Anna Karenina, dal romanzo alle punte

Anna Karenina, dal romanzo alle punte
Eventi e Cultura 05 Aprile 2017 ore 12:48

COSSATO - Anna con le sue esigenze di donna e il suo rapporto con la società, della quale non tollera l’ignoranza. Anna nella sua forza e nella sua fragilità, con i suoi incubi e i suoi conflitti interiori. Il grande personaggio nato dalla fantasia dello scrittore russo Lev Tolstoj affascina anche il mondo della danza. Ed è così che il coreografo Teet Kask lo riporta in scena, stavolta a teatro e sotto le sembianza di una ballerina.

“Anna Karenina” è, infatti, il titolo del performance che il Balletto di Milano porterà al Teatro Comunale di Cossato, domani giovedì 6 aprile, alle ore 20.45, per la stagione curata da “Il Contato del Canavese”. Sul palco, a danzare la tragica storia della nobildonna, Alessia Campidori e Alessandro Torrielli, che dà movimento al suo innamorato, il conte Vronsky (in foto, i due danzatori).

«Balletto sofisticato ed elegante, che approfondisce la figura di Anna, per restituire un affresco della vicenda assolutamente personale - raccontano i curatori - Nelle circa venti scene, Kask ripercorre la storia, dall’incontro con Vronskij al suicidio, in una regia precisa e curata nei dettagli che punta anche sulla forza espressiva degli interpreti. La coreografia rispecchia lo stile personale dell’artista estone, che ama accostare all’estetica classica in punta delle espressioni moderne. Superlativa la scelta musicale che trova in Cajkovskij la sorprendente ricchezza di sfumature, essenziale per sottolineare il pathos di ciascun quadro. Le scene di Marco Pesta riprendono alcuni elementi della tradizione russa, stilizzandoli per farli divenire simboli stessi delle varie ambientazioni, con le belle proiezioni dei disegni originali di Marco Triaca. Anche i costumi, in stile ma modernizzati, di Federico Veratti contribuiscono a rendere particolarmente raffinata tutta la produzione».

Info. Biglietti disponibili. Costo: 22 euro. Per informazioni: 0125-641161.

COSSATO - Anna con le sue esigenze di donna e il suo rapporto con la società, della quale non tollera l’ignoranza. Anna nella sua forza e nella sua fragilità, con i suoi incubi e i suoi conflitti interiori. Il grande personaggio nato dalla fantasia dello scrittore russo Lev Tolstoj affascina anche il mondo della danza. Ed è così che il coreografo Teet Kask lo riporta in scena, stavolta a teatro e sotto le sembianza di una ballerina.

“Anna Karenina” è, infatti, il titolo del performance che il Balletto di Milano porterà al Teatro Comunale di Cossato, domani giovedì 6 aprile, alle ore 20.45, per la stagione curata da “Il Contato del Canavese”. Sul palco, a danzare la tragica storia della nobildonna, Alessia Campidori e Alessandro Torrielli, che dà movimento al suo innamorato, il conte Vronsky (in foto, i due danzatori).

«Balletto sofisticato ed elegante, che approfondisce la figura di Anna, per restituire un affresco della vicenda assolutamente personale - raccontano i curatori - Nelle circa venti scene, Kask ripercorre la storia, dall’incontro con Vronskij al suicidio, in una regia precisa e curata nei dettagli che punta anche sulla forza espressiva degli interpreti. La coreografia rispecchia lo stile personale dell’artista estone, che ama accostare all’estetica classica in punta delle espressioni moderne. Superlativa la scelta musicale che trova in Cajkovskij la sorprendente ricchezza di sfumature, essenziale per sottolineare il pathos di ciascun quadro. Le scene di Marco Pesta riprendono alcuni elementi della tradizione russa, stilizzandoli per farli divenire simboli stessi delle varie ambientazioni, con le belle proiezioni dei disegni originali di Marco Triaca. Anche i costumi, in stile ma modernizzati, di Federico Veratti contribuiscono a rendere particolarmente raffinata tutta la produzione».

Info. Biglietti disponibili. Costo: 22 euro. Per informazioni: 0125-641161.