Economia

Ottanta milioni per le imprese innovative

Ottanta milioni per le imprese innovative
Economia 03 Luglio 2016 ore 22:48

BIELLA - Si prevede possa generare un portafoglio da 80 milioni di euro di finanziamenti, erogabili nel corso dei prossimi due anni, l’accordo che nei giorni scorsi Banca Sella ha siglato con il Fondo europeo per gli investimenti (Fei), a supporto delle piccole e medie imprese e delle imprese a media capitalizzazione italiane. “InnovFin”, questo il nome dell’intesa, beneficia del sostegno del Fondo europeo per gli investimenti  strategici (Feis), lo strumento principale del Piano di investimenti per l’Europa.L’accordo permetterà a Banca Sella di mettere a disposizione delle imprese italiane innovative finanziamenti supportati da una garanzia del Fei e dal sostegno di Horizon 2020, il programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione. Il tutto, come detto, generando - secondo le previsioni - un portafoglio da 80milioni di euro di finanziamenti.«Questo nuovo accordo con Banca Sella dimostra che c’è un certo interesse in Italia per il finanziamento alle Pmi - ha affermato l’amministratore delegato del Fei Pier Luigi Gilibert, intervenendo alla firma dell’accordo nella sede dell’istituto di credito biellese -. Banca Sella riveste un ruolo importante nel finanziare le imprese innovative, specialmente quelle presenti sul territorio. L’accordo di oggi, qui a Biella, porta l’ammontare complessivo in sostegno alle aziende italiane per mezzo del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici a 7,6 miliardi di euro, che rappresentano un rilevante finanziamento aggiuntivo». «Mi fa piacere constatare il successo che il Piano europeo per gli investimenti ha ottenuto in Italia fino ad ora, grazie anche a questo nuovo accordo», ha aggiunto il Commissario Ue per la Ricerca, la Scienza e l’Innovazione, Carlos Moedas -. Banca Sella, una delle più grandi banche di famiglia italiane, aiuterà considerevolmente le imprese ad alto tasso d’innovazione nel mettere in pratica i loro piani aziendali». «L’accordo con il Fondo Europeo per gli Investimenti  - ha commentato Maurizio Sella, presidente di Banca Sella - è di particolare importanza perché ha l’obiettivo di rafforzare il supporto finanziario alle piccole e medie imprese e alle imprese a media capitalizzazione, le cosiddette small mid cap, a cui tradizionalmente la nostra banca è vicina. Queste imprese sono oggi fortemente impegnate a migliorare e adeguare i loro processi alle nuove tecnologie a disposizione e la capacità di saper innovare è una delle leve fondamentali per la crescita e lo sviluppo dell’economia e, in particolare, di ogni singola azienda che si presenta sul mercato per offrire prodotti e servizi ai propri clienti, in concorrenza con le altre, soprattutto in un contesto come quello attuale, caratterizzato da una sempre maggiore globalizzazione dei mercati e  da una forte spinta all’innovazione ad alto tasso tecnologico che l’avvento del digitale ha portato.  È quindi nostro compito supportarle in questo percorso attraverso i migliori prodotti di finanziamento a disposizione».Il prodotto di garanzia InnovFin per le Pmi fornisce garanzie e controgaranzie sui prestiti per importi compresi fra i 25mila euro e i 7,5 milioni di euro con l'obiettivo di migliorare l'accesso al credito delle piccole e medie imprese e delle imprese a media capitalizzazione (fino a 499 dipendenti) innovative. Lo strumento è gestito dal Fei e l'attuazione è affidata agli intermediari finanziari (banche e altri istituti di credito) negli Stati membri dell'Ue e nei paesi associati. Gli intermediari finanziari beneficiano della garanzia del Fei per una quota delle perdite che potrebbero subire a fronte dei crediti concessi nel quadro dello strumento InnovFin.V.B.

BIELLA - Si prevede possa generare un portafoglio da 80 milioni di euro di finanziamenti, erogabili nel corso dei prossimi due anni, l’accordo che nei giorni scorsi Banca Sella ha siglato con il Fondo europeo per gli investimenti (Fei), a supporto delle piccole e medie imprese e delle imprese a media capitalizzazione italiane. “InnovFin”, questo il nome dell’intesa, beneficia del sostegno del Fondo europeo per gli investimenti  strategici (Feis), lo strumento principale del Piano di investimenti per l’Europa.L’accordo permetterà a Banca Sella di mettere a disposizione delle imprese italiane innovative finanziamenti supportati da una garanzia del Fei e dal sostegno di Horizon 2020, il programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione. Il tutto, come detto, generando - secondo le previsioni - un portafoglio da 80milioni di euro di finanziamenti.«Questo nuovo accordo con Banca Sella dimostra che c’è un certo interesse in Italia per il finanziamento alle Pmi - ha affermato l’amministratore delegato del Fei Pier Luigi Gilibert, intervenendo alla firma dell’accordo nella sede dell’istituto di credito biellese -. Banca Sella riveste un ruolo importante nel finanziare le imprese innovative, specialmente quelle presenti sul territorio. L’accordo di oggi, qui a Biella, porta l’ammontare complessivo in sostegno alle aziende italiane per mezzo del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici a 7,6 miliardi di euro, che rappresentano un rilevante finanziamento aggiuntivo». «Mi fa piacere constatare il successo che il Piano europeo per gli investimenti ha ottenuto in Italia fino ad ora, grazie anche a questo nuovo accordo», ha aggiunto il Commissario Ue per la Ricerca, la Scienza e l’Innovazione, Carlos Moedas -. Banca Sella, una delle più grandi banche di famiglia italiane, aiuterà considerevolmente le imprese ad alto tasso d’innovazione nel mettere in pratica i loro piani aziendali». «L’accordo con il Fondo Europeo per gli Investimenti  - ha commentato Maurizio Sella, presidente di Banca Sella - è di particolare importanza perché ha l’obiettivo di rafforzare il supporto finanziario alle piccole e medie imprese e alle imprese a media capitalizzazione, le cosiddette small mid cap, a cui tradizionalmente la nostra banca è vicina. Queste imprese sono oggi fortemente impegnate a migliorare e adeguare i loro processi alle nuove tecnologie a disposizione e la capacità di saper innovare è una delle leve fondamentali per la crescita e lo sviluppo dell’economia e, in particolare, di ogni singola azienda che si presenta sul mercato per offrire prodotti e servizi ai propri clienti, in concorrenza con le altre, soprattutto in un contesto come quello attuale, caratterizzato da una sempre maggiore globalizzazione dei mercati e  da una forte spinta all’innovazione ad alto tasso tecnologico che l’avvento del digitale ha portato.  È quindi nostro compito supportarle in questo percorso attraverso i migliori prodotti di finanziamento a disposizione».Il prodotto di garanzia InnovFin per le Pmi fornisce garanzie e controgaranzie sui prestiti per importi compresi fra i 25mila euro e i 7,5 milioni di euro con l'obiettivo di migliorare l'accesso al credito delle piccole e medie imprese e delle imprese a media capitalizzazione (fino a 499 dipendenti) innovative. Lo strumento è gestito dal Fei e l'attuazione è affidata agli intermediari finanziari (banche e altri istituti di credito) negli Stati membri dell'Ue e nei paesi associati. Gli intermediari finanziari beneficiano della garanzia del Fei per una quota delle perdite che potrebbero subire a fronte dei crediti concessi nel quadro dello strumento InnovFin.V.B.

Seguici sui nostri canali