Nel 2014, il fatturato delle tessiture di Ideabiella cresce del +6,49%

Nel 2014, il fatturato delle tessiture di Ideabiella cresce del +6,49%
03 Febbraio 2015 ore 14:32

Saranno 58 italiane e 9 straniere le linee, per la stagione primavera-estate 2016, che verranno presentate negli stand di Ideabiella, nel corso della XX edizione di Milano Unica, da mercoledì a venerdì prossimi, al Portello di Fieramilanocity.

Dati. Ideabiella conferma le presenze degli espositori del febbraio 2014 e registra un nuovo ingresso rappresentato dal marchio “Duemilagori”. Le 67 linee presenti identificano un segmento particolarmente significativo della tessitura italiana ed europea, il cui contributo consente all’Italia di continuare  a presidiare il primo posto nell’export di prodotti lanieri a livello mondiale. Nel 2014, sulla base di una ricerca condotta su un campione altamente rappresentativo degli espositori che partecipano alla 73ª Ideabiella, ha fatto segnare risultati nettamente migliori rispetto a quelli pur positivi dell’intero comparto della tessitura italiana. Il fatturato complessivo 2014, di oltre 2,1 miliardi di euro, risulta in aumento del +6,49%, soprattutto grazie al positivo andamento delle aziende espositrici italiane, che rappresentano più del 90% delle aziende che hanno partecipato alla ricerca. Buona anche la crescita in percentuale del fatturato complessivo degli espositori stranieri (+4,89%).

Export. L’incremento è stato, in particolare, trascinato dalle esportazioni (+7,59%) salite a circa 1,54 miliardi di euro, che rappresentano circa i tre quarti dell’intero fatturato. Da segnalare la ripresa degli investimenti da parte degli espositori italiani, cresciuti del 9,5%, mentre l’occupazione registra un -2,45%. Questo risultato positivo è dovuto alle più che buone performance delle aziende laniere, il cui fatturato è cresciuto del +7,22%, mentre l’export ha fatto segnare un +8,39%. e il fatturato delle aziende del comparto cotone-lino-seta è risultato stabile.

Contributo. «Ancora una volta le nostre aziende espositrici hanno dato un importante contributo al complessivo buon andamento della tessitura italiana, confermando l’importanza strategica dei mercati esteri – commenta Pier Luigi Loro Piana, presidente di Ideabiella – . Il fatto che le nostre esportazioni rappresentino i tre quarti del fatturato, contro una media nazionale che è del 55% sullo stesso, è frutto di scelte di lungo periodo riguardanti qualità e posizionamento dei nostri tessuti, ma anche delle modalità di comunicazione e promozione, di cui Ideabiella è sicuramente un eccellente esempio».
Giovanni Orso

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità