Eventi e Cultura
FINE SETTIMANA

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 25 e domenica 26 settembre 2021

Questo è il fine settimana del festival al femminile ContemporaneA e delle Giornate del Patrimonio. Ecco alcuni suggerimenti.

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 25 e domenica 26 settembre 2021
Eventi e Cultura Biella Città, 25 Settembre 2021 ore 07:00

Cosa fare a Biella e dintorni nel fine settimana? Questo è il fine settimana del festival al femminile ContemporaneA e delle Giornate del Patrimonio. Ecco alcuni suggerimenti.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella, nel Biellese e nelle provincie limitrofe.

Eventi vari

ContemporaneA. Ecco cosa propone in cartellone la seconda edizione del festival al femminile “ContemporaneA. Parole e storie di donne”, inaugurata ieri, venerdì.
Sabato, a Palazzo Ferrero: alle 9.30 sarà la volta de “Steffi, Venus, Serena: passione, perfezione, furia e fragilità di tre regine del tennis”, con Elena Marinelli e Giorgia Mecca; alle 10.30 “La rivoluzione comincia dal tuo armadio”, con Marina Spadafora e Luisa Ciuni; 11.30, “Bellezza e rigenerazione urbana, con Lorenza Baroncelli; 12.30, pranzo al ristorante Antico Comune: Patrizia Zappa Mulas racconta Franca Valeri (su prenotazione); 15, “L’ombra di Nora” con Patrizia Zappa Mulas; 16, “Donne in fiction: da The Crown ad Anna”, con Sebastiano Pucciarelli e Erika Brenna; 17, “Ciao per sempre”, con Corinna De Cesare; 18, “La mia formazione di scrittrice” con Teresa Ciabatti; 19, “Mosca più balena” con Valeria Parrella. E domenica, sempre a Palazzo Ferrero: 9.30, “Turismo, enogastronomia e sostenibilità”, Rosalba Graglia in dialogo con Cristina Sala e Marta Foglio; 10.30, “Narrare il territorio biellese” con Scuola Holden; 11.30, “Il cibo che ci salverà” con Eliana Liotta; 12.30, pranzo all’Antico Comune: Marta Barone racconta Marina Jarre; 15, “I Bookbreakfast” con Petunia Ollister; 16, “Complice la notte” con Giuseppina Manin; 17, “Arte, cultura e territorio”, con Ilaria Bonacossa e Simona Ricci; 18, “Uomini, è ora di giocare senza falli!” con Tiziana Ferrario (nella foto di copertina); ore 19, “Sister resist. Venti artiste della rivolta” con Clarice Trombella. Informazioni, prenotazioni e contatti sul sito www.contemporanea-festival.com. Si può scrivere a una e-mail segreteria.contemporanea@gmail.com oppure telefonare al numero mobile 392-5166749.

Quinta tappa per l’Independent Grand Tour, ideato dal team di Hangar del Libro e dal Salone Internazionale del Libro di Torino per raccontare l’editoria indipendente. Oggi sabato, il viaggio si ferma a Biella, alla Biblioteca Civica, ore 17, con quattro editori indipendenti piemontesi, per un appuntamento organizzato in collaborazione con la Biblioteca e l’associazione Fuoriluogo Ets, che organizza il festival letterario della Città #fuoriluogo. L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti. Bisognerà presentarsi muniti di Green Pass.

Giornate europee del patrimonio. Sabato 25 e domenica 26 settembre si celebrano le Giornate Europee del Patrimonio. A Biella, domenica è in programma una visita gratuita alla Torre Rettangolare di Palazzo La Marmora. Accesso dal portone d’ingresso su corso del Piazzo dalle 14,30 alle 18,30. La salita alla Torre avviene da un lato del cortile di ingresso su corso del Piazzo attraverso una scala ampia con 77 gradini. Per partecipare alla visita gratuita che avverrà a piccoli gruppi, basterà presentarsi allo stand della biglietteria sotto il portico. Sempre domenica sarà possibile visitare al primo piano il salone dei Galliari, la mostra sui quattro generali La Marmora (aperta ancora per l’ultima domenica) e la Grande Galleria con gli operatori della Rete Museale Biellese. Il costo è di 8 euro (prenotazione consigliata mandando un'email a biglietteria@palazzolamarmora.it oppure chiamando il numero 333.5072780).

Il Museo del Territorio Biellese, in collaborazione con CoopCulture, propone per domenica 26 , alle ore 16, l’iniziativa “Patrimonio culturale: tutti inclusi”: un percorso multi sensoriale in cui conoscenza ed emozioni prenderanno forma attraverso olfatto, udito e tatto. Ingresso gratuito. Prenotazione obbligatoria allo 015.2529345. Massimo 20 partecipanti.

Anche Il Polo Museale Masseranese aspetta visitatori domani, domenica. Obbligatorio prenotare (associazionedonbarale@gmail.com o 345.5126696): 14:30 - 15:30 - 16:30 - 17:30. Il titolo scelto è "Magie dantesche al Castello", col gruppo "Gli scampoli".

Nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio, il palasport di Bielmonte ospiterà oggi, sabato 25 settembre, dalle ore 10, la tavola rotonda dal tema “Archeologia mineraria, conservazione e tutela”, accesso su prenotazione con green pass (338.61.84.408 o aipsam@aipsam.org). L’introduzione sarà affidata a Gian Matteo Passuello, Presidente dell’Unione Montana dei Comuni del Biellese Orientale e Vice Presidente Uncem Regione Piemonte e a Marcello Vaudano, Presidente del DocBi - Centro Studi Biellesi Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. I successivi interventi, moderati da Paolo de Vingo (Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino), saranno affidati a Daniele Castelli (Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino, Presidente della Società Italiana di Mineralogia e Petrologia) che tratterà l’argomento “Conoscenza scientifica e conservazione”; a Elena Egidio (Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino) che tratterà l’argomento “Sostenibilità economica, ambientale e sociale della ricerca mineraria nelle Alpi oggi;” a Maurizio Rossi e Anna Gattiglia (Il Patrimonio Storico-Ambientale) che tratteranno l’argomento “Miniere e metallurgia in alta val Sessera: vent’anni di attività e prospettive future”; a Agata Patané (Rete Nazionale dei Parchi e Musei Minerari Italiani, ISPRA - Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia) che tratterà l’argomento “Il Progetto ReMi - Rete Nazionale dei Parchi e Musei Minerari Italiani” e a Filippo Corbellaro e Nicolò Corbellaro (Studio di Architettura Corbellaro SA) che tratteranno l’argomento “Progetto di recupero del sito archeo-minerario di Piana del Ponte”. Seguirà una visita guidata alla ex Fonderia di Piana del Ponte, dopo il pranzo al vicino Rifugio.

Vini e “pane carasau”. Oggi, sabato, alle 21, nella sede del circolo culturale sardo Su Nuraghe (via Galileo Galilei, 11), si terrà una presentazione di vini con degustazioni intercalate assaporando “pane carasau” e olive. Info: tel.: 015-34638.

Poesia sotto le stelle. Oggi, sabato, a partire dalle 20, la biblioteca e i volontari organizzano “Poesia sotto le stelle”, una serata all’insegna della poesia con poeti del nostro territorio. L’appuntamento si terrà nella piazza dei Benedettini. Info e prenotazioni (entro oggi): tel.: 339-4600145 o 338-3305973.

Festival dell’oro. Nell’ambito del “Festival dell’oro”, sabato alle 15, nella sede dell’associazione Vermogno Vive (via Debernardi, 52), si terrà il Laboratorio d’arte Urban Kintsugi, a cura di Nicoletta Feroleto e Roberto Francese. Seguirà, alle 18, la conferenza “Oro ed economia” di Pietro Panizza, economista dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Info e prenotazioni: tel.: 335-5329665.

Ventunesimo a Occhieppo. Ultimo appuntamento per la residenza d’artista “Ventunesimo” a Cascina San Clemente. Oggi sabato, a partire dalle 18.30, è previsto l’open studio: gli artisti apriranno al pubblico i loro studi per presentare il lavoro svolto nel periodo di residenza. A seguire (ore 21.30) Floating Collective, spacey spicy jam band e Dj-set (ore 22.30) a cura di Healing Frequencies + Dub Riskie Point. Info: tel: 366-4085810.

Visite nella Lis. Domenica, alle 15 e alle 16.30, appuntamento straordinario con le visite guidate nella Lingua dei segni alla Fondazione Fila Museum Biella. L’evento si inserisce nel progetto “Attaccafili”. Info e prenotazioni entro sabato: tel.: 335-8478155.

Walk e Bike. Nell’ambito del progetto “AttaccaFili”, domenica, dalle 9.30 alle 17, si terrà l’ultima escursione guidata di “Filo > Walk” dal titolo “I colori della Baraggia”. La giornata si svilupperà tra due ecomusei, con approfondimenti sulla civiltà rurale e il patrimonio agricolo, tra il Ricetto e la Riserva naturale delle Baragge. Prima tappa del percorso sarà l’azienda agricola “La Bruera”, dove Umberto e Daniela racconteranno la produzione di salumi di qualità. Raggiunto Castellengo, i partecipanti visiteranno l’Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge, per poi tornare con un minibus a Candelo, dove la giornata si concluderà con una visita all’Ecomuseo della Vitivinicoltura. Stesso itinerario per la cicloescursione di “Filo > Bike”. Info e prenotazioni tel.: 328-8390703 (entro domani, venerdì, per l’escursione a piedi); tel.: 348-2888040 (entro oggi, giovedì, per la cicloescursione).

Suoni in movimento. Domenica, al Centro di Documentazione del Lago di Viverone, si terrà l’ultimo appuntamento di “Suoni in Movimento”. Dalle 15.30 i partecipanti potranno far visita al sito museale; seguirà, nella chiesa di San Rocco, alle 16.30, il concerto e progetto multimediale “Oltremare”, con protagonista Floraleda Sacchi all’arpa. In programma una raccolta di musiche pensate per arpa, arpa di cristallo ed elettronica, da Ludovico Einaudi ad Erik Satie, da Johan Sebastian Bach a Francesco Sacchi, dal giovanissimo Ólafur Arnalds a Roberto Cacciapaglia. Il biglietto costa 5 euro. Info e prenotazioni: tel.: 370-3031220 entro le ore 12 di domenica.

La cura della natura. “La cura della natura - Il verde terapeutico e la terapia forestale” è il titolo della giornata che la Scuola Senza Pareti propone domenica alla Bossola. Ritrovo dalle all’home restaurant “Terra anima cucina” per attività teoriche ed esperienziali. Info e prenotazioni: tel.: 349-3269048 oppure scrivere a: coordinatore@ecomuseo.it.

Visite guidate

La Valle dell'Acqua in Valle Cervo è stata rinviata al 10 ottobre, in quanto è prevista pioggia per il fine settimana.

Il programma della giornata prevede:
Ore 9,30, al Lanificio Botto di Miagliano in via Vittorio Veneto 2, la giornata inizierà con una visita naturalistica guidata da Matteo Negro dell’associazione Gaia di Biella dal titolo “Gli alieni a Miagliano” nella quale tra il torrente Cervo e il canale Roggia i partecipanti andranno alla scoperta delle biodiversità del luogo con un occhio di riguardo al tema della pietra.
Ore 10,45 ad Andorno Micca, nello stabilimento Vella Graniti in via IV Novembre 28, i titolari dell’impresa guideranno i partecipanti in una visita al laboratorio con una dimostrazione dal vivo della lavorazione della pietra dal titolo “Dalla Balma ai tre continenti: storia della nobile Sienite”. Il percorso guidato, con accesso a materiale fotografico e documenti storici, lega la storia della pietra della Valle Cervo alla storia dell’azienda Vella di Andorno che storicamente la lavora.
Ore 11,45 a Sagliano Micca, in via Giuseppe Mazzini angolo strada per Oneglie, si partirà per un breve percorso guidato che porterà alla scoperta del “Roc dal miracul”, fino alla sponda del torrente Cervo da cui si potrà ammirare e fotografare la particolare formazione rocciosa che sembra sorreggersi “per miracolo” e scoprire alcune curiosità sulla sua origine.
Ore 13-14,30 pausa pranzo (che potrà essere convenzionata a 15 euro nei locali della valle aderenti all’iniziativa: Ruers - Montesinaro Piedicavallo 333-9301256, Asmara Campiglia Cervo 015-60021; Ristoro della valligiana Rosazza 338-6550553; La casetta Balma 348-1114308, Azienda agricola Mazzuchetti Sagliano Micca 015-472241, Sekmet Pub Malpensà Campiglia Cervo 339-3325199, Trattoria Miaglianese 015-2476135. Ca’ D’andrei Sagliano Micca 348-5825444) in cui ciascun ristoro proporrà una diversa offerta enogastronomica a seconda delle proprie caratteristiche.
Ore 14,30 le visite guidate riprenderanno da Campiglia Cervo, dal parco delle cave di frazione Balma. Partendo dalle cave si potrà fare una passeggiata guidata “Lungo la strada delle cave fino al belvedere sulla Bürsch”.
Ore 16,30 a Rosazza, in piazza della Chiesa si svolgerà una passeggiata guidata e “narrata” da Gianni Valz Blin alla scoperta dei più pregevoli lavori degli scalpellini locali: “La sienite scolpita, ricamata e tinta”.
Ore 17,45 al santuario di San Giovanni, il coro ‘Accordi in Valle’ diretto da Enrico Bernardi realizzerà “Sulla via delle cime” nella chiesa del Santuario.
Info: 338-8043678, comunicazione@montagnebiellesi.it

Rete Museale, si chiude. Ultima domenica di apertura al pubblico per i 34 siti che quest’anno hanno aderito alla Rete Museale Biellese.
Tutti saranno visitabili dalle 14.30 alle 18.30.
Per concludere al meglio l’annata sono in programma numerosi eventi, tra cui le escursioni di “AttaccaFili”, un concerto di “Suoni in movimento”, gli spettacoli di Storie di Piazza e molto altro ancora (vedere le notizie di questa sezione del giornale).
Sabato, dalle 9.30, alla Trappa di Sordevolo, la Scuola Senza Pareti proporrà “Il mondo delle api - Dall’alveare al miele”. L’incontro è dedicato alla conoscenza delle nozioni di base sulla biologia delle api, alla comprensione del ciclo di vita del superorganismo e del processo di produzione del miele (info e prenotazioni entro domani: telefono: 349-3269048). Domenica, poi, sempre alla Trappa, l’artista Sirlene si esibirà in uno show di musica dal vivo intitolato “Radici Profonde” (info e prenotazioni: tel.: 346-7836104).
In occasione della giornata di chiusura, ultime visite guidate alla Casa della Resistenza di Sala Biellese e possibilità di vedere in funzione la macina dell’Ex Mulino Susta dalle ore 15.

La Malpenga. Sabato e domenica il pubblico potrà ammirare la bellezza dell’orto e del parco di Villa La Malpenga con le visite guidate all’orto a cura del professor Alessandro Corbellini e al parco a cura di “OrtoAccorto - Gli amici de la Malpenga”.
Benché si tratti del gradito ritorno della manifestazione in presenza, dopo l’edizione digitale del 2020, in ottemperanza alle stringenti disposizioni in materia di prevenzione di Covid-19, contrariamente agli anni scorsi non sarà possibile lo svolgimento della mostra-mercato, che tanto apprezzamento e successo aveva riscosso nelle precedenti edizioni della manifestazione.
I visitatori, su prenotazione obbligatoria che dovrà essere effettuata sul portale faiprenotazioni.fondoambiente.it, potranno svolgere la visita al parco e all’orto distribuiti in gruppi da 15 persone con partenze alle ore 9.30, 11, 14.30 e 16.
Tutto il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto alla Delegazione Fai di Biella e alla Condotta locale di Slow Food per lo sviluppo di progetti dedicati al territorio biellese.

Spettacoli

Storie di Piazza annuncia che lo show “Malamore, ma l’amore no” è stato rimandato "per ragioni indipendenti dalla nostra volontà" e "viene rimandato a data da definirsi".

Domenica, invece, il Mercato del Rinascimento chiuderà la stagione teatrale che ha visto la compagnia girare in lungo e in largo per il Biellese personalizzando gli eventi per ciascun sito museale. Lo show continua il suo viaggio tra le rue del Ricetto a fianco del Mercato della Terra dei produttori di Slow Food Travel Montagne Biellesi e l’appuntamento sarà, oltre al mercato vero, nella piazzetta del Torchio, per partenze scaglionate ogni 40 minuti a partire dalle 15. L’ingresso è aperto a tutti nel rispetto delle norme vigenti e ad offerta libera e coinvolgerà una ventina di attori e musicisti che presenteranno alcuni antichi mestieri e musiche d’ispirazione. Info e prenotazioni: tel.: 015-2536728 e info@storiedipiazza.it.

Mostre

Valìt al Fréjus, Campiglia. Ultimi giorni per la mostra sui 150 anni del Traforo del Fréjus “1871-2021 - I valìt al Fréjus” articolata in due sezioni “Immagini da un cantiere internazionale” a Campiglia e Rosazza e “I Biellesi che fecero l'impresa” al Santuario di San Giovanni d’Andorno. Info: Ultima domenica ore 14,30-18,30 o su appuntamento 339-2092556.

I 75 anni della Repubblica, Sala Biellese. Alla Casa della Resistenza, via Ottavio Rivetti 5, ultima domenica per la mostra “2 giugno 1946... e fu Repubblica!”. Info: Solo domenica ore 10-12 e 15-18, 015-2551118 o 340-9687191.

Antonio Bertola, Muzzano. Alla Confraternita di Santa Croce e del Santo Rosario, piazza Parrocchiale 3, chiude domenica la mostra “Antonio Bertola e la cultura dello Stato sabaudo tra XVII e XVIII secolo - Un Biellese nella Capitale”. Info: ingresso gratuito domenica ore 14.30-18.30.

Ciao Francia, Donato. Al Centro di documentazione sull’Emigrazione “Gian Paolo Chiorino” di Donato è allestita fino a domenica la mostra “Ciao Francia! L’emigrazione oltrealpe dalla Valle Elvo e Serra”. Info: solo domenica ore 14.30-18.30.

Il jazz di Salvemini, Biella. Severino Salvemini, biellese di origine, economista e professore ordinario all’Università Bocconi propone i suoi acquarelli nella personale “Jazz Frames - Ritratti ad acquerello” di musicisti famosi allo Spazio Pria negli ex Lanifici di via Costa di Riva 3. Info: fino a domenica 26.

Il lavoro lungo 120 anni, Biella. In corso la mostra inaugurata sabato nei vasti saloni Novacivitas di Cittadellarte dal titolo “1901-2021 - La Camera del lavoro di Biella da 120 anni con i lavoratori” e voluta dal Centro documentazione della Camera del Lavoro in collaborazione con l’Associazione Stilelibero e il sostegno di fondazioni, Regione e Cgil, si snoda lungo un itinerario post industriali di 200 immagini (a destra una di queste sulle lotte sindacali biellesi degli anni ‘60), grandi scenografie e video per rappresentare un momento storico importante per il mondo del lavoro non solo Biellese. Info: fino al 14 novembre, sabato e domenica ore 11-18, ingresso euro 5, gratuito iscritti Cgil e scuole, visite guidate su appuntamento, 366-7749158, centrodoc@cgilbi.it

Tania e Lazlo a BiBox, Biella. BI-BOx Art Space propone nella nuova sede in via Italia 38 a Biella (interno cortile) “Accidentally Stumbling on Exposed Roots”, la mostra fotografica (20 opere) del duo artistico composto da Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto. Info: fino al 9 gennaio 2022 giovedì e venerdì ore 15-19,30, sabato ore 10-12,30 e 15-19,30 o su appuntamento.

Gli arazzi di Pratha, Biella. Woolbridge Art Gallery negli ex lanifici Pria di Biella in via Salita di Riva 3 propone “Wool Gems” con gli arazzi realizzati da Studio Pratha di Nuoro, opere uniche che si collocano al confine tra l'arte e il savoir-faire legato alla tradizione millenaria della tessitura sarda. Info: fino al 31 ottobre da mercoledì a domenica 10-12,30, 14.30-19.

Giardini da capogiro, Sordevolo. “Giardini e parchi da capogiro”. Giardini e parchi diventano soggetti d’arte con il disegnatore Giovanni Franzi e il fotografo Riccardo Masoni a Villa Cernigliaro. Info: fino al 7 novembre, da venerdì a domenica ore 15-19

A Casa Regis 10 artisti, Valdilana. Mostra collettiva di arte contemporanea a Casa Regis - Centro di Cultura e Arte Contemporanea di frazione Marchetto 18 a Mosso di Valdilana. La mostra dal titolo “The Yearning For The Irrational” (Il desiderio per l’irrazionale) propone dieci allestimenti. Info: fino al 10 ottobre, visite guidate alle ore 16 e alle ore 17 ogni domenica, www.casaregis.org

Per filo e per Segno, Biella. Allo “Spazio Cultura” della Fondazione Crb (via Garibaldi 14, Biella) è allestita la mostra “Per Filo & per Segno a Biella” con una ricca raccolta di opere di Fiber Art. Info: fino al 17 ottobre da lunedì a venerdì 10.30-12.30 e 16.00-17.30, sabato-domenica 16-19, ingresso libero con Green pass.

Coco + Marilyn, Biella. A Palazzo Gromo Losa in corso la mostra “Coco + Marilyn. Biella al centro del MI-TO”, con oltre cento scatti del fotografo pluripremiato Douglas Kirkland. Info: fino a domenica 3 ottobre (venerdì ore 17-21, sabato e domenica ore 10-19), ingresso 10 Euro.

Lana alla Sella, Biella. Aperta al Lanificio Maurizio Sella, sede della Fondazione Sella, la mostra “Lana. Le trasformazioni di un’industria e l’Associazione Laniera Italiana”, dedicata alla storia dell’industria laniera italiana. Info: fino al 1 novembre martedì e giovedì ore 13-15, sabato e domenica ore 10-18, ingresso 7 Euro, prenotazione obbligatoria: www.fondazionesella.org/lana.

Monet+Van Gogh, Biella. Il Museo del Territorio ospita la mostra Arte Virtuale Experience: Monet+Van Gogh. Info: fino al 5 dicembre, giovedì ore 10-14, venerdì ore 14-18, sabato e domenica ore 10-18; intero 9 Euro, residenti a Biella 5 Euro; www.artevirtualexperience.it.