Economia

Zegna cresce a 1,25 miliardi

Zegna cresce a 1,25 miliardi
Economia 11 Gennaio 2013 ore 10:46

Il 25 aprile del 2012 il consiglio di amministrazione del Gruppo Ermenegildo Zegna, leader globale nell’abbigliamento maschile di lusso, aveva approvato il bilancio consolidato 2011 con un risultato definito storico: il fatturato sopra 1 miliardo di euro a 1,127 miliardi di euro (+17 % a cambi correnti), un Ebitda pari a 233 milioni di euro (20,7 % del fatturato contro il 14,6 % del 2010), un utile netto di 115 milioni di euro e una posizione finanziaria netta positiva pari a 245 milioni di euro. Il 2012 non è andato così bene, ma i timori estivi sono stati comunque fugati. Lo ha spiegato ieri in un’intervista al Sole 24 Ore il Ceo del gruppo, Gildo Zegna (in foto).

«I dati preliminari del 2012 indicano un fatturato in aumento di almeno l’11% a 1,25 miliardi, sul quale incide anche il cambio, una redditività che resterà buona e una posizione finanziaria netta che dovrebbe superare i 245 milioni dell’esercizio precedente nonostante i notevoli investimenti soprattutto nel retail».

Borsa no. La notizia circa il fatturato in crescita a doppia cifra anche nell’anno fra i più difficili per l’economia italiana è di tutto rilievo, accompagnata anche dalla secca smentita circa l’approdo in Borsa che era stato dato per certo il giorno precedente dallo stesso quotidiano. Gildo Zegna lo esclude categoricamente. Un leit motiv, tuttavia, che da anni si sussegue e che - nell’ambito degli studi Pambianco - colloca il Gruppo Zegna al terzo posto fra le “aziende quotabili” dal punto di vista tecnico. Già  nel dicembre scorso lo stesso Zegna aveva commentato che «la quotazione  per il momento non è nei nostri piani di crescita organica che, come ho più volte ribadito, siamo in grado di finanziare internamente». Ieri l’amministratore  delegato del Gruppo è tornato a spiegare che «è normale essere corteggiati, però tutti sanno - ha aggiunto - che vogliamo rimanere privati e avere il controllo totale dell’azienda fondata dal nostro nonno Ermenegildo. La strategia è chiara, il coraggio l’abbiamo, c’è anche la passione, la squadra è ottima, la famiglia unita. I mezzi e la capacità per crescere li abbiamo “in casa”».

Le prospettive. Il Gruppo Zegna ha intenzione di proseguire la propria internazionalizzazione attraverso l’ampliamento del retail: nel 2012 i negozi inaugurati sono stati 30, altrettanti - promette Gildo Zegna - verranno aperti nel 2013. Dove?  Consolidamento in Usa e in Cina, novità in Brasile, Messico e Africa, ma anche in Svizzera a Ginevra e in Inghilterra a Londra e in Canada a Toronto. Per i 50 anni dei Trofei Zegna sulla lana è programmato un grande evento in Australia, ma il 2013 Zegna  inizia sabato quando, nell’ambito della settimana della moda uomo, Milano  diventa la capitale internazionale dello stile maschile e il brand biellese presenta le sue collezioni con le sfilate delle ore 11 e delle ore 12 nel suo head quartier di via Savona.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter