Eventi e Cultura
FINE SETTIMANA

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021

Sono previsti spettacoli, mostre, visite guidate e apertura di siti storici. Ecco alcuni suggerimenti: dalle Domeniche di carta ad Arcipelago, passando per Turno di notte.

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021
Eventi e Cultura Biella Città, 07 Ottobre 2021 ore 10:52

Sono previsti spettacoli, mostre, visite guidate e apertura di siti storici. Ecco alcuni suggerimenti: dalle Domeniche di cartaArcipelago, passando per Turno di notte.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella, nel Biellese e nelle provincie limitrofe.

Eventi vari

Arcipelago. Il forum delle Città Creative Unesco si è appena concluso, e Biella ne “allunga” la riflessione con un mese di manifestazioni e mostre riunite sotto il nome di “Biella Città Arcipelago”. Si tratta di un festival dedicato alla creatività e alla sostenibilità, rappresentate dal simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto.
Gli assi: industria, arte e montagna. Il festival troverà ampio respiro in “Arte al Centro”. Il consolidato appuntamento a Cittadellarte - Fondazione Pistoletto verrà inaugurato il 30 ottobre. Tra le varie attività previste, una mostra laboratorio che racconta un anno di mappatura di sette associazioni giovanili, guidate da Cittadellarte durante pandemia e lockdown. Più di 100 casi-studio esprimono una visione del Biellese come un “arcipelago di buone pratiche e di vitalità”. Ma, prima, arriveranno diversi eventi “preparatori”. Apre, infatti, la presentazione alla stampa del leporello “Il filo nascosto - 8 punti per scoprire Biella e la sostenibilità dei suoi tessuti” da un’idea di Simone Ubertino Rosso, fissata per oggi - giovedì 7 ottobre, al Museo del Territorio. Mentre domani, venerdì, presentazione pubblica del libro e progetto artistico di Stefano Boccalini “La ragione nelle mani”, in un talk a Cittadellarte - Nova Civitas alle 18. Focus sui saperi artigiani, erosi dalle trasformazioni socioeconomiche, ma che possono essere rimessi al centro della costruzione di una territorialità consapevole. Parleranno Boccalini, Sergio Cotti Piccinelli (direttore del Distretto Culturale di Valle Camonica), Alessandra Pioselli (curatrice del libro) e Sonia Polliere (antropologa linguista).

“Domeniche di carta” all’insegna di Dante. O, meglio, di “Biella e il Biellese al tempo di Dante”. Domenica, 10 ottobre, tra le 14.30 e le 18.30, l’evento nazionale del Ministero della Cultura dedicato agli archivi, all’Archivio di Stato di Biella, vedrà infatti presentata un’ulteriore sezione della mostra documentale, stavolta incentrata sul ruolo delle donne nella società biellese all’epoca di Dante. Un nuovo spaccato dei cinque nuclei tematici prescelti e utili per “narrare” al visitatore la realtà politica, economica e sociale del territorio tra il 1265 e il 1321. Per aderire all’iniziativa, completamente gratuita, è necessario il Green Pass. La prenotazione, tramite i recapiti dell’Istituto, è vivamente consigliata.

Turno di notte e polenta concia. Dopo un anno di forzata interruzione, ritorna “Turno di notte” sullo stesso percorso, ma con nuove scene da raccontare.
La settima edizione della “passeggiata notturna sul sentiero degli operai”, ideata dal DocBi, coinvolgerà ancora gli attori di Teatrando, che interpreteranno le quattro nuove scene, ma anche gli Amici del Rifugio Sella, i volontari Auser Valsessera, il Cai e l’Itis, fondamentali per la preparazione e lo svolgimento dell’appuntamento in programma sabato (e poi ancora venerdì 15 e sabato 16 ottobre). Il sentiero, come negli scorsi anni, è quello utilizzato per circa un secolo dagli operai di Soprana e Curino per scendere agli opifici di Vallefredda. Si parte dal Rifugio Sella di Baltigati, luogo ben noto ai cercatori di funghi e agli appassionati di rally, dove il bar resterà aperto e, in attesa del proprio “turno di notte”, si potrà degustare nei locali coperti e riscaldati un’ottima polenta concia (costo 6 euro; prenotazione: telefono: 335-7757032 oppure 348-5193741).
Il percorso, che scende fino alla Fabbrica della Ruota, si snoda per alcuni tratti nei boschi di castagno e per altri taglia le caratteristiche montagnole delle “Rive rosse”. Benché la camminata, essendo tutta in discesa, non comporti particolare fatica, alcuni passaggi non sono adatti a chi ha problemi di deambulazione; si consigliano un abbigliamento sportivo e scarponcini. Indispensabile inoltre che ciascuno dei partecipanti sia munito di torcia elettrica a mano o frontale. I gruppi partiranno ogni 20 minuti dalle 19.30 alle 21.30. Il costo del biglietto è di 10 euro (gratuito per i bambini sotto i 10 anni). La prenotazione è obbligatoria. Si può telefonare al 333-5283350 oppure pre-acquistare direttamente il biglietto sul sito www.teatrandobiella.it. Giunti a destinazione, si potrà entrare nella Fabbrica della Ruota dove si potrà visitare la mostra di Fiber Art “Per Filo & per Segno”. All’esterno della fabbrica i volontari Auser prepareranno caldarroste da gustare con un bicchiere di vino di mele. Dalle 21 sarà a disposizione, ma solo per gli autisti, un servizio di navetta per andare a riprendere le automobili lasciate al Rifugio Sella.

Foliage. L’Oasi Zegna si colora d’autunno. Ottobre e novembre sono da non perdere: e l’Oasi organizza uscite guidate, attività all’aria aperta come forest therapy e il corso di fotografia con smartphone, i menu di stagione del territorio e tanto altro. Occasioni per godersi le meravigliose trasformazioni della natura, approfittando del tempo del foliage. Si comincia con la suggestione della “Magia del Bosco del Sorriso” con i primi eventi previsti sabato e domenica (a seguire il 16 e 17 e poi il 23 e 24 ottobre). A 1300 metri di quota, OverAlp organizza un percorso esperienziale adatto a tutti della durata di circa due ore (4,8 km). Betulle, abeti, faggi e larici. Sono le piante che si possono ammirare, ascoltare ed abbracciare nel Bosco del Sorriso: partenza da Bocchetto Sessera (1.360 mt), lungo la Panoramica Zegna, per scoprire i mutamenti che vivono le piante al sopraggiungere dei primi freddi. Info: prenotazione obbligatoria su Overalp.com (adulti 12 Euro, ragazzi 8-16 anni: 8 Euro, bambini (0-7 anni) gratis. Orari: 10.30 e 14.30, tel. 015-0990725 - 349-6252576.

Campagna Amica. Sabato in piazza Vittorio Veneto a Biella (lato portici) è in programma il mercato di Campagna Amica Piemonte orientale on tour.

Ben rivà an Riva. Ritorna “Ben rivà an Riva”, nel fine settimana. Il programma prevede, sabato alle 21, nella chiesa di San Cassiano, il concerto del Coro Genzianella - Città di Biella. Domenica alle 10.30, messa patronale in piazza San Giovanni Bosco e pomeriggio di giochi per i bambini nel cortile dell’oratorio. Alle 16.30, appuntamento con il comico, clown e mimo Sergio Procopio, che divertirà il pubblico nel cortile dell’oratorio di San Cassiano. In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà nella palestra Don Bosco.

Sardegna nel bicchiere. Sabato alle 21, nella sede del circolo culturale sardo Su Nuraghe (via Galileo Galilei, 11), si terrà il secondo appuntamento di “Sardegna nel bicchiere”. Nel corso della serata verranno presentati il “Mandrolisai rosato Doc”, della Cantina del Mandrolisai (Sorgono - Nuoro) e lo “Scigùla rosato Igt”, dell’azienda agricola “Luca Di Tommaso”, proveniente dalla Basilicata (Fabbri - Perugia). Info: tel.: 015-34638.

Idee per il matrimonio. Rinviata il 26 settembre scorso a causa del maltempo, verrà riproposta domenica la seconda edizione di “Biella Sposi - Idee per il matrimonio”. Appuntamento in piazza Duomo dalle 10 alle 20. L’evento, organizzato da Sempre Sempre - Eventi con il cuore, in collaborazione con Confartigianato Biella, sarà a ingresso gratuito.

La Valle dell’acqua. Dopo il rinvio del 26 settembre scorso a causa del maltempo, domenica “La Valle dell’acqua” ci riprova. L’iniziativa coinvolgerà molti comuni della Valle e le cellule museali, che saranno aperte per le visite guidate; previsti anche eventi outdoor ed escursioni guidate. Info e prenotazioni: tel.: 320-0982237; e- mail: amicidelllana@gmail.com. Tutti i dettagli sul sito del Comune di Miagliano: www.comune.miagliano.bi.it.

Pajlet a Ronco. Ritorna, domenica, a Ronco Biellese, la Festa del Pajlet. Dalle 10 alle 18 sarà possibile visitare le mostre “La seconda vita” di Silvio Ballottari (Ecomuseo di piazza Vittorio Veneto), “Terrigrafia” di Cinzia Petraroli e Matteo Rebuffa (dallEmilio, piazza Vittorio Veneto), “La tavola Rotonda”, a cura dei bambini di Cittadellarte - Fondazione Pistoletto (La Fornace, via Roma, 82). Non mancheranno i “Fischietti di terracotta” di Giorgio e, presso l’area sportiva, le bancarelle di ceramisti e hobbisti.
Dalle 12.30, polenta concia (5 euro a porzione) e salsicciotto in umido, a 4 euro a porzione (solo da asporto; si consiglia di portare i contenitori da casa). Dalle ore 15, poi, avrà luogo la distribuzione di frittelle di mele. In caso di maltempo ci saranno solo la distribuzione di cibo e la visita alle mostre. Per informazioni e prenotazioni, telefonare al 347-7333612 o al numero 346-6819538.

Dopo il difficile periodo della pandemia, continuano gli appuntamenti nell’ambito del progetto “Autunno al Ricetto”. Domenica, dalle 9.30 alle 18.30, la Pro loco, in collaborazione con il Comune, organizza una giornata dedicata all’arte e ai sapori, offrendo tra le rue del Ricetto un mercatino con prelibatezze enogastronomiche affiancato da creazioni artistiche e artigianali: artisti e artigiani esporranno le loro opere a tema libero tra le rue del borgo, contemporaneamente banchetti medioevali proporranno vari prodotti eccellenti del territorio biellese.
Alle 10.30 e alle 15.30 sarà possibile effettuare un tour guidato, con la possibilità di scoprire in anteprima i nuovi allestimenti multimediali. Info, costi e prenotazioni al numero 015-2536728 o scrivendo a: prenotazioni@prolocandelo.it. L’ingresso è libero.

Musica

Musica e concerti nel week-end. Sabato alle 21, nella chiesa di San Filippo, a Biella, l’organista Giovanni Panzeca e la flautista Elisa Gremmo saranno i protagonisti di un concerto della 34ª edizione della rassegna “Ad maiorem Dei gloriam”. In programma musiche di Arrigo, Germani e Donjon (ingresso libero).

Sempre sabato (ore 18) si terrà il secondo appuntamento dei “Panorami sonori”, l’appendice autunnale della più ampia rassegna estiva “Suoni in movimento”, e questa volta, a esibirsi al Castello di Roppolo, sarà il Duo InContra, formato da Camilla Patria al violoncello e da Tommaso Fiorini al contrabbasso.

“Luci e ombre” è il titolo della serata che ripercorrerà i colori cangianti e profondi di questi due strumenti, proponendo musiche di Rossini, Schnittke, Corelli/Reinecke, Goltermann, Ballario e Barriere (biglietto intero 8 euro, ridotto 5; prenotazione obbligatoria tramite sms o whatsapp al numero 370-3031220 oppure all’indirizzo mail segreteria@nuovoisi.it entro le ore 12 del giorno del concerto).

E ancora musica dal vivo, sabato sera, al Teatro Sociale di Biella (ore 21), con l’esibizione di Omeroi Project, formazione a cui danno vita Monica Tenev al flauto, Riccardo Caudali al sax, Lorenzo Montanaro al violoncello e Luigi Mariani al pianoforte. L’evento è gratuito, ma la prenotazione è necessaria (info e prenotazioni: tel.: 015-20355 o 349-0086598; e-mail: uicbi@uiciechi.it).

Domenica alle 15, infine, saranno le eleganti sale di Palazzo La Marmora, al Piazzo, a ospitare la finale pubblica del concerto-concorso internazionale “Nilo Peraldo Bert”, giunto alla settima edizione. I musicisti partecipanti, italiani e stranieri, saranno giudicati da esperti del settore. L’ingresso è a offerta libera e il ricavato delle offerte sarà utilizzato per finanziare la XXXI edizione di Piedicavallo Festival.

Mostre

Arazzi e opere di lana, Biella. Proseguono anche per questo fine settimana le mostre nell’ambito della V edizione di Fatti ad Arte a Palazzo Ferrero al Piazzo: “Cinque fili al centimetro trame d'arte Arazzeria Scassa” e di Paola Anzichè “La pratica del bianco”. Fondata nel 1957 da Ugo Scassa a Valmanara, antica Certosa alle porte di Asti, l’arazzeria nasce dalla volontà di Scassa di unire l’arte contemporanea ai fili tessuti, di riportare l’arazzo ad essere espressione artistica del contemporaneo. Esposti alcuni grandi arazzi di grande valore che riproducono opere contemporanee notissime. Anzichè, invece, attraversa utilizzando come suo mezzo espressivo le fibre, intrecciate e modellate in sculture morbide, abitabili, vive e sospese. Info: sabato e domenica dalle ore 10 alle 19, ingresso 5 Euro.

Una nuova casa museo, Pollone. Venerdì viene inaugurata la Casa Museo Belvedere a Pollone in vicolo Delleani 2. Si tratta della dimora estiva della gallerista milanese Valeria Belvedere che oggi ospita la sua collezione di arte contemporanea. Le visite si svolgeranno nei prossimi quattro sabato e domenica di ottobre una ogni ora dalle 10 alle 18. Info: green pass o tampone, www.archiviovaleriabelvedere.it

Tania e Lazlo, Biella. BI-BOx Art Space propone nella nuova sede in via Italia 38 a Biella (interno cortile) “Accidentally Stumbling on Exposed Roots”, la mostra fotografica del duo artistico composto da Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto a cura di Irene Finiguerra, che resterà aperta fino al 9 gennaio 2022. Tra le 20 opere esposte “Under the Surface”, la copertina del romanzo “L’acqua del lago non è mai dolce” di Giulia Caminito, fresca vincitrice del Premio Campiello 2021. Info: giovedì e venerdì ore 15-19,30, sabato ore 10-12,30 e 15-19,30 o su appuntamento.

Gli arazzi di Pratha, Biella. Woolbridge Art Gallery negli ex lanifici Pria di Biella in via Salita di Riva 3 propone “Wool Gems” con gli arazzi realizzati da Studio Pratha di Nuoro, opere uniche che si collocano al confine tra l'arte e il savoir-faire legato alla tradizione millenaria della tessitura sarda. La lana che da sempre lega la città di Biella, diviene negli arazzi di Studio Pratha un mezzo espressivo rivolto a un'arte contemporanea che attinge alle fonti di una tradizione di tessitura artistica ben radicata, ispirata da correnti stilistiche storiche e aperta a nuove influenze. Info: fino al 31 ottobre da mercoledì a domenica 10-12,30, 14.30-19.

Giardini da capogiro, Sordevolo. “Giardini e parchi da capogiro”. Giardini e parchi diventano soggetti d’arte con il disegnatore Giovanni Franzi e il fotografo Riccardo Masoni. Le opere realizzate sono esposte a Villa Cernigliaro. Franzi e Masoni in primavera hanno visitato i giardini e i parchi più rappresentativi del territorio biellese, raccogliendo non solo impressioni, scorci e spunti visivi, ma anche storie, racconti ed emozioni. Info: fino al 7 novembre, da venerdì a domenica ore 15-19

A Casa Regis 10 artisti, Valdilana. Mostra collettiva di arte contemporanea a Casa Regis - Centro di Cultura e Arte Contemporanea di frazione Marchetto 18 a Mosso di Valdilana. La mostra dal titolo “The Yearning For The Irrational” (Il desiderio per l’irrazionale) propone dieci allestimenti di: Barbara Matilde Aloisio, Michela Cavagna, Alice Sheppard Fidler, Lisa Fontana, Eleonora Gugliotta, Chen Li, Sara Munari, Greg Smith, Giulia Spernazza, Yukoh Tsukamoto selezionati dalla curatrice L. Mikelle Standbridge. Info: fino al 10 ottobre, visite guidate alle ore 16 e alle ore 17 ogni domenica e su appuntamento negli altri giorni, www.casaregis.org

Per filo e per Segno, Biella. Allo “Spazio Cultura” della Fondazione Crb (via Garibaldi 14, Biella) è allestita la mostra “Per Filo & per Segno a Biella”. Inaugurata a giugno alla “Fabbrica della ruota” di Pray, la mostra porta per la prima volta nel Biellese una ricca raccolta di opere di Fiber Art, pezzi unici creati con tutto ciò che ha una trama e un ordito. In occasione del nuovo allestimento presso Spazio Cultura, sono state selezionate opere di artisti italiani e internazionali, alcuni dei quali presenti anche alla “Fabbrica della ruota”, altri no. Info: fino al 17 ottobre da lunedì a venerdì 10.30-12.30 e 16-17.30, sabato-domenica 16-19, ingresso libero con Green pass.

Lana alla Sella, Biella. Aperta al Lanificio Maurizio Sella, sede della Fondazione Sella, la mostra autoprodotta e ideata da Peppino Ortoleva “Lana. Le trasformazioni di un’industria e l’Associazione Laniera Italiana”, Info: fino al 1 novembre martedì e giovedì ore 13-15, sabato e domenica ore 10-18, ingresso 7 Euro, prenotazione obbligatoria: www.fondazionesella.org/lana.

Monet+Van Gogh, Biella. Il Museo del Territorio ospita la mostra Arte Virtuale Experience: Monet+Van Gogh. Info: fino al 5 dicembre, giovedì ore 10-14, venerdì ore 14-18, sabato e domenica ore 10-18; intero 9 Euro; residenti a Biella 5 Euro; www.artevirtualexperience.it.

Scimmie vanitose, Biella. Nella “Storica enoteca del Centro” ex Cortinovis di via Losana espone Marco Canova con le sue opere sotto il titolo “Le Scimmie Vanitose” un percorso di soggetti che inneggiano un po’ alla vanità, secondo l’autore uno dei nostri grandi mali della società odierna.

Incontri letterari

Fine settimana denso di incontri con gli autori nel Biellese. Oggi, giovedì, alle ore 21, alla Biblioteca di Occhieppo Superiore è atteso Giulio Pavignano, che presenterà il giallo, steso sulla scia dei versi di Dante, intitolato “Terzine di sangue”.

Domani, sarà tempo di riflessione sull’attualità con “La Malapena. Un viaggio nei centri di trattenimento per gli stranieri”, libro che verrà presentato domani, venerdì, nella Piazza del Battistero di Biella, alle ore 19. L’iniziativa è firmata dalle Associazioni dei tavoli carcere e migranti di Biella, con il patrocinio del Garante dei detenuti comunale e regionale. Sarà presente l’autore, Maurizio Veglio, avvocato specializzato in diritto dell’immigrazione che collabora con la Human Rights and Migration Law Clinic.

Sempre domani, alle 21 alla Biblioteca di Santhià, verrà presentato il volume “111 luoghi di Biella che devi proprio scoprire”.

Infine, è uscita una nuova edizione del volume di Massimo Recchioni “Francesco Moranino, il comandante “Gemisto”. La criminalizzazione della Resistenza”: sarà presentata dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, in collaborazione con l’Anpi Cossato-Vallestrona sezione “Sandro Pertini”, sabato nella Sala della Filarmonica cossatese in via Berlanghino 1, alle ore 16.30.