ECONOMIA

Scarpe&Scarpe in crisi dopo l’emergenza Covid-19: “Nuovo piano industriale”

Lo comunica la stessa azienda, flessione intorno al 35 per cento per luglio: "Tuteleremo il massimo dei posti di lavoro".

Scarpe&Scarpe in crisi dopo l’emergenza Covid-19: “Nuovo piano industriale”
Biella Città, 25 Luglio 2020 ore 07:01

Scarpe&Scarpe, azienda torinese che opera nel settore della vendita al dettaglio di calzature, pelletteria, abbigliamento, valigeria e accessori, si trova ad affrontare una situazione di estrema difficoltà dovuta alla crisi economica generata dall’emergenza sanitaria da Covid-19.

La crisi

A comunicarlo è la stessa azienda:

“A partire dall’11 marzo infatti, con la chiusura di tutti i punti vendita fino al 18 maggio, il lockdown ha causato un azzeramento del fatturato e dei flussi di cassa. Successivamente alla riapertura dei punti vendita, nonostante un piano promozionale senza precedenti, si è verificato – soprattutto nei punti vendita situati nei centri commerciali – un significativo calo degli ingressi che ha generato una flessione delle vendite e dei margini superiore al 25 per cento per il mese di giugno e stimabile intorno al 35 per cento per luglio, anche a causa della decisione del Governo di posticipare la partenza dei saldi ad agosto.
Come altre grandi realtà del settore nazionale e internazionale colpite dalla crisi, Scarpe&Scarpe è stata costretta a ricorrere alla procedura di pre-concordato“.

“L’azienda sta lavorando con un team di consulenti e professionisti di calibro internazionale alla stesura di un nuovo piano industriale e finanziario che consenta di salvaguardare la rete di vendita e la continuità aziendale, nel supremo interesse dei creditori e dei lavoratori – spiega Alessandra Miriello, Direttore Generale e Chief Financial Officer di Scarpe&Scarpe –. Il tutto avverrà in un’ottica di razionalizzazione dei processi e ottimizzazione dei costi tesa alla salvaguardia della società, al ristoro dei fornitori e alla definizione di un piano di rilancio a partire dal 2021. Ovviamente la società seguirà in maniera rigorosa le disposizioni di legge, con l’obiettivo primario di tutelare il numero massimo di posti di lavoro“.

L’azienda

Scarpe&Scarpe S.p.A., fondata nel 1961 dalla famiglia Pettenuzzo, ha sede a Torino e opera in 19 regioni, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. I suoi 154 punti vendita, compreso quello di Biella, danno lavoro a oltre 1600 persone e offrono un ampio assortimento di calzature uomo, donna e bambino, pelletteria, valigeria e abbigliamento sportivo e casual. Nel 2019, il fatturato dell’azienda è stato di oltre 349 milioni di euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno