Eventi e Cultura
FINE SETTIMANA

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 30 e domenica 31 ottobre 2021

Questo è il fine settimana di Arte al Centro a Cittadellarte e del Festival Arcipelago. Ma non solo, ecco alcuni suggerimenti.

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 30 e domenica 31 ottobre 2021
Eventi e Cultura Biella Città, 30 Ottobre 2021 ore 10:00

Questo è il fine settimana di Arte al Centro a Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e del Festival Arcipelago. Ma non solo, ecco alcuni suggerimenti.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella, nel Biellese e nelle provincie limitrofe.

Eventi vari

Arte al Centro. L’inaugurazione è fissata per oggi sabato, 30 ottobre, alle ore 18, in via Serralunga a Biella, nello Spazio Tettoia Concept. Coinciderà anche con l’assegnazione del Minimum Prize.
Tra le esposizioni, aprirà “Biella Città Arcipelago. Sostenibilità e creatività in atto nel Biellese” e l’intero spazio “Universo” nella sala colonne a Cittadellarte. Inoltre, troverà posto il progetto “Circulart 2021 - Arte intessuta nella filiera”, che ha messo in relazione quattro artisti e fashion designer con aziende tessili del territorio e non, che hanno la sostenibilità come fil rouge; “Over Time”, la videoinstallazione dell’artista Laura Pugno; la “Cervo Project Room”, una serie di ricerche condotte nell’ultimo anno dagli artisti Annalisa Zegna e aaron inker sul Torrente Cervo come elemento centrale dello sviluppo del territorio biellese, attraverso una riflessione sull’ecologia, sul rapporto con l’ambiente e sulle relazioni tra umano e non umano. Fino al public talk “Tutta colpa dei neuroni specchio” allo Spazio del Terzo Paradiso e al laboratorio di re-wearing per bambini. Tutte le informazioni su www.cittadellarte.it.

Festival Arcipelago. Dodici, tra aziende tessili, archivi e musei d’impresa, domenica apriranno le proprie sedi gratuitamente per far scoprire ai visitatori i segreti del “saper fare creativo”. Si presenta così il gran finale del “Festival Arcipelago”, che il 31 ottobre festeggerà i due anni dalla nomina di Biella Città Creativa Unesco con uno speciale “Open circuit creativo tra le eccellenze biellesi”.
Questi i siti visitabili con le iniziative ad essi collegate.
A Biella, la Cgil presenterà la mostra “1901-2021 - La Camera del lavoro di Biella da 120 anni con i lavoratori”, allestita negli spazi della Fondazione Pistoletto, e sempre a Cittadellarte si potrà prendere parte agli appuntamenti della rassegna “Arte al Centro”.
Per restare in città, la Fondazione Fila Museum proporrà visite guidate anche nella Lingua dei segni e un laboratorio per i più piccoli dedicato ad Halloween. “Lana. Le trasformazioni di un’industria e l’Associazione Laniera Italiana” è invece il titolo della mostra visitabile alla Fondazione Sella. E ancora, alla Woolbridge Art Gallery del Lanificio Pria saranno protagonisti gli arazzi della mostra “Wool Gems”, mentre al Macist si potrà ammirare l’Ape bionica, la scultura luminosa realizzata da Danilo Marchi con bottiglie di plastica riciclate. Inoltre, si potrà scegliere di visitare gratuitamente il museo della birra e il museo del formaggio del MeBo (la visita guidata è a pagamento), come pure il Museo del Territorio Biellese, con la visita guidata alla galleria del lavoro.
Nel Biellese, il Comune di Miagliano organizzerà visite guidate del Biella Wool Company e proporrà visite autoguidate del Villaggio Operaio. L’Archivio Vitale Barberis Canonico di Valdilana/Pratrivero presenterà lo spettacolo “Ritorno a Huddersfield”, in collaborazione con Teatrando, mentre l’Archivio tessile dei Lanifici Vercellone si aprirà al pubblico con un allestimento visitabile al primo piano del palazzo comunale di Sordevolo (prenotazioni entro le 11.30 di domani, venerdì, telefonando allo 015-2568103).
Sarà aperta anche la Fabbrica della ruota di Pray, per far conoscere meglio la storia dell’ex Lanificio Fratelli Zignone e l’archeologia industriale.
Infine, in occasione dell’“Unesco Open Circuit”, a Casa Zegna, a Trivero/Valdilana, saranno visitabili l’installazione temporanea di Laura Pugno “Fading Loss|Cronache dal bosco” e la mostra permanente “From Sheep to Shop”. Tutti i dettagli, gli orari e le informazioni per prenotare, sul sito www.biellacittacreativa.it.

Capodanno celtico. A Ca’ Riunci di Salussola, domenica, si festeggerà l’antico Capodanno celtico. Fra le fiaccole e i falò, all’interno dell’antica stalla, un appassionato di cultura celtica racconterà la vera storia della festa celtica di Samhain, spiegando tradizioni, usi, costumi e riti di questa notte magica, dove il regno dei vivi s’incontra per un attimo con quelli dei morti. Verranno serviti cibi caldi e naturali, per un ritorno alla terra e ai veri sapori autunnali, il tutto accompagnato dalla musica dei Three Quarters, un trio pluripremiato (formato da Anna Vella, voce, chitarra e percussioni; Marco Medicato, violino; e Mino Pareglio, voce, Irish, bouzouki, tenor banjio, chitarra e flauti) in grado di proporre una notevole varietà di arie, ballate tradizionali irlandesi (reel, horn pipes, jigs, sleep jigs, polkas) sia in versione amplificata sia in versione acustica.

«Vi aspettiamo in mascherina e mascherati». E’ questo l’invito che gli organizzatori rivolgono a quanti vorranno partecipare ai festeggiamenti di Halloween, domani domenica, nel salone polivalente di Pray, a partire dalle 19. Il programma prevede open bar per aperitivi e cocktail e cena in loco o da asporto, a scelta, tra polenta concia (5 euro a porzione), würstel e crauti più Brezel (10 euro), fritto misto cartoccio (olive all’ascolana, mozzarelle, arancini, verdure pastellate, rosti di patate) a 8 euro, waffle (2 euro), waffle con Nutella (3 euro), patatine fritte (3 euro). Previsto anche l’intrattenimento per i più piccoli, con truccabimbi e castello gonfiabile. Info e prenotazioni: tel.: 379-2706557.

Gli Amici del Parco Reda, insieme al gruppo Animatori dell’oratorio di Valle Mosso, organizzano domani domenica l’evento per famiglie “Valdiween - Halloween Night”, una passeggiata per vie oscure tra ombre e inquietanti presenze. Partenza a gruppi dalle 18.15 da piazza Alpini d’Italia, a Valle Mosso. Consigliate scarpe comode, torcia e... tanto coraggio! La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione, possibilmente entro domani, venerdì. Info e prenotazioni: tel.: 333-2947347 (anche WhatsApp).

In occasione della Festa di Halloween 2021, Falseum e il Castello di Verrone corredano il consueto percorso di visita con una misteriosa novità per i più piccoli. Nella giornata di domani domenica 31 ottobre, infatti, le sale tematiche del Museo diverranno terreno di ricerca per giovanissimi “Ghost-Hunters”: i piccoli verranno muniti all’ingresso di idonea strumentazione per individuare i segni ectoplasmici (forse veri o forse no) lasciati nottetempo dai “visitatori notturni” del nostro Castello e se riusciranno a scovarli tutti… avranno diritto a portarsi a casa un piccolo omaggio! L’attività sarà simultanea alla visita guidata per gli adulti e compresa nel biglietto d’ingresso. Come sempre è gradita la prenotazione per evitare attese e sovrapposizioni tra piccoli gruppi di visitatori. Per informazioni e prenotazioni: falseum@itur.it oppure: 338-8872852.

Oggi sabato si celebra il foliage anche a Oropa, con un’escursione gratuita, aperta a tutti, al Giardino Botanico e Sacro Monte. Partenza alle 9 dallo Chalet punto info, nei pressi dei cancelli del Santuario (info e prenotazioni: tel.: 015-2523058 o 331-1025960; sito: www.gboropa.it.

Anche a Trivero/Valdilana è in programma una passeggiata, in questo caso in Brughiera, per ammirare i colori delle foglie in autunno. Ritrovo al ristorante “Il Castagneto”, oggi e domani sabato e domenica, alle 10.30 e alle 14.30. Costi: adulti 12 euro, ridotti 10, ragazzi (8-16 anni) 8, bambini (sotto gli 8 anni) gratis. Info e prenotazioni: tel.: 015-0990725 o 349-6252576; e-mail: overalp@overalp.com.

Oggi sabato, sotto i portici del Centro Zegna, dalle ore 15 alle 16, i bambini dai 6 anni in su potranno partecipare al laboratorio di stampa organizzato dal negozio Kismet, in cui ognuno decorerà uno strofinaccio da portare a casa, lasciandosi ispirare dalla magia del foliage, mentre i genitori potranno partecipare all’incontro con Lorenza Sola Titetto, durante il quale si approfondiscono le virtù dei grandi alberi, alla scoperta delle proprietà terapeutiche del faggio, della betulla e del tiglio. (costo 5 euro; info e prenotazioni: tel.: 320-6114879; e-mail: info@oasizegna.com).

Musica

Vincitore assoluto dell’Italian Jazz Award 2009 come migliore artista jazz italiano di quell’anno, Giovanni Amato è un compositore di notevole spessore e un musicista di pregio la cui carriera è costellata anche di collaborazioni importanti, da Danilo Perez a Lee Konitz da Gary Peacock e Steve Grossman a Mario Biondi. Giovanni Amato (in foto) si esibirà alla tromba con il suo quartetto (Nico Menci - pianoforte, Luca Pisani - contrabbasso, Tommaso Cappellato - batteria) al Biella Jazz Club domani domenica sera, dalle ore 21.30, per la stagione ‘20/‘21 “Cinquantacinque”. All’ingresso è richiesto il Green Pass.

Oggi sabato alle 18, al Castello di Roppolo, è prevista una nuova tappa per i “Panorami Sonori” di “Suoni in movimento”. Il concerto, dedicato ai “Gioielli della Mitteleuropa”, vedrà protagonisti Rebecca Viora al flauto e il Trio Quodlibet, con Vittorio Sebeglia al violino, Virginia Luca alla viola e Fabio Fausone al violoncello, che proporranno un viaggio fra le suggestive note del Quartetto per flauto in Re maggiore di Mozart e del Quartetto op. 96 in Fa Maggiore Americano (nella versione per flauto ed archi) di Dvorak.
Il biglietto intero costa 8 euro, 5 euro il ridotto (per i residenti nel Comune di Roppolo e gli under 35); ingresso gratuito per i minori di 12 anni. La prenotazione è obbligatoria entro le ore 12 del giorno del concerto (per info e prenotazioni: sms o WhatsApp al numero 370-3031220 oppure all’indirizzo e-mail segreteria@nuovoisi.it).

Dopo la sospensione dovuta alla pandemia, ritorna il concorso internazionale di musica “G.B. Viotti”: la settantunesima edizione, dedicata al pianoforte, avrà luogo a Vercelli dal 29 ottobre al 6 novembre. I concorrenti saranno esaminati in una prima prova a porte chiuse fino a domani, domenica. Il pubblico potrà assistere alle fasi successive, a partire dalla semifinale, in programma mercoledì alle 15 al Teatro Civico (info sui costi e prenotazioni: tel.: 0161-255575; e-mail: info@concorsoviotti.it).

Si appresta invece a celebrare i suoi primi 40 anni di storia il concorso internazionale “Valsesia Musica”, che oggi sabato alle 18, al Teatro Civico di Varallo, proporrà il concerto dei vincitori della sezione Juniores, le cui selezioni da remoto si sono concluse il 19 ottobre scorso (info: www.valsesiamusica.com).

Mostre

Biella, Il festival “Il Viaggio”. In corso la IV edizione del festival che fa incontrare viaggio e arte, dislocato nei 3 palazzi storici di Biella Piazzo, Palazzo Ferrero, Gromo Losa e La Marmora, con le seguenti mostre: “I viaggi delle balene”, acquarelli di Giorgio Maria Griffa Mostra omaggio a Valeria Belvedere, di Giacinto Cerone e Hidetoshi Nagasawa “Ciak si gira per il Belpaese”: i luoghi del cinema interpretati dai fotografi Neos “Daidaidai”: Danilo Ragona e Luca Paiardi, fotografie di Gabriele Bertotti Antarctica Expedition 2020 Cai sez. di Biella: fotografie di Gianluca Cavalli, Manrico Dell’Agnola e Marcello Sanguineti “Cartoline della mente” di Massimiliano Zaffino “La pratica del bianco” Paola Anzichè a cura di Patrizia Maggia “4X10” fotografie del Fotoclub Biella “Viaggiatori sempre, con ogni mezzo”, Guido Tassini #Innamoratidelbiellese: #ADBiella Proiezione Digitale. Info: fino al 9 gennaio 2022 venerdì ore 15-19, sabato e domenica ore 10-19, ingresso 8 euro.

Biella, Alfonso Sella 20 anni dopo. “Alfonso Sella - artista e scienziato”. Nel ventennale della scomparsa è stata inaugurata allo Spazio Cultura della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella la mostra a lui dedicata. Realizzata dal DocBi - Centro Studi Biellesi la mostra è l’occasione per scoprire la figura di Alfonso Sella (Roma 1913 - Biella 2001), uomo di straordinaria complessità e qualità, che fu artista (pittore, incisore, fotografo) e scienziato (dialettologo e botanico). Info: fino al 28 novembre lunedì-venerdì 10.30-12.30 e 16-17.30, sabato-domenica 16-19; 1° novembre 16-19, ingresso libero con green pass, www.fondazionecrbiella.it

Biella, Crippa in Duomo. A circa tre anni dalla nascita del progetto “Sia Luce. Un percorso tra arte e spiritualità” è esposta in una cappella della Cattedrale l’opera di Roberto Crippa “E luce fu” in prestito dal Museo San Fedele di Milano. Info: fino al 12 dicembre negli orari di apertura della Cattedrale.

Biella, Monet+Van Gogh. Il Museo del Territorio ospita la mostra Arte Virtuale Experience: Monet+Van Gogh. Info: fino al 5 dicembre, giovedì ore 10-14, venerdì ore 14-18, sabato e domenica ore 10-18; intero 9 Euro; residenti a Biella 5 Euro; www.artevirtualexperience.it.

Biella, Opere di Maramarco. L’autunno biellese porta fresche novità: alla Galleria Montmartre di piazza Adua 9 in corso la mostra dell’artista Gianni Moramarco con “Chiamale Se Vuoi Emozioni”. Info: da lunedì a sabato ore 8,30-12,30 e 15,30-19,30.

Biella, Bassanese: 19 artisti. Alla Galleria Silvy Bassanese, di via Galilei, in corso la mostra “Della fragilità e della clausura” che riunisce 19 artisti di diversa matrice espressiva ma necessariamente coesi da un momento straniante, quello della pandemia. Info: fino al 5 febbraio 2022, da martedi a venerdi 16.30-19.30.

Pollone, Una nuova casa museo. La Casa Museo Belvedere a Pollone in vicolo Delleani 2, dimora estiva della gallerista milanese Valeria Belvedere, ospita la sua collezione di arte contemporanea. Le visite si svolgeranno ancora sabato e domenica una ogni ora dalle 10 alle 18. Info: green pass o tampone, www.archiviovaleriabelvedere.it

Biella, Gli arazzi di Pratha. Woolbridge Art Gallery negli ex lanifici Pria di Biella in via Salita di Riva 3 propone “Wool Gems” con gli arazzi realizzati da Studio Pratha di Nuoro, opere uniche che si collocano al confine tra l’arte e il savoir-faire legato alla tradizione millenaria della tessitura sarda. La lana che da sempre lega la città di Biella, diviene negli arazzi di Studio Pratha un mezzo espressivo rivolto a un’arte contemporanea che attinge alle fonti di una tradizione di tessitura artistica ben radicata, ispirata da correnti stilistiche storiche e aperta a nuove influenze. Info: fino al 31 ottobre da mercoledì a domenica 10-12,30, 14.30-19.

Biella, Lana alla Sella. Aperta al Lanificio Maurizio Sella, sede della Fondazione Sella, la mostra autoprodotta e ideata da Peppino Ortoleva “Lana. Le trasformazioni di un’industria e l’Associazione Laniera Italiana”, Info: fino al 1° novembre martedì e giovedì ore 13-15, sabato e domenica ore 10-18, ingresso 7 Euro, prenotazione obbligatoria: www.fondazionesella.org/lana.