Eventi e Cultura
fine settimana

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (10 e 11 settembre 2022)

Questo è il fine settimana del gala internazionale "(Che) viva la danza!", di “BalconVini in scena” e della Giornata Fai del Panorama. Ma non solo.

Cosa fare a Biella e provincia: gli eventi del weekend (10 e 11 settembre 2022)
Eventi e Cultura Biella Città, 11 Settembre 2022 ore 09:13

Questo è il fine settimana del gala internazionale "(Che) viva la danza!", di “BalconVini in scena” e della Giornata Fai del Panorama. Ma non solo.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella e nel Biellese.

Il gala internazionale

Sabato, 10 settembre, il ballerino Sebastiano Mazzia (nella foto di copertina) porterà, al Teatro Sociale Villani, alle ore 21, “(Che) viva la danza!”, un gala dedicato all’arte espressiva che lui ha eletto a professione e una serata unica nel suo genere, che vedrà esibirsi a Biella quattordici ballerini dei più importanti teatri d’Europa. Balletto classico ma non solo, troverà spazio anche la danza contemporanea. Info: i biglietti si trovano su Live Ticket. Platea 25 euro più 2,50 diritti di prevendita; palchi 20 euro più 2 di prevendita; galleria 15 euro più 1,50 di prevendita; loggione 10 euro più 1 di prevendita. Ridotto a 10 euro per bambini sotto i 10 anni e disabili. Info: sebo73@hotmail.it.

La Giornata del Panorama

Festeggia la nona edizione la “Giornata del Panorama”, l’evento che dal 2014 il Fai - Fondo per l’Ambiente Italiano organizza in collaborazione con Fondazione Zegna.

L’Oasi Zegna sarà scenario di “Paesaggio in musica”: due concerti all’aperto, due passeggiate panoramiche e una per i più piccoli. Gli spettacoli si susseguiranno fin dal mattino: a partire dalle 10.30 il Quintetto di fiati del progetto Obiettivo Orchestra della Filarmonica Teatro Regio Torino si esibirà nella radura della Cascina Caruccia, e il pubblico potrà assistere alla performance accomodato sul prato o su balle di fieno, senza alcuna barriera tra sé e i musicisti. Sempre in cascina Caruccia, a fine concerto, possibilità di picnic con i prodotti a chilometro zero dell’agriturismo Oro di Berta (su prenotazione). Alle 17, a Trivero/Valdilana, nel giardino di inizi Novecento che fu di Ermenegildo Zegna, situato nel perimetro dell’omonimo Lanificio, si esibirà l’Orchestra di 12 archi, con la straordinaria presenza di una Viola d’Amore, della Filarmonica Teatro Regio Torino, in collaborazione con i giovani del progetto Obiettivo Orchestra, sempre con Enrico Carraro, prima viola della Filarmonica del Regio. Gli eventi sono a contributo in favore del Fai, a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria scrivendo a: biella@delegazionefai.fondoambiente.it.

Due le passeggiate panoramiche a cura di OverAlp: una, più impegnativa, di 13 chilometri, prenderà il via alle 9.30 in Località Bocchetto Sessera, da cui ci si incamminerà verso la Pera Furà; la seconda, il “Giro della Civetta” (5 chilometri), con partenza da Stavello alle 10, permetterà di conoscere la biodiversità di questi luoghi e l’impegno di Ermenegildo Zegna a favore dei boschi e della loro conservazione (prenotazione obbligatoria: tel.: 349-6252576; e-mail: overalp@overalp.com); anche il percorso dedicato ai più piccoli partirà da Stavello, e condurrà al Bosco Animato.
Infine, alle 11 sarà celebrata la messa dedicata alla Madonna del Viandante a Bocchetto Sessera, in ricordo del “Viandante Ermenegildo Zegna”: la funzione sarà animata dal coro Cesare Rinaldo.

Sempre nel Biellese, in occasione della “Giornata del Panorama” si potrà visitare Collezione Enrico a Villa Flecchia, a Magnano.
Sarà possibile scegliere tra una visita guidata alle collezioni pittoriche e una visita guidata alle collezioni, seguita da una lezione teorica e pratica di acquerello dal vero (tenuta da Elena Taverna), per realizzare la propria veduta da portare a casa in ricordo della visita. In entrambi i casi saranno visitabili liberamente il giardino e il campo da bocce. I partecipanti dovranno portare con sé i materiali per acquerello (carta, colori, pennelli, tavoletta). Ingressi con visita guidata: intero 6 euro (sono previste riduzioni).
In Piemonte partecipano all’evento anche il Castello della Manta, a Manta (Cuneo), con appuntamenti già a partire da domani, e il Castello e Parco di Masino a Caravino (Torino). Tutti i beni visitabili, ulteriori dettagli e prenotazioni sul sito apposito.

Musica

"Suoni in movimento” fa tappa all’Archivio Lanifici Vercellone di Sordevolo, domenica: visita guidata alle 15.30, alle 16.30 “Contrappunti” e concerto di Nicora-Baroffio nella chiesa parrocchiale. Note di Bach. Prenotazioni: 370-3031220.

ll talentuoso pianista biellese Giovanni Carraria Martinotti si esibirà in due appuntamenti diversi. Per cominciare domenica, 11 settembre, alle 18, nella chiesa di San Nicola Tolentino, in Vernato a Biella, con la violinista Tina Vercellino. Il duo proporrà un recital intitolato “Atmosfere Apollinee” (a cura del Leo Club), sulle note di Mozart, Brahms e Schubert. Mentre l’altro appuntamento lo vedrà in solo al Circolo Sociale di Biella venerdì 16 settembre, alle 20.45, per presentare spartiti di Schumann e Chopin.

Eventi vari

In collaborazione con il Comune di Camburzano, domenica - 11 settembre - si svolgerà “Animali... in favola!”, percorso a cinque tappe di Teatrando per bambini e famiglie, che presenta scene teatrali e letture animate. Protagonisti dello spettacolo appunto gli animali, domestici e selvaggi, e solo un paio di esseri umani (nella foto, ragno e mosca). I partecipanti partiranno a piccoli gruppi da zona Anfiteatro fino in biblioteca. Via ogni 20 minuti, dalle 14.30 alle 16.30. Ingresso gratuito, ma serve prenotare l’orario di partenza: 333-5283350.

La Fiera di San Bartolomeo ritorna sabato e domenica a Oropa (nella foto di repertorio, una delle precedenti edizioni). L’Associazione Agro Montis organizza la quarantaduesima edizione del raduno zootecnico di bovini della razza Pezzata d’Oropa e di bestiame ovi-caprino; il raduno, che ha come scopo la valorizzazione di una tipica razza bovina autoctona e dei prodotti tipici della Valle di Oropa, si svolgerà in due giornate con la partecipazione di allevatori, artigiani e hobbisti.
Nella giornata di sabato, inaugurazione della Fiera con gli espositori e la premiazione degli allevatori, che condurranno a Oropa circa 300 capi di Pezzata Rossa dai vicini alpeggi di Pollone, Pralungo, Sordevolo, Occhieppo e Netro e oltre 200 ovi-caprini; in occasione del raduno, saranno portati in mostra trattori d’epoca degli anni Cinquanta e degli anni Sessanta, in collaborazione con l’Associazione Cavalli d’Acciaio.
Nella giornata di domenica la Fiera di San Bartolomeo proseguirà poi con gli espositori, accompagnata da musica tradizionale piemontese; inoltre, il Caseificio Valle Elvo mostrerà il processo di lavorazione del latte per la produzione dei tipici formaggi locali. Per i bambini, sarà possibile fare una passeggiata sui pony, grazie alla collaborazione con il Centro Equestre di Mottalciata.
Novità di quest’anno, il raduno nazionale del Cane Pastore di Oropa, che si svolgerà nella giornata di domenica. L’Associazione Amici Cane da Pastore d’Oropa, in collaborazione con il Gruppo Cinofilo Biellese, organizza nel corso della giornata il secondo raduno nazionale con riconoscimento Rsa da parte di giudici Enci. Verranno valutati anche i soggetti non ancora riconosciuti a partire dai 9 mesi di età. Per informazioni e iscrizioni questo link e e-mail a canepastoreoropa@gmail.com.

Un pomeriggio tra arte e cibo, tra cultura e coltura, in armonioso equilibrio, alla scoperta della biodiversità che caratterizza le risaie biologiche del Vercellese. Sabato a Rovasenda è in programma “Bhuman. Esseri della Terra. In equilibrio con Andrea Loreni”, evento organizzato e promosso da Good Land e dal Biodistretto del riso piemontese, in collaborazione con Cittadellarte - Fondazione-Pistoletto. Alle ore 16, nella piazza del Castello, dopo i saluti del sindaco Gian Paolo Baietti, Lucio Cavazzoni di Good Land presenterà le donne e gli uomini che coltivano il riso del Biodistretto del riso piemontese; si collegherà anche Barbara Nappini, presidente di Slow Food. Alle 17 il funambolo Andrea Loreni, artista di fama internazionale e l’unico in Italia specializzato in traversate su cavo a grandi altezze, camminerà nel cielo sopra i campi di riso biologico, percorrendo 80 metri su un cavo teso a 10 metri da terra. Al termine della performance, alle 17.45, l’incontro con il pubblico nella piazza del Castello: un dialogo sull’equilibrio insieme con Andrea Loreni, Rita Brugnara di Good Land, Maria Paola Rovasenda del Biodistretto del riso piemontese e Armona Pistoletto - Progetto Let Eat Bi di Cittadellarte - Fondazione Pistoletto. Alle 20, infine, si terrà un momento conviviale con degustazione di risotto biologico. L’ingresso è libero e gratuito. Info: info@goodland.network; o il sito.

Palazzo La Marmora. A Biella Piazzo, Palazzo La Marmora, con il suo giardino e la sua torre rettangolare, è aperto alle visite sabato e domenica dalle 16 alle 20. Per organizzare visite della dimora storica al di fuori degli orari di apertura, prenotare scrivendo a info@palazzolamarmora.com. Info: per informazioni e prenotazioni: telefono: 331-6797411.

Estate ponderanese. Ultimi appuntamenti della “Estate ponderanese”. Sabato alle 21, in piazza Alpini d’Italia, sarà il momento della rock blues band Forever Young, mentre domenica alle 21 la kermesse si concluderà con il concerto della Banda G. Rossini in piazza Garibaldi. Info: tel.: 331-8682102 (WhatsApp); e-mail: estateponderanese@gmail.com.
(bzz)Occhieppo Inferiore

“Ventunesimo”. Sabato, a Cascina San Clemente, a Occhieppo Inferiore, si aprirà l’edizione 2022 di “Ventunesimo”: l’inaugurazione della mostra collettiva Ventunesimo Exhibit - moduli è in programma alle 18.30. Domenica, alla foresteria di San Clemente, a partire dalle 12.30, avrà luogo la distribuzione di polenta e salsiccetta “a la manera ad sanclement”. “Ventunesimo” proseguirà con altri appuntamenti fino al 25 settembre. Info e prenotazioni: telefono: 338-2785153.

Sabato, a partire dalle 16.30 e fino alle 21.30, si terrà nel centro della città di Biella un percorso enogastronomico attraverso degustazioni di vini del nostro territorio, accompagnate dalle performance di musicisti e di attori teatrali dai balconi del centro Città, che si trasformeranno in location uniche ed emozionanti. Questi i balconi interessati: via Italia 54 (primo Teatro Sociale), via Marconi 3, via Italia 34, via Italia 14. Il progetto “BalconVini in scena” rientra nel cartellone degli appuntamenti del mese di settembre di “Biella Estate” e verrà realizzato grazie al supporto di Atl Biella Valsesia Vercelli Biella Turismo, della Città di Biella e alla collaborazione di Famiglia Ramella con Ais Biella. L’evento è a cura di Pro Loco Biella e Valle Oropa. Per informazioni: proloco.biella@gmail.com.

La musica non ha età. Gli appuntamenti di “Biella Estate” proseguono sotto il segno de “La musica non ha età... con i musicisti della scuola di musica Fabrika". Domenica, dalle 15.30 alle 18.30, in via Battistero angolo via Italia, in centro città, si esibiranno artisti del territorio della scuola di musica Fabrika. Info: tel.: 331-8682102.

Laboratorio sensoriale. L’Ecomuseo della Terracotta di Ronco Biellese propone un laboratorio sensoriale finalizzato a creare una mappa soggettiva del paese attraverso la raccolta di impronte di oggetti e materiali trovati in paese. Il laboratorio, in programma domenica, sarà guidato da Juan Sandoval, artista che lavora sui diversi significati dell’oggetto, in rapporto con la memoria e i materiali che lo compongono, in particolare l’argilla. Per chi desidera visitare l’Ecomuseo della Terracotta, l’appuntamento è dalle ore 14.30 in via Roma, 14. Per chi desidera partecipare solo al laboratorio il ritrovo è invece alle ore 16.30. Il costo del laboratorio è di 25 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria. Info e prenotazioni: scuola.terre.ronco@gmail.com o WhatsApp al 370-3634612.

Laboratorio di feltratura. Il Lanificio Botto di Miagliano ospiterà domenica, dalle 15 alle 18.30, il laboratorio di feltratura curato da Marielle Dumiot, con la creazione di un piccolo astuccio di lana che potrà contenere smartphone, fazzoletti e... un po’ di tutto. A seguire, Carmine De Luca illustrerà le caratteristiche delle lane autoctone europee. La partecipazione è a offerta libera. Info e prenotazioni: tel.: 351-8862836 o sito.

Mostre

Sordevolo, Nuove radici 2.0. Uno dei quattro eventi “off” del Festival letterario “#fuoriluogo” consiste nella visita alla mostra biennale di scultura “Nuove radici 2.0”, a cura di Dina Pierallini e Valentina Redditi. L’appuntamento è fissato a Villa Cernigliaro per sabato, 10 settembre, tra l’altro ultimo giorno dell’esposizione. Quattordici artisti hanno costruito un ponte culturale tra Biella e Pietrasanta (Lucca), attraverso un’esposizione di sculture dalle forme e dai materiali più diversi. Oltre alla mostra, il festival “#fuoriluogo” propone una visita guidata ai giardini e agli interni di Villa Cernigliaro, sotto la guida di Alessandra Montanera, Barbara Caneparo e Federica Mingozzi. Intrattenimento musicale a cura dei Black Dogs di Opificiodellarte di Biella, con Leonardo Ceralli (chitarra e voce) e Tino Relitti (chitarra e voce). Info: ingresso a gruppi dalle 17.30, fino alle 19. In foto, un’opera di Raffaele Russo.

Candelo, Lacrime, sorrisi e monti. “Lacrime e sorrisi” la mostra con le opere di Bruna Caser Pidello verrà inaugurata  venerdì 9 settembre, alle 17 nella sala cerimonie del Ricetto di Candelo. Info: fino al 18 settembre il sabato e domenica ore 10-19, altri giorni su appuntamento tel. 338-5791676. Sempre al Ricetto, en plein air attraverso le rue, visitabile fino al 30 settembre la mostra fotografica “Ad un passo dalle montagne” con scatti di Valerio Minato.

Biella, Leo Gavazzi. Leo Gavazzi: un artista da riscoprire con la nuova mostra allo Spazio Cultura Crb di via Garibaldi a Biella è frutto della collaborazione tra il DocBi e Palazzo Gromo Losa Srl finalizzata alla riscoperta degli artisti biellesi. La rassegna su Leo Gavazzi (1922-2010, professione dentista), uno degli artisti più poliedrici del Novecento biellese, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita, consta di una quarantina di pezzi che raccontano una lunga passione coltivata sin dall’adolescenza e più consistente dal 1957. Info: fino al 16 ottobre da lunedì a venerdì ore 10.30-12.30 e 16-17.30; sabato e domenica ore 16-19, ingresso gratuito.

Cerrione, Vercellotti al castello. Al Centro culturale Conti Avogadro di Cerrione presentata la personale di Rosetta Vercellotti. L’artista torinese, già nota per altre mostre e donazioni nel Biellese, propone opere dell’ultima collezione realizzata con la tecnica dell’acrilico durante il lockdown. L’obiettivo della rassegna - curata da Claudia Ghiraldello e dal titolo “Nuovo respiro” - è quello di ridonare serenità dopo la pandemia. Info: fino al 17 settembre, da martedì a domenica ore 15-18, ingresso libero.

Muzzano, Declinazioni di Bellezza. All’Excomuseo Antonio Bertola alla Confraternita del Rosario di Muzzano in corso la mostra “Le declinazioni della Bellezza” con opere di Nicolò Avanzi, Diana Carolina Rivadossi, Ilaria Cappelli, Giuliana Bosusco, Fabio Cappelli e Isabella Borrione. Info: fino a domenica, ore 14-18.

Donato, Mestieri di un tempo. Fino al 23 ottobre al Centro di Documentazione sull’Emigrazione “Gian Paolo Chiorino” di Donato è proposta la mostra intitolata “Mestieri di un tempo”, visitabile tutte le domeniche negli orari di apertura coordinati con la Rete Museale Biellese, ossia dalle ore 14.30 alle 18.30. Tantissime sono le donne che compaiono nella raccolta di immagini che il sito metterà in luce nella nuova esposizione. Sono state tratte dai vari archivi fotografici che il Centro ecomuseale custodisce, accanto a quello principale dedicato agli emigrati della zona Valle Elvo e Serra, tra contadini, margari, fabbri, carradori, tutti protagonisti della mostra, accanto a filatrici di canapa, tessitrici domestiche e operaie tessili. Non mancano altre “specializzazioni”, come i ciabattini, i taglialegna, i “cartuné” (i cavallanti). “Sono mestieri - spiegano gli organizzatori - in parte ormai relegati nel libro dei ricordi, ma fortunatamente un buon numero di fotografi, professionisti e non, hanno voluto che delle fatiche di queste persone restasse una testimonianza”.

Biella, Visite per Open Space. L’evento “Open Space” a Palazzo Ferrero propone le mostre personali di Luciano Pivotto “Reality, economie”a cura del figlio Andrea Pivotto, “Laghi e palafitte del Piemonte”, a cura di Alberto Zola con fotografie di Fabrizio Lava e testi dello stesso Zola e di Elena Poletti, e la mostra “Afghanistan, Prima”, fotografie di Marco di Castri, a cura di Associazione Pericle, 40 fotografie scattate nel 1977. In occasione di questo weekend, ultimo espositivo, sono previste due visite guidate: sabato, alle 16.30, su “Afghanistan, Prima”, a cura dello stesso Marco di Castri (ingresso a 5 euro, prenotazioni al numero 388-5647455) e domenica, sempre alle 16.30, a “Laghi e palafitte del Piemonte”, a cura di Alberto Zola e Fabrizio Lava (ingresso a 5 euro, prenotazione obbligatoria al 388-5647455). Info: fino all’11 settembre sabato, domenica ore 10-19, ingresso 5 euro.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter