Eventi e Cultura

A Biella la Festa della Musica “si fa in 11”

A Biella la Festa della Musica “si fa in 11”
Eventi e Cultura 15 Giugno 2016 ore 14:23

BIELLA - Il solstizio d’estate porta a Biella la “Festa della Musica”, edizione numero undici. «Musica da... vedere, scoprire, ascoltare», recita il sottotitolo dell’evento, organizzato sotto l’egida, tra gli altri, di UpbEduca - Università Popolare Biellese con l’Archivio di Stato di Biella, il Comune, il Museo del Territorio Biellese e la locale Biblioteca, il Touring Club Italiano e l’ospedale con l’Asl Bi.

Dopo un primo “assaggio” svoltosi venerdì scorso nella Cattedrale di Santo Stefano che ha visto esibirsi Livio Vanoni all’organo, la kermesse entrerà ufficialmente nel vivo proprio in settimana, in vista del 21 giugno, tradizionale data di inizio della stagione calda. E animerà, di conseguenza, diverse serate fino al prossimo 28 giugno, in altrettante location disseminate sul territorio.

Si comincerà, in questi giorni, con la musica “da scoprire”, sezione che conta queste iniziative: a Biella oggi, mercoledì 15 giugno, alle ore 17.30, nell’aula multimediale di Upbeduca, nell’ambito di “Le fonti raccontano: l’Ottocento a Biella e nel Biellese” si svolgerà l’incontro “Donne biellesi e belcanto”, a cura di Alberto Galazzo; a Verrone giovedì - 16 giugno - sarà la volta di “Verdi e il Simon Boccanegra”, a cura di Maurizio Regis e Alberto Galazzo; a Camburzano sabato - 18 giugno - alle ore 14.30, dalla chiesa di San Martino si svilupperà “Il salotto culturale biellese, visita guidata a cura di Alessandra Montanera e Alberto Galazzo con la partecipazione di Enrica Maffeo, soprano, e Carlo Bozzalla Pret all’organo.

Spazio, questa settimana, anche alla musica “da ascoltare”, contenitore che comprende gli eventi: a Magnano sabato, alle 21, nella chiesa di santa Marta, concerto-spettacolo “Appunti di viaggio”, con il CoroLaboratorio di Upbeduca e Simona Carando, soprano; Gianfranco Pavetto, voce recitante; Riccardo Sala sassofono; Giuseppe Ceria chitarra; Vittorio Molinari, percussioni, Alberto Martini, pianoforte, e Alberto Galazzo alla direzione; ancora, a Camburzano domenica, alle 21, sul sagrato della chiesa di San Martino, “Il Barbiere di Siviglia”, con I Fiori all’Occhieppo (in foto), diretti da Riccardo Armari, e Leonardo Nicassio, al pianoforte.

Giovanna Boglietti

 

BIELLA - Il solstizio d’estate porta a Biella la “Festa della Musica”, edizione numero undici. «Musica da... vedere, scoprire, ascoltare», recita il sottotitolo dell’evento, organizzato sotto l’egida, tra gli altri, di UpbEduca - Università Popolare Biellese con l’Archivio di Stato di Biella, il Comune, il Museo del Territorio Biellese e la locale Biblioteca, il Touring Club Italiano e l’ospedale con l’Asl Bi.

Dopo un primo “assaggio” svoltosi venerdì scorso nella Cattedrale di Santo Stefano che ha visto esibirsi Livio Vanoni all’organo, la kermesse entrerà ufficialmente nel vivo proprio in settimana, in vista del 21 giugno, tradizionale data di inizio della stagione calda. E animerà, di conseguenza, diverse serate fino al prossimo 28 giugno, in altrettante location disseminate sul territorio.

Si comincerà, in questi giorni, con la musica “da scoprire”, sezione che conta queste iniziative: a Biella oggi, mercoledì 15 giugno, alle ore 17.30, nell’aula multimediale di Upbeduca, nell’ambito di “Le fonti raccontano: l’Ottocento a Biella e nel Biellese” si svolgerà l’incontro “Donne biellesi e belcanto”, a cura di Alberto Galazzo; a Verrone giovedì - 16 giugno - sarà la volta di “Verdi e il Simon Boccanegra”, a cura di Maurizio Regis e Alberto Galazzo; a Camburzano sabato - 18 giugno - alle ore 14.30, dalla chiesa di San Martino si svilupperà “Il salotto culturale biellese, visita guidata a cura di Alessandra Montanera e Alberto Galazzo con la partecipazione di Enrica Maffeo, soprano, e Carlo Bozzalla Pret all’organo.

Spazio, questa settimana, anche alla musica “da ascoltare”, contenitore che comprende gli eventi: a Magnano sabato, alle 21, nella chiesa di santa Marta, concerto-spettacolo “Appunti di viaggio”, con il CoroLaboratorio di Upbeduca e Simona Carando, soprano; Gianfranco Pavetto, voce recitante; Riccardo Sala sassofono; Giuseppe Ceria chitarra; Vittorio Molinari, percussioni, Alberto Martini, pianoforte, e Alberto Galazzo alla direzione; ancora, a Camburzano domenica, alle 21, sul sagrato della chiesa di San Martino, “Il Barbiere di Siviglia”, con I Fiori all’Occhieppo (in foto), diretti da Riccardo Armari, e Leonardo Nicassio, al pianoforte.

Giovanna Boglietti

 

Seguici sui nostri canali