30 e 16.00-17.30; sabato e domenica 16-19 (giovedì 2 giugno ore 16-19), ingresso gratuito.

Graglia, Animali col Burnel. Inaugurata sabato mattina nel cortile del Burnel del Santuario di Graglia la mostra “Il cortile dei pellegrini” con le sculture, protagonisti gli animali scolpiti nelle pietre dell’Elvo di Cecilia Martin Birsa, artista che ha scelto di vivere a Bagneri e qui di aprire il suo atelier. Info: sempre aperta fino al 30 settembre, per visite guidate www.ceciliascultrice.it o 349-3244026.

Biella, Lodola alla Montmartre. Alla Galleria Montmartre di Piazza Adua in corso la personale dell’artista di fama internazionale Marco Lodola dal titolo Lodolandia. Le opere del poliedrico pittore pavese esposte sono una collezione esclusiva di selezionatissime opere uniche. Info: fino al 7 giugno ore 8,30-12,30, 15,30-19,30, sabato 7 maggio orario continuato.

Biella, Glass, vetri d’arte. I vetri colorati che i ragazzi di alcune classi del Liceo Artistico G. & Q. Sella di Biella hanno realizzato durante il workshop e la visita allo studio a Lesa di Silvia Levenson, una delle più importanti artiste internazionali che usano il vetro come mezzo espressivo, sono il cuore della mostra “Glass” alla BiBox di via Italia 38 a Biella. Info: fino al 4 giugno, giovedì e venerdì ore 15-19.30, sabato 10-12.30 e 15-19.30.

Biella, Energia nell’aria. Al Macist Museum in via Costa di Riva 9 a Biella in corso mostra personale di Luciano Maciotta dal titolo “Energy is in the air” a cura di Mark Bertazzoli. Maciotta, artista guidato dalla ragione e scienziato incline all’immaginazione, presenta al Macist una serie di innovativi progetti estetico-ambientali. Il risultato è un’appassionata riflessione, logica ed ecosostenibile, sulle energie invisibili che si nascondono nell’atmosfera. Una visione illuminante sospesa tra arte e scienza. Info: fino al 26 giugno, sabato e domenica ore 15-19,15, ingresso libero.

Mosso, Alice S. Fidler. In corso la mostra personale di Alice Sheppard Fidler a Casa Regis - Centro per la Cultura e l’Arte Contemporanea di frazione Marchetto 18. In parte ha prodotto installazioni site-specific generate da materiali locali e trovati collegati all’edificio. In parte ci sono installazioni viaggianti. Info: fino al 30 maggio, visite di gruppo di sabato (prenotando infocasaregis@gmail.com o 333-1995123).

Biella, Festival della Natura. Al Polo culturale del Piazzo (Palazzi Gromo Losa, Ferrero e Lamarmora) in corso la IX edizione di “Selvatica - Arte e Natura in Festival” evento che racconta la bellezza della natura attraverso artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che coniugano mostre di pittura, fotografia, scultura, laboratori e conferenze. Le mostre: Palazzo Gromo Losa Silvia De Bastiani, i reportage del fotografo Stefano Unterthiner, le installazioni di Jessica Carroll e “Kryptòs. Inganno e mimetismo nel mondo animale”. A Palazzo Ferrero c’è Glanzlichter, il più grande concorso di fotografia naturalistica della Germania; poi i fumetti di Nuvolosa a tema; la collettiva del Fotoclub Biella. A Palazzo La Marmora la personale dell’incisore giapponese Keisei Kobayashi. Info fino al 26 giugno, sabato e domenica ore 10-19, ingresso 7 Euro, www.selvaticafestival.net. Nell’occasione della festa della mamma, domenica 8 maggio ingresso gratuito per le donne.

Biella, Robinson con ‘Thug’. Alla Woolbridge Gallery di via Salita di Riva 3 negli ex Pria in corso “Thug” dell’artista inglese John Robinson (1981). Info: fino al 29 maggio, da mercoledì a domenica 10,30-12,30 e 14,30-19, ingresso libero.

Biella, ‘Secret Clouds’. La nuova mostra che propone la Galleria Zaion di Salita di Riva 3 negli ex Lanifici Pria è “Secret Clouds” di Angelo Barile: prendersi il proprio tempo. Info: fino al 10 giugno, ore 18,30-21, dal mercoledì al venerdì ore 16.30-19.30.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter