Biellesi pionieri della Realtà Virtuale

Biellesi pionieri della Realtà Virtuale
Eventi e Cultura 16 Settembre 2016 ore 12:54

Provate a trattenere i nervi, prima che saltino, mentre contate i passi che vi separano da un T-Rex affamato che corre verso di voi. O, al contrario, date libero sfogo al vostro spirito di avventura, portando il kayak tra le rapide del fiume Colorado, nel Grand Canyon, o premendo l’acceleratore, seduti dentro, ma proprio dentro, una macchina di Formula Uno. Realizzi il suo sogno, chi di voi è appassionato d’arte, e potrà gironzolare in uno dei paesaggi dipinti da Vincent van Gogh. O si preparino gli studenti, che, per imparare la composizione del sistema solare, potranno visitarlo direttamente in orbita e scivolare lungo l’anello di Saturno.

Pionieri in Italia e in Europa. Sogno o realtà? Niente di tutto ciò. Si tratta di alta tecnologia, in altre parole delle “esperienze virtuali” alle quali ancora pochi fortunati riescono ad accedere, ma che, grazie a una nuova associazione culturale nata nel Biellese, diverranno presto occasione di esplorazione, apprendimento e svago, per grandi e piccini.

L’associazione in questione è “Virtual Reality Italia”: primo esperimento nel suo genere, sinora mai realizzato in Italia e in Europa. I suoi soci fondatori sono Alberto Marconetto, Alessio Azzalin e Laura Gagliardi, sul territorio altrimenti noti come musicisti del gruppo “Seraphic Eyes”. Appassionati di hi-tech e mossi dal desiderio di dare spazio a un innovativo progetto avanguardistico, i tre “tramiti verso il mondo della dimensione virtuale”, inaugureranno la sede localizzata in via Dante Alighieri 29, a Vigliano Biellese, domenica – 18 settembre – dalle ore 10 alle 19.

“Virtual Reality Italia”, insomma, è il primo contesto in cui sarà possibile lasciarsi a un vero e proprio bagno a 360 gradi in un altro mondo. Soprattutto, potendo contare su un ventaglio che comprende una 50ina di “esperienze” diverse (visive e d’azione) e per un tempo più esteso del solito in altri esperimenti internazionali, ma che i soci fondatori dell’associazione hanno voluto “limitare” a un quarto d’ora e a mezz’ora di “immersione”. «La realtà virtuale ha, certo, un grande potenziale, anche didattico – spiega Alberto Marconetto – C’è, è vero, il rischio crei dipendenza, ma noi vogliamo essere un “filtro” di accesso delle persone». Tempo, dunque, stabilito; “esperienze” distinte tra quelle per gli adulti e quelle per i bambini. Qualcuno cerca anche di vincere paure e fobie: il gioco della canoa fa al caso di chi soffre l’acqua, quello ambientato sui grattacieli di una metropoli del futuro di chi convive con le vertigini, per fare due esempi. Tutto merito di Oculus Rift, l’unico caschetto in circolazione, per ora. E di una attrezzatura che, con il tempo, l’associazione arricchirà, per rendere sempre più “immersiva” l’avventura nella Virtual Reality.

La prova di domenica, all’inaugurazione, durerà dai tre ai cinque minuti e sarà gratuita. Chi vorrà usufruire ancora del servizio potrà tesserarsi all’associazione. “Virtual Reality Italia” sarà operativa tutti i giorni, quattro ore al pomeriggio, su prenotazione. Per saperne di più: info@virtualrealityitalia.org o 334-9024154.

Giovanna Boglietti     

Provate a trattenere i nervi, prima che saltino, mentre contate i passi che vi separano da un T-Rex affamato che corre verso di voi. O, al contrario, date libero sfogo al vostro spirito di avventura, portando il kayak tra le rapide del fiume Colorado, nel Grand Canyon, o premendo l’acceleratore, seduti dentro, ma proprio dentro, una macchina di Formula Uno. Realizzi il suo sogno, chi di voi è appassionato d’arte, e potrà gironzolare in uno dei paesaggi dipinti da Vincent van Gogh. O si preparino gli studenti, che, per imparare la composizione del sistema solare, potranno visitarlo direttamente in orbita e scivolare lungo l’anello di Saturno.

Pionieri in Italia e in Europa. Sogno o realtà? Niente di tutto ciò. Si tratta di alta tecnologia, in altre parole delle “esperienze virtuali” alle quali ancora pochi fortunati riescono ad accedere, ma che, grazie a una nuova associazione culturale nata nel Biellese, diverranno presto occasione di esplorazione, apprendimento e svago, per grandi e piccini.

L’associazione in questione è “Virtual Reality Italia”: primo esperimento nel suo genere, sinora mai realizzato in Italia e in Europa. I suoi soci fondatori sono Alberto Marconetto, Alessio Azzalin e Laura Gagliardi, sul territorio altrimenti noti come musicisti del gruppo “Seraphic Eyes”. Appassionati di hi-tech e mossi dal desiderio di dare spazio a un innovativo progetto avanguardistico, i tre “tramiti verso il mondo della dimensione virtuale”, inaugureranno la sede localizzata in via Dante Alighieri 29, a Vigliano Biellese, domenica – 18 settembre – dalle ore 10 alle 19.

“Virtual Reality Italia”, insomma, è il primo contesto in cui sarà possibile lasciarsi a un vero e proprio bagno a 360 gradi in un altro mondo. Soprattutto, potendo contare su un ventaglio che comprende una 50ina di “esperienze” diverse (visive e d’azione) e per un tempo più esteso del solito in altri esperimenti internazionali, ma che i soci fondatori dell’associazione hanno voluto “limitare” a un quarto d’ora e a mezz’ora di “immersione”. «La realtà virtuale ha, certo, un grande potenziale, anche didattico – spiega Alberto Marconetto – C’è, è vero, il rischio crei dipendenza, ma noi vogliamo essere un “filtro” di accesso delle persone». Tempo, dunque, stabilito; “esperienze” distinte tra quelle per gli adulti e quelle per i bambini. Qualcuno cerca anche di vincere paure e fobie: il gioco della canoa fa al caso di chi soffre l’acqua, quello ambientato sui grattacieli di una metropoli del futuro di chi convive con le vertigini, per fare due esempi. Tutto merito di Oculus Rift, l’unico caschetto in circolazione, per ora. E di una attrezzatura che, con il tempo, l’associazione arricchirà, per rendere sempre più “immersiva” l’avventura nella Virtual Reality.

La prova di domenica, all’inaugurazione, durerà dai tre ai cinque minuti e sarà gratuita. Chi vorrà usufruire ancora del servizio potrà tesserarsi all’associazione. “Virtual Reality Italia” sarà operativa tutti i giorni, quattro ore al pomeriggio, su prenotazione. Per saperne di più: info@virtualrealityitalia.org o 334-9024154.

Giovanna Boglietti    

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli