Menu
Cerca
FINE SETTIMANA

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 5 e domenica 6 giugno

Da Van Gogh e Monet in virtuale alla Rete Museale, tra cicogne, Suoni in Movimento e le regine dello spettacolo "I segreti della corona".

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 5 e domenica 6 giugno
Eventi e Cultura Biella Città, 05 Giugno 2021 ore 09:00

Cosa fare a Biella e nel Biellese questo fine settimana? Ecco alcuni suggerimenti. Tempo permettendo.

Da ricordare: per la partecipazione, vigono e vanno rispettate le norme di sicurezza anti-contagio.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorsodi Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella, nel Biellese e nelle provincie limitrofe.

Musica

DOMENICA

“Suoni in Movimento”. Partirà dal Piazzo, da Palazzo Gromo Losa, domani, domenica, la quarta edizione di “Suoni in Movimento”, la rassegna nelle sedi della Rete Museale del territorio biellese. Protagonista di questo primo appuntamento, il Nuovo Insieme Strumentale Italiano, con Franco Mezzena violino, Duccio Beluffi viola, Camilla Patria e Sergio Patria violoncello, Tommaso Fiorini contrabbasso, Elena Ballario pianoforte, in un concerto (auditorium di Palazzo Gromo Losa ore 16,30) che vuole essere una sorta di omaggio al La maggiore, la tonalità predominante del programma. Saranno infatti eseguiti l’Adagio e Rondò in Fa maggiore per violino, viola, violoncello e pianoforte D487 Op. postuma e il Quintetto in La Maggiore D. 667 “Die Forelle” (La Trota) nei tempi Allegro vivace - Andante - Scherzo, Presto - Tema con variazioni, Andantino - Allegro giusto. Come tradizione, il concerto sarà corredato da due visite guidate al palazzo, alle 15.30 e alle 17.30.

Schegge Sparse, band tributo a Luciano Ligabue, sarà ospite degli “Amici del Cinema” di Sandigliano domani, domenica 6 giugno, alle ore 18 nel parcheggio interno della scuola media di Sandigliano. Ingresso al costo di 5 euro. Necessaria la prenotazione al 349-6850773.

Visite guidate

DOMENICA

Rete Museale Biellese. Riaprirà dal 6 giugno fino al 26 settembre ogni domenica, con orario 14.30-18.30, la Rete Museale Biellese. Per conoscere tutti i siti aderenti aperti per le visite guidate, consultare la pagina Facebook Rete Museale Biellese o il sito Atl www.atl.biella.it.

Viaggio virtuale

SABATO E DOMENICA

Van Gogh + Monet Experience. Al Museo del Territorio, il percorso di Arte Virtuale inizia con il supporto dell’oculus Quest 2, gli “occhiali” di ultima generazione per il mondo virtuale che trasporteranno chi li indossa negli scenari de “La camera da letto”, “La Casa Bianca” passando per il “Campo di grano con i corvi”. Per Monet, invece, si partirà dal suo studio e si procederà per colori: il rosso vibrante de “I papaveri”, il giallo de “I Covoni”, la neve de “La Gazza”, fino alla trasparenza dell’acqua del Tamigi di “Parlamento”, al tramonto. Ancora, scorci di “Bordighera” fino a “Le Ninfee”. La seconda sezione sarà dedicata alle riproduzioni. Due per tutte: “Ramo di mandorlo fiorito” e “La Gare Saint-Lazare”. Terzo approdo l’area nella quale le opere prenderanno vita, perché, grazie a contenuti multimediali, il quadro si muove e sembra voler uscire dalla cornice. E, così, ecco arrivare il gran finale, dedicato a Van Gogh: la multimedial art, l’area immersiva realizzata con il sistema Remix 4.0. Dell’artista emergeranno pennellate, visioni e persino sentimenti, come testimoniano gli stralci di “Lettere al fratello Theo”.
“Van Gogh+Monet Experience” si aprirà oggi, sabato 5 giugno. Biglietti sul sito www.artevirtualeexperience.it. Orari: giovedì 10-14; venerdì 14-18; sabato e domenica 10-18. Biglietti: intero (non residenti a Biella città): 9 euro; ridotto generico: 7 euro; ridotto per residenti a Biella città: 5 euro. I bambini sotto i 10 anni e gli accompagnatori di persone diversamente abili entreranno gratuitamente.

Eventi vari

SABATO

Giornata dell’Ambiente. Il Wwf celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, sabato, con visite guidate al Giardino Botanico alle 11, alle 14 e alle 16, con prenotazione obbligatoria. L’Oasi di Oropa sarà aperta a ingresso libero per tutto il giorno, dalle 10 alle 18. Info e prenotazioni: tel.: 331-1025960.

Medea di Euripide. Areté Ensamble e la Delegazione Fai di Biella presentano l’appuntamento dei “Teatri Tascabili/Territori Teatrali” con una rappresentazione della Medea di Euripide, oggi sabato alle 20.30 a Cascina Caruccia, nell’Oasi Zegna. Per chi desiderasse, aperitivo alle 18 al Birrificio Jeb. E’ previsto un contributo minimo di 8 euro per i soci Fai e di 10 euro per i non soci. Prenotazione obbligatoria sul sito www.faiprenotazioni.it entro oggi, giovedì.

Un giorno al Castello. Appuntamento in giardino al Castello di Agliè. Alle 10 e alle 12, visite guidate tematiche e alle 17, presentazione del volume di Paolo Cornaglia dal titolo “Il giardino francese alla corte di Torino (1650-1773). Da André Le Nôtre a Michel Benard”. Per l’intera giornata possibilità di noleggiare biciclette per ammirare su due ruote il giardino e il parco del Castello. Info e prenotazioni: tel.: 0124-330102.

DOMENICA

“Mostri in giardino” è il titolo del laboratorio “Pollicini verdi” in programma domani, domenica: si esplorerà il micro-mondo del Giardino Botanico, ingrandendolo a dismisura; visita guidata a partire dalle 15. Info e prenotazioni obbligatorie: telefono: 331-1025960.

Visite all’ex Priorato. Alla scoperta dell’ex Priorato cluniacense di Castelletto Cervo, domenica, con visite guidate alle ore 15 e alle 16, con ultimo ingresso alle 17. La prenotazione è obbligatoria. Info e prenotazioni: tel.: 347-4728295.

Giardino cromatico. Dalle 10 alle 12, sarà possibile effettuare un percorso sensoriale al Giardino Cromatico di Netro. La visita include la scoperta del laboratorio per la distillazione a vapore e la produzione di acque e oli essenziali. Al termine, è prevista la degustazione di acque aromatiche. Il costo d’ingresso è di 4 euro. Info e prenotazioni: cityfriend19@gmail.com.

Visite alla Sinagoga. La Sinagoga di via Foa a Vercelli sarà aperta al pubblico per le visite guidate alle 15 e alle 16. Info e prenotazioni obbligatorie a: segreteria.comunitaebraicavc@gmail.com.

“Viaggio alla scoperta del vero mondo della cicogna” quello che l’associazione culturale Rina Valé di Donato propone per la mattinata di domani, domenica. Il tour (con auto propria e poco da camminare) partirà da Massazza alle 8.30 e, passando da Villanova, Brianco, Salussola ed eventualmente Rovasenda, permetterà di vedere i nidi con i pulcini di cicogna, in compagnia dell’ornitologo Beppe Ranghino. Con un po’ di fortuna si potrà ammirare anche la rara cicogna nera, ma si osserveranno pure gli ibis sacri, i gheppi, i falchi pecchiaioli, le poiane e molte altre specie di uccelli, e si impareranno a riconoscere i canti di usignoli, capinere, rigogoli e rapaci. Prenotazione obbligatoria al numero 338-8723388; eventuale pranzo in compagnia, secondo le regole sanitarie in corso, al ristorante Fattoria delle Rose.

 

SABATO E DOMENICA

La stagione Wool Experience, al Lanificio Botto di Miagliano, partirà nel fine settimana. Si comincia oggi sabato alle 16, con la “Passeggiata con l’autore” e la presentazione del libro “111 luoghi da vedere nel Biellese”, volume edito da Emons (autori: Vittoria Bazzan, Monica Gasparini e Barbara Sartorello). L’innovativa guida permette di scoprire oltre 100 particolarità del Biellese, tra luoghi caratteristici e personaggi illustri che hanno contraddistinto il nostro territorio per quanto riguarda l’ingegno, la creatività, l’arte o le bellezze culturali e naturali (obbligo di prenotazione al numero di WhatsApp: 320-0982237).

Lo spettacolo. Alla sera (ore 20, con replica domenica alla stessa ora), il primo spettacolo della stagione sarà presentato dall’associazione Mambo Forrò, diretta da Antonella Messina. “I segreti della corona” - questo il titolo - coniuga danza e teatro e nasce da uno studio effettuato durante la pandemia che ha coinvolto dinamicamente seppur virtualmente gli attori nel ballo e poi li ha travolti vivendo la vita e durante le tanto agognate prove in presenza. La distanza ha creato nuove relazioni e interazioni, e la frase di Mao Tse-Tung “Le donne reggono la metà del cielo” rende giustizia al lavoro svolto in questi strani mesi.
Il tema è attualissimo e punta a illustrare la forza delle donne in certe situazioni. Verranno portate in scena cinque regine del passato, donne speciali nel loro modo di essere: Maria Antonietta, Margherita di Savoia, Nefertiti, Cleopatra e Ginevra. A ciò si unirà la diversità di approccio di altre donne in determinate situazioni: donne medico, infermiere, ricercatrici, madri, compagne, nonne, volontarie e, ancora, donne di fede e ai vertici di istituzioni. Nell’emergenza sanitaria dettata dal Coronavirus, il mondo ha scoperto la forza, il coraggio, la tenacia e la sensibilità delle donne.
Il biglietto costa 15 euro (ridotto per associati 13 euro); obbligo di prenotazione al numero di WhatsApp 320-0230271. Lo spettacolo vedrà la partecipazione straordinaria di Aziza la sera di sabato.

Il laboratorio. Curioso, infine, l’appuntamento di domani domenica (ore 14.30) con il laboratorio “Feltrami tutto! Feltriamo o flertiamo?”, condotto da Marielle Dumiot. La creatività si trasformerà in lana avvolgente e l’oggetto del feltrare sarà il corpo di alcuni giovani volontari. L’idea parte dal presupposto che tutto è feltrabile, anche l’essere umano.
Info e prenotazioni: WhatsApp 320-0982237; sito: www.amicidellalana.it.

Lanificio Botto Miagliano

Dai musei che riaprono all’ADI Design Museum - Compasso d’oro inaugurato ufficialmente martedì 25 maggio, a Milano. L’inaugurazione del nuovo hub del design, che si estende su una superficie di 5.135 metri quadrati in corrispondenza di via Ceresio e piazzale Monumentale, si carica di significati che vanno ben oltre a quelli già importanti di costruire un luogo di racconto e valorizzazione del sistema design italiano. Il museo ospita la collezione storica del prestigioso premio dal 1954 ad oggi, riconosciuta dal ministero della Cultura come “bene di eccezionale interesse storico e artistico” e perciò protagonista dell’esposizione permanente ‘Il cucchiaio e la città’ curata da Beppe Finessi. Ad accompagnarla, otto mostre di approfondimento multitemporale.
Info: martedì-domenica 10.30-20, ingresso 12 euro, biglietti attraverso l’app o il sito dedicati o in loco tramite i mediatori culturali attrezzati con degli appositi Pos. Il museo è il primo in Italia a non avere una biglietteria fisica. Metropolitana: M5 - fermata monumentale; M2 - Fermata Garibaldi Fs, www.adidesignmuseum.org

Mostre

Coco + Marilyn e sfilata
Biella. A Palazzo Gromo Losa in corso la mostra “Coco + Marilyn. Biella al centro del MI-TO”, curata dall’agenzia Photo OP e ospitata all’interno degli spazi al Piazzo. Un percorso che mette a confronto l’eleganza e la bellezza di due personalità senza tempo all’interno di oltre cento scatti del fotografo pluripremiato Douglas Kirkland (Toronto, 1934), protagonista degli anni d’oro del fotogiornalismo. I suoi ritratti a Coco Chanel e Marilyn Monroe risalgono all’inizio degli anni ’60, quando lavorava per la rivista Look. Sabato 5 giugno, partendo dalla sede di Teatrando in via Ogliaro 5 a Biella, è prevista una sfilata teatrale (in collaborazione con le associazioni di artigiani e commercianti) che poi si svolgerà alle 17,30 in via Italia nella zona del Battistero. Info: fino a domenica 12 settembre (venerdì ore 17-21, sabato e domenica ore 10-19), non indispensabile ma consigliata la prenotazione, ingressi da 8 a 10 Euro a seconda delle tipologie, biglietti su www.palazzogromolosa.it/coco-marilyn


Lana alla Sella
Biella. Aperta al Lanificio Maurizio Sella, sede della Fondazione Sella, la mostra autoprodotta e ideata da Peppino Ortoleva “Lana. Le trasformazioni di un’industria e l’Associazione Laniera Italiana”, dedicata alla storia dell’industria laniera italiana. Viene proposto un itinerario inedito, che illustra una lunga storia fatta del sapiente insieme di imprenditorialità, tecnologia e innovazione. Info: sabato e domenica ore 10-18; martedì e giovedì ore 13-15, ingresso 7 Euro, prenotazione obbligatoria: www.fondazionesella.org/lana.

La natura che non c’era
Tollegno. “La natura che non c’era”: alla Tollegno 1900, Sala Luce, via Antonio Gramsci 11, la mostra frutto della collaborazione tra l’azienda e Cracking Art che coincide con la nascita di un nuovo polo culturale biellese che nei prossimi mesi andrà sempre più ad animare gli spazi produttivi dell’azienda manifatturiera. Visitabile fino al 23 luglio, la grande installazione trae origine dal mondo vegetale. Più di 400 elementi floreali bianchi realizzati in plastica rigenerata formano l’opera che si estende nella grande sala inondata di luce, lunga 50 metri e larga 20, in cui svetta un elemento centrale di due metri e mezzo d’altezza e un metro e mezzo di diametro. Info: aperto al pubblico su appuntamento, crackingart.com - info@crackingart.com

Electric Exagons
Biella. Vernissage oggi, sabato 5 giugno, alle ore 17 al Macist Museum di via Costa di Riva 9 per la mostra di Danilo Marchi “Electric Exagons” a cura di Mark Bertazzoli: installazione sospesa, trasparente e tecnologica a forte connotazione ambientale in cui protagonista indiscussa è l’Ape bionica (foto), affascinante scultura luminosa realizzata mediante l’assemblaggio di bottiglie di plastica riciclate (Pet). Info: dal 5 al 27 giugno, sabato e domenica ore 15-19,30, accesso libero e gratuito con obbligo della mascherina.

Terre eteree al castello
Verrone. Oggi, sabato 5 giugno alle ore 17,30 verrà inaugurata presso il Castello di Verrone la collettiva di fotografia “Terre eteree” a cura dell’associazione culturale Sixteen art & more. “L’uomo appartiene alla terra. La terra non appartiene all’uomo” è questo il filo conduttore della rassegna. Info: sabato e domenica ingressi 10.30-12; 15-16-18, accesso gratuito senza prenotazione, 335-8436911, www.associazione16.it, www.comune.verrone.bi.it

Per Filo & Per Segno
Pray Biellese. Promossa dal DocBi e dall’Associazione Siviera, apre domenica alla Fabbrica della ruota, regione Vallefredda 1, la mostra di Fiber Art “Per Filo & Per Segno” curata da Marisa Cortese. Gli spazi dell’ottocentesco lanificio ospiteranno elaborazioni di Fiber Art: opere d’arte di una cinquantina di artisti create con tutto ciò che ha una trama e un ordito. Info: tutte le domeniche e festivi ore 14.30-18.30, 015-766221 - fabbricadellaruota@gmail.com

Caos alla Zaion
Biella. La galleria d’arte Zaion di Salita di Riva (interno ex Lanificio Pria) ripropone “Caos. L’equilibrio della pittura” dei tre artisti, Antonio De Luca, 108 e Matteo Giuntini. Info: mercoledì, giovedì e venerdì 16.30-19.30 e su appuntamento al 380-5140212.

Pugno a Casa Zegna
Valdilana. A Casa Zegna a Trivero, installazione dell’artista triverese Laura Pugno: messaggio di sensibilizzazione su tematiche ambientali come il cambiamento climatico e la tutela della biodiversità.

Collezione Pistoletto
Biella. Cittadellarte ha riaperto con la più vasta collezione esistente opere di Michelangelo Pistoletto. Sono le guide a raccontare una raccolta unica. Info: Visite guidate su prenotazione a termeculturali@cittadellarte.it o 331-6676212 da lunedì a venerdì, sabato e domenica alle ore 11, 14,30 e 16,30.

Skies and stairs
Sordevolo. A Villa Cernigliaro installazioni di Roland Sabatier e Anne-Catherin Caron fino al 30 settembre, mentre inaugura domenica alle 16,30 alla Serra dei Leoni “Skies and stairs”, personale postuma di Geoffrey Hendricks - protagonista del movimento Fluxus - a cura di Caterina Gualco. Info: fino al 2 luglio, da martedì a domenica ore 15-19. In occasione del vernissage, domenica ore 17: Jean Paul Charles: dipinto adesso: performance, improvvisazione pittorica nella vita di Facebook. www.villacernigliaro.it