Eventi e Cultura
WEEKEND

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021

Questo è il fine settimana del festival "Viaggio" e delle Giornate Fai d’Autunno, ma non solo. Ecco alcuni suggerimenti sugli eventi in programma.

Cosa fare a Biella e dintorni sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021
Eventi e Cultura Biella Città, 14 Ottobre 2021 ore 07:30

Cosa fare a Biella e dintorni nel fine settimana? Questo è il weekend del festival "Viaggio" e delle Giornate Fai d'Autunno, ma non solo. Ecco alcuni suggerimenti.

Cosa fare a Biella e nel Biellese

Qui una selezione di eventi tratti dall’edizione di giovedì scorso di Eco di Biella, che ogni settimana propone la sezione Eco Week con gli eventi fissati a Biella, nel Biellese e nelle provincie limitrofe.

Eventi vari

Il festival “Viaggio”, declinato come “Orizzonti, frontiere, generazioni”, è anche il titolo della rassegna che torna in città - tra Palazzo Ferrero, Palazzo Gromo Losa e Palazzo La Marmora - da sabato, 16 ottobre, fino al 9 gennaio. La quarta edizione del progetto, a cura di Fabrizio Lava, indaga i significati della parola attraverso mostre, incontri e workshop. “Viaggio” passa dalla vista in primis. Tra le mostre si segnala “I Viaggi delle balene”, acquerelli di Giorgio Maria Griffa dedicati alle megattere e al capodoglio; “Cartoline della Mente” di Massimiliano Zaffino a passeggio tra i ricordi; “La pratica del bianco” di Paola Anziché; “Viaggiatori sempre, con ogni mezzo” di Guido Tassini, un viaggio nel tempo e nella fantasia; e poi le fotografie di “Ciak si gira per il Belpaese” e “Daidaidai”; “Antarctica Expedition 2020” (foto di copertina), un racconto delle esplorazioni del mese di gennaio 2020 nella Penisola Antartica; “4X10” del Fotoclub, e “#Innamoratidelbiellese”, l’archivio ad alta risoluzione di #ADBiella Proiezione Digitale. Inoltre, ci saranno alcune opere della collezione Valeria Belvedere di Hidetoshi Nagasawa e Giacinto Cerone, che rendono omaggio alla gallerista; “Accidentally Stumbling on Exposed Roots - Mostra personale di Tania & Lazlo” da BI-Box Art Space; “Scialuppe volanti” di Carola Sagliaschi (Galassika) alla Caffetteria di Palazzo Ferrero.
Non solo mostre, “Viaggio” propone vari incontri da oggi, a Palazzo Ferrero: stasera, giovedì, ore 18.30 Luca Ubadelschi su “Dal Vaso di Pandora alla Pandemia”; domani, venerdì, inaugurazione alle, alle 18.30, con Giuliana Sgrena su “Afghanistan e dintorni”. Ingressi liberi fino a esaurimento posti. Tra gli eventi, si segnala l’incontro di sabato, ore 16, con Ragona, Paiardi e Bertotti di Rai3 sui viaggi per disabili, la presentazione dei libri “L’Italia è un sentiero” di Natalino Russo e “Città da sfogliare” di Riccardo Jannello e lo spettacolo del Caffè letterario Voci di Donne “Gli occhi di Vivian Maier - I’m camera” di e con Roberto Carlone. Sono, infine, previsti laboratori didattici itineranti a cura di Clorofilla. Tutte le informazioni su www.palazzoferreto.it

Valorizzare i patrimoni gastronomici e culturali del territorio laniero: è questo l’obiettivo del nuovo evento in programma sabato, 16 ottobre, a Palazzo Ferrero, nell’ambito della rassegna “Viaggio”. La dimora storica del Piazzo ospiterà uno speciale mercato, che darà spazio ai prodotti del territorio, dalla frutta alla verdura, dai formaggi al miele, dal riso alle uova e dai vini fino birre. E non solo: l’iniziativa conterà sulla partecipazione di realtà artigianali locali che venderanno particolari cuscini, cestini e bielline. L'appuntamento è inserito nel programma “Arcipelago - Festival della Creatività Sostenibile” ed è curato da Slow Food, Travel Montagne Biellesi, Let Eat Bi, Gruppo Acquisto Solidale Biella (GASB) e Rete Museale Biellese. La giornata, nello specifico, presenterà tre proposte chiave: il mercato, la degustazione e le visite guidate. Queste ultime sono in programma non solo a Palazzo Ferrero, ma anche a Palazzo Gromo Losa e a Palazzo La Marmora, dalle ore 14 alle 17.

Sabato e domenica si rinnova l’appuntamento che porta a scoprire le bellezze del nostro territorio. Tornano le Giornate Fai d’Autunno. Quest’anno la 10ª edizione permetterà di visitare 600 luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città italiane, tra cui 42 luoghi del Ministero della Difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e delle Forze Armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto. Cinque, nel Biellese, i siti aderenti all’iniziativa, ai quali si aggiunge la Collezione Enrico a Villa Flecchia, a Magnano (bene Fai e sempre aperto), visitabile su prenotazione (tel.: 0125-778100). Accessibili a tutti saranno la centrale idroelettrica di Miagliano, che sabato e domenica proporrà visite guidate ogni ora, dalle 9.30 alle 17, a cura degli apprendisti Ciceroni del Fai e con il patrocinio del Comune; e Casa Zegna, a Trivero, nel comune di Valdilana, dove le visite guidate a cura delle guide di Casa Zegna e Fai Giovani si svolgeranno ogni ora, sabato e domenica, dalle 11 alle 17.
Saranno invece riservate ai soci Fai le visite guidate (a cura della proprietà e con il patrocinio del Comune) al Mulin d’la Saréja di Netro, aperto solo sabato dalle 10 alle 16, e quelle al birrificio Un Terzo di Pralungo, anch’esse a cura della proprietà, in programma solo sabato dalle 13 alle 17. Infine, sempre nella giornata di sabato, dalle 10 alle 16, sarà possibile accedere alla sala congressi dello stabilimento Lauretana di Graglia per assistere alla conferenza dal titolo “Graglia: l’acqua e le montagne biellesi”, a cura del geologo Giovanni Savazzi.
Per le visite è suggerito un contributo non obbligatorio di 3 euro. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita (www.giornatefai.it, selezionando poi Biella come località), assicurandosi così l’ingresso nei siti visitabili, dal momento che, per rispettare le norme di sicurezza anti-Covid, i posti saranno limitati. Chi vorrà potrà anche iscriversi al Fai online oppure nei diversi siti durante l’evento. L’accesso sarà possibile solo alle persone in possesso della certificazione verde Covid-19. Il Green pass dovrà essere esibito anche per accedere ai luoghi di carattere naturalistico; restano esclusi dall’obbligo i bambini al di sotto dei 12 anni.

Serata per la Madonna. Con il concerto d’organo “Serata in onore alla Madonna”, a cura dell’organista Federico Ragionieri, sabato si concluderà la 34ª edizione della rassegna concertistica “Ad maiorem Dei gloriam”. Appuntamento nella chiesa di San Filippo a partire dalle ore 21. In programma musiche di Jonathan Curtaz e di autori vari di Inni Mariani. L’ingresso è libero.

La savana in bicicletta. Sabato dalle 9.30 alle 17 verrà recuperata l’escursione in bici di Filo > Bike del progetto AttaccaFili, rinviata a causa del maltempo. L’esperienza, intitolata “La savana in bicicletta - Storia, prodotti locali e territori incontaminati”, sarà curata da Ludovico Bizzocchi di Skouty. La cicloescursione (sarà possibile noleggiare una e-bike) partirà dal Ricetto di Candelo e continuerà alla riserva naturale della Baraggia. I partecipanti visiteranno quindi due aziende agricole degustandone i prodotti: La Bruera, con i suoi salumi, e Lavino Zona, che coltiva cereali per produrre birre a ciclo chiuso. La giornata proseguirà al Castello di Castellengo con una visita all’Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge. Si rientrerà poi a Candelo per visitare l’Ecomuseo della Vitivinicoltura. La prenotazione è obbligatoria; pranzo al sacco facoltativo a cura di Slow Food Travel (Trattoria D’Oria). Info sui costi e prenotazioni: telefonare al numero 348-2888040 o scrivere a ludovico@skouty.com.

La notte della Luna. Anche l’Uba - Unione Biellese Astrofili partecipa alla “Notte della Luna”, l’evento mondiale di osservazione del nostro satellite (“Observe the Moon night”). L’appuntamento è per le 21 di sabato, all’esterno dell’Osservatorio astronomico biellese “Giovanni Virginio Schiaparelli”, a Cascina San Clemente a Occhieppo Inferiore (strada vecchia per Ivrea). Info: u.b.a@katamail.com.

Foliage nel bosco. L’Oasi Zegna si colora d’autunno. A 1.300 metri di quota, OverAlp organizza un percorso esperienziale adatto a tutti della durata di circa due ore (4,8 km). Betulle, abeti, faggi e larici sono le piante che si potranno ammirare, ascoltare e abbracciare nel fine settimana, sabato e domenica (orari 10.30-14.30), nel Bosco del Sorriso, in Valsessera. Partenza da Bocchetto Sessera, lungo la Panoramica Zegna, per scoprire i mutamenti che vivono le piante al sopraggiungere dei primi freddi. La prenotazione è obbligatoria. Info anche per i costi: tel.: 015-0990725 o 349-6252576.

Per gli amanti del trekking, appuntamento alle 9.30 di oggi, giovedì, alla Locanda del Bocchetto Sessera, per una facile e panoramica escursione di circa 3 ore (9 km), che, passando per l’incanto del Bosco del Sorriso, condurrà fino alle tegge dell’Artignaga. Mentre domenica, per i più piccoli, “Alberi maestri kids” proporrà uno spettacolo itinerante che permetterà ai bambini tra i 4 e i 10 anni di immergersi con tutti i sensi nel Bosco del Sorriso nel momento del Foliage. Il costo di partecipazione è di 7 euro, più commissioni. Info e prenotazioni: tel.: 380-2138351 o info@nuvolanove.it.

Torta di mele, Pettinengo. Domenica alle 16, al Museo di via Fiume, 12, il circolo culturale sardo Su Nuraghe di Biella organizza la presentazione e la degustazione gratuita della torta di mele in pasta brisée realizzata con varietà di mele autoctone biellesi. Info: tel.: 015-34638; sito: www.sunuraghe.it.

La cura della natura, Netro. Nuovo appuntamento per la “Scuola senza pareti” che domenica proporrà “La cura della natura - Il verde terapeutico e la terapia forestale”, una giornata dedicata alla scoperta di come le piante e gli elementi del paesaggio possano concorrere efficacemente nel migliorare le nostre condizioni psicofisiche, sia in termini preventivi che curativi. L’attività, condotta dalla psicologa Patrizia Guabello e dall’agronomo forestale e ambientale Fabio Porta, alternerà momenti teorici a sessioni esperienziali tra prati e faggete. Ritrovo all’home restaurant “Terra Anima e Cucina” della Bossola a partire dalle 9.30. La partecipazione è gratuita; iscrizioni entro domani, venerdì. Info: tel.: 349-3269048 o coordinatore@ecomuseo.it.

Visite guidate, Castelletto Cervo. Visite guidate, domenica, al Monastero cluniacense. Ingressi programmati alle 15 e alle 16; ultimo ingresso alle 17. Info e prenotazioni: tel.: 347-4728295; sito: www.monasterodicastelletto.it.

Musica

Riprende nel segno dei giovani la stagione concertistica in corso dell’Accademia “Perosi” di Biella. Il prossimo evento nel cartellone della Fondazione propone infatti dei talenti, già affermati musicisti e vincitori di importanti concorsi, che trovano spazio accanto ai grandi nomi della musica classica internazionale. Quello di domenica, 17 ottobre, alle ore 18 nella sede di Palazzo Gromo Losa sarà un concerto particolarmente importante perché segna anche il rinnovarsi della collaborazione che tra l’Accademia Perosi e la Fondazione Olly, che sostiene il percorso di alta formazione artistica del Caravaggio Piano Quartet in Accademia, dando a Federico Piccotti (violino), Matteo Mizera (viola), Daniel Mizera (violoncello) e Bernat Català (pianoforte) l’opportunità di proseguire gli studi, via sostegno di una borsa di studio con il famoso Atos Trio. Info concerto: Quartetto WoO 36 n. 1 di Beethoven e Quartetto con piano op. 47 di Schumann. Per biglietti e prenotazioni, tel.: 015-29040.

Eventi letterari

La Maria che cantava. Sabato alle 16, al Centro polifunzionale Adriano Fenoglio (ex scuole elementari) di piazza Delleani a Pollone, verrà presentato il libro “La Maria che cantava”, scritto in onore dei 100 anni di Maria Reggio.

La biellese Franca Bonato, regista e attrice di Patatrac Teatro, proprio al “Salone del Libro” - domani, alle 12.30 - presenterà il suo nuovo libro “Teatro educativo ed emozioni. Esercizi ed attività per favorire la relazione empatica”. Ma non solo al Salone: sempre domani alle 17 bisserà all’Istituto “San Francesco d’Assisi” di Biella.

Giornata dei Libri. Domenica, a partire dalle 15, il Castello ospiterà la “Giornata dei Libri”. Al centro, appunto, il piacere della lettura e la biblioteca. Si partirà con una visita guidata tematica dal titolo “Il castello di carta. Buronzo nei libri di ieri e di oggi”, un piccolo tour a cura di Gabriele Ardizio. Per i bambini fino a 10 anni ci sarà, nelle sale affrescate dell’appartamento secentesco, “L’ora della fiaba” (dalle 15), e alle 16 si terrà l’inaugurazione di un nuovo spazio della Biblioteca, la sala “Gatti”. Seguirà “Ma bisogna proprio leggere??”, una chiacchierata sul valore della lettura con Valentina Petri, insegnante, blogger e autrice del libro “Portami il diario” (Rizzoli, 2020). Ingresso 5 euro solo per la visita guidata delle 15 (gratis per gli under 15). Info: tel.: 347-9358313; sito: www.castellodiburonzo.it.

Spettacoli

Dopo il debutto della scorsa settimana, prosegue con altre due repliche “Turno di notte”, la “passeggiata notturna sul sentiero degli operai”, ideata dal DocBi e interpretata dagli attori di Teatrando, che sarà riproposta domani, venerdì, e sabato sul sentiero che parte dal Rifugio Sella di Baltigati (Soprana-Valdilana) e arriva alla Fabbrica della Ruota di Pray. Ingresso a gruppi ogni 20 minuti dalle 19.30 alle 21.30. Alla partenza, il Rifugio Sella di Baltigati proporrà la polenta concia (costo 6 euro; prenotazioni: 335-7757032 o 348-5193741). Il costo del biglietto è di 10 euro (gratuito per i bambini sotto i 10 anni). La prenotazione è obbligatoria. Si può telefonare al 333-5283350 oppure pre-acquistare direttamente il biglietto sul sito www.teatrandobiella.it.

Per “Dante 700, 1321-2021”, sabato alle 21, al Teatro Giletti di Ponzone di Trivero, nel comune di Valdilana, Lucilla Giagnoni e Maria Rosa Pantè presenteranno: “Le figure femminili nella vita e nelle opere di Dante”. Attrice e autrice di teatro e di trasmissioni televisive, Lucilla Giagnoni, nei mesi di febbraio e marzo 2021, in occasione del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, ha recitato su Rai5 tutti i canti della Divina Commedia. L’ingresso allo spettacolo di sabato sera è gratuito e consentito solo nel rispetto delle norme anti-Covid in atto (mascherina e Green Pass). Consigliata la prenotazione ai seguenti numeri: 347-5736128 e 348-8046036.

Mostre

Opere di Maramarco, Biella. L’autunno biellese porta fresche novità: alla Galleria Montmartre di piazza Adua 9 viene inaugurata domani alle ore 16 la mostra dell'artista Gianni Moramarco con “Chiamale Se Vuoi Emozioni” (un’opera in foto). Un viaggio nel mondo artistico e creativo dell’artista torinese che sarà presente all’inaugurazione e anche sabato con orario continuato. Verranno esposte circa una trentina di nuove opere uniche e tridimensionali oltre alle opere grafiche già presenti in galleria e disponibili al pubblico. Info: da lunedì a sabato ore 8,30-12,30 e 15,30-19,30.

Bassanese: 19 artisti, Biella. Sabato, dalle ore 17, alla Galleria Silvy Bassanese, di via Galilei, si inaugura la mostra “Della fragilità e della clausura”. La rassegna riunisce 19 artisti di diversa matrice espressiva ma necessariamente coesi da un momento straniante, quello della pandemia, un’involontaria cornice che ha sospeso il tempo storico. Info: fino al 5 febbraio 2022, da martedi a venerdi 16.30-19.30.

Monet+Van Gogh, Biella. Il Museo del Territorio ospita la mostra Arte Virtuale Experience: Monet+Van Gogh. Info: fino al 5 dicembre, giovedì ore 10-14, venerdì ore 14-18, sabato e domenica ore 10-18; intero 9 Euro; residenti a Biella 5 Euro; www.artevirtualexperience.it.

Mille sfumature, Trivero. “Mille sfumature di colore” è il titolo della mostra collettiva di pittura che si tiene nella bilbioteca comunale al Centro Zegna promossa dall’associazione culturale “Il prisma”. L’inaugurazione è prevista per sabato alle ore 17. Espongono Roberto Caccia, Dina Millo, Maria Teresa Pascarelli e Gianni Poma. Info: fino al 24 ottobre, feriali orari della biblioteca, sabato e domenica ore 16-18.

La nuova casa museo, Pollone. La Casa Museo Belvedere a Pollone in vicolo Delleani 2, dimora estiva della gallerista milanese Valeria Belvedere, oggi ospita la sua collezione di arte contemporanea. Le visite si svolgeranno nei prossimi sabato e domenica di ottobre una ogni ora dalle 10 alle 18. Info: green pass o tampone, www.archiviovaleriabelvedere.it

Lana alla Sella, Biella. Aperta al Lanificio Maurizio Sella, sede della Fondazione Sella, la mostra autoprodotta e ideata da Peppino Ortoleva “Lana. Le trasformazioni di un’industria e l’Associazione Laniera Italiana”, Info: fino al 1 novembre martedì e giovedì ore 13-15, sabato e domenica ore 10-18, ingresso 7 Euro, prenotazione obbligatoria: www.fondazionesella.org/lana.