Al Teatro Sociale, il canto dell’Albero della Vita

Al Teatro Sociale, il canto dell’Albero della Vita
Eventi e Cultura 10 Gennaio 2017 ore 12:08

BIELLA - Ha rappresentato il simbolo di “Expo Milano 2015”. E, scintillante tra ondate di colore e saliscendi di note, anche l’estro tutto italiano. L’Albero della Vita, che ha preso anima attraverso le sue sinfonie, ha emozionato 15 milioni di spettatori. Tanti lo hanno ammirato e sentito in televisione, tanti l’hanno potuto guardare dal vivo, sotto alle sue stesse fronde, dal palco del “Night Show” d Expo. Oggi, la sua colonna sonora è diventata “Tree of Life Tour” e si potrà ascoltare, a Biella, in occasione del concerto che vedrà protagonista chi l’ha firmata, il maestro di fama internazionale Roberto Cacciapaglia. 
Il concerto, che rientra nella rassegna “Biella in scena” per la stagione curata da “Il Contato del Canavese”, è previsto per giovedì - 12 gennaio - alle ore 20.30, al Teatro Sociale Villani. Verranno eseguiti brani in anteprima assoluta, tra i quali una trascrizione per piano e orchestra di “Starman” di David Bowie, simbolico “Requiem” in memoria del Duca Bianco. 
La suite per “Tree of Life” era stata eseguita con l’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala. Accompagna, ora, Cacciapaglia la Celestia Chamber Orchestra, formata da giovani talenti provenienti dalle più prestigiose orchestre del panorama mondiale, e da lui fondata nel febbraio di un anno fa. Biglietti a 20 euro.
Per le scuole, invece, la settimana si apre con un’altra proposta culturale de Il Contato”. Si tratta dello spettacolo, che è andato in scena lunedì 9 gennaio, curato dalla compagnia teatrale “Il Melarancio”: “Viaggio ad Auschwitz a/r” «è la storia di un uomo convinto della sua integrità morale che, un giorno, durante la visita al campo di concentramento di Buchenwald, immaginandosi prigioniero, scopre il lato oscuro di sé e drammaticamente comprende che in quella condizione potrebbe per la sua sopravvivenza abiurare a tutti i suoi principi etici...».
Giovanna Boglietti   

BIELLA - Ha rappresentato il simbolo di “Expo Milano 2015”. E, scintillante tra ondate di colore e saliscendi di note, anche l’estro tutto italiano. L’Albero della Vita, che ha preso anima attraverso le sue sinfonie, ha emozionato 15 milioni di spettatori. Tanti lo hanno ammirato e sentito in televisione, tanti l’hanno potuto guardare dal vivo, sotto alle sue stesse fronde, dal palco del “Night Show” d Expo. Oggi, la sua colonna sonora è diventata “Tree of Life Tour” e si potrà ascoltare, a Biella, in occasione del concerto che vedrà protagonista chi l’ha firmata, il maestro di fama internazionale Roberto Cacciapaglia. 
Il concerto, che rientra nella rassegna “Biella in scena” per la stagione curata da “Il Contato del Canavese”, è previsto per giovedì - 12 gennaio - alle ore 20.30, al Teatro Sociale Villani. Verranno eseguiti brani in anteprima assoluta, tra i quali una trascrizione per piano e orchestra di “Starman” di David Bowie, simbolico “Requiem” in memoria del Duca Bianco. 
La suite per “Tree of Life” era stata eseguita con l’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala. Accompagna, ora, Cacciapaglia la Celestia Chamber Orchestra, formata da giovani talenti provenienti dalle più prestigiose orchestre del panorama mondiale, e da lui fondata nel febbraio di un anno fa. Biglietti a 20 euro.
Per le scuole, invece, la settimana si apre con un’altra proposta culturale de Il Contato”. Si tratta dello spettacolo, che è andato in scena lunedì 9 gennaio, curato dalla compagnia teatrale “Il Melarancio”: “Viaggio ad Auschwitz a/r” «è la storia di un uomo convinto della sua integrità morale che, un giorno, durante la visita al campo di concentramento di Buchenwald, immaginandosi prigioniero, scopre il lato oscuro di sé e drammaticamente comprende che in quella condizione potrebbe per la sua sopravvivenza abiurare a tutti i suoi principi etici...».
Giovanna Boglietti