Economia
il casus belli scatena la protesta

Operaio scivola su una chiazza d'olio alla Stellantis di Verrone. Sindacati sul piede di guerra: "Blocco straordinari"

Il lavoratore guarirà in 24 giorni. Il sindacato Fiom Cgil denuncia "lo stato di incuria" del posto di lavoro. "La sicurezza non è un lusso"

Operaio scivola su una chiazza d'olio alla Stellantis di Verrone. Sindacati sul piede di guerra: "Blocco straordinari"
Economia Grande Biella, 14 Ottobre 2022 ore 20:22

Un operaio si è infortunato scivolando su una chiazza d'olio nello stabilimento ex Lancia (ora Stellantis Powertrain) di Verrone. Guarirà in poco meno di un mese, ma i sindacati - soprattutto la Fiom Cgil - passa all'attacco denunciando lacune nella manutenzione e incuria da parte dell'azienda.

La denuncia di Fiom Cgil

"Siamo a comunicare che nella serata di ieri 13 ottobre - si legge in una nota - un lavoratore di Stellantis Verrone Powertrain  è scivolato su una chiazza d'olio infortunadosi durante lo  svolgimento della propria mansione. Già in precedenza abbiamo segnalato all'azienda numerose volte la criticità dovuta alla mancata manutenzione e l'incuria in cui versa lo stabilimento che ora ha prodotto  un incidente che ha richiesto l'intervento dell'autoambulanza e ha procurato  al lavoratore una prognosi di almeno 24 giorni. Chiediamo all'azienda chiarimenti sull'accaduto  e l'immediata messa in sicurezza degli impianti".

"La sicurezza non è un lusso: blocco degli straordinari"

Contestualmente il sindacato Fiom Cgil ha diffuso un comunciato che annuncia il "Blocco degli straordinari".

"Blocco degli straordianari - titola il comuncato delle rsa/rls Fiom e la Fiom territoriale (nella foto di repertorio davanti allo stabilimento di Verrone - segnaliamo un fatto gravissimo nonostante le continue segnalazioni degli Rls e lamentele da parte dei lavoratori, la mancata manutenzione e i continui sversamenti  d’olio hanno prodotto l’inevitabile incidente. Un lavoratore, durante il secondo turno, nell’adempimento della propria mansione è scivolato su una macchia d’olio. L’incidente ha richiesto l’intervento dell’autoambulanza per il trasporto dell’infortunato al pronto soccorso. Chiediamo un chiarimento da parte dell’azienda e l’immediata messa in sicurezza degli impianti a tutela dei lavoratori e scongiurare ulteriori incidenti. Per questo la Fiom proclama lo stato d’agitazione e il blocco degli straordinari. Ci riserviamo ulteriori iniziative. La sicurezza è un diritto non  un lusso".

 

 

Seguici sui nostri canali