Economia

Milano Unica, si accendono i riflettori

Milano Unica, si accendono i riflettori
Economia 08 Settembre 2015 ore 09:24

Si accendono oggi, martedì 8 settembre, i riflettori della XXI edizione di “Milano Unica”, il salone internazionale del tessile-abbigliamento-moda. Al Portello di Fieramilanocity, alle 11 in Sala Bolaffio al Timpano, il presidente del salone, Silvio Albini, taglierà metaforicamente il nastro inaugurale con il tradizionale intervento che farà il punto sul sistema tessile-abbigliamento-moda italiano negli ultimi sei mesi. Con Albini, saranno presenti il presidente di Smi, Claudio Marenzi, quello della Camera nazionale della moda, Carlo Capasa, l’assessore alla Moda e Design del Comune di Milano, Cristina Tajani, il presidente e Ceo di J.Crew Group, Millard Drexler, e il viceministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda. Il salone chiuderà i battenti giovedì sera. 

Se crisi internazionali e nazionali, lentezza del mercato europeo, tardiva ripresa dell’economia italiana hanno messo a dura prova il settore tessile-accessori, “Milano Unica” misura tuttavia la vitalità del settore portando al Portello oltre 400 marchi di cui 333 italiani e 71 esteri, sostanzialmente in linea con i partecipanti all’edizione del settembre 2014. A questi si affiancano poi le 47 aziende che partecipano all’Osservatorio Giappone (cresciute del 62% rispetto alla prima edizione) e le 10 aziende che partecipano al debutto dell’Osservatorio Corea. Sommando gli espositori della XXI Milano Unica, la presenza di aziende estere sale a 128 (+77,7%). Proprio in questi Osservatori internazionali, collaterali alla manifestazione, sono presentati tessuti complementari alle proposte tessili italiane ed europee. Anche questo aspetto, precisano a “Milano Unica”, rientra nel programma volto a creare le sinergie necessarie per dare all’Italia un ruolo centrale nel mondo. 

Made in Biella. Nell’ambito di “Milano Unica” (manifestazione alla quale saranno complessivamente presenti 33 aziende biellesi), avrà luogo la 74ª edizione di Ideabiella alla quale saranno presenti 61 linee italiane e 11 straniere (+7%). Le aziende del salone biellese, espressione del tessile laniero più esclusivo, hanno chiuso il 2014 con un fatturato complessivo in aumento del +6,49%, trascinato dalle esportazioni (+7,59%).

G.O. 

Si accendono oggi, martedì 8 settembre, i riflettori della XXI edizione di “Milano Unica”, il salone internazionale del tessile-abbigliamento-moda. Al Portello di Fieramilanocity, alle 11 in Sala Bolaffio al Timpano, il presidente del salone, Silvio Albini, taglierà metaforicamente il nastro inaugurale con il tradizionale intervento che farà il punto sul sistema tessile-abbigliamento-moda italiano negli ultimi sei mesi. Con Albini, saranno presenti il presidente di Smi, Claudio Marenzi, quello della Camera nazionale della moda, Carlo Capasa, l’assessore alla Moda e Design del Comune di Milano, Cristina Tajani, il presidente e Ceo di J.Crew Group, Millard Drexler, e il viceministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda. Il salone chiuderà i battenti giovedì sera. 

Se crisi internazionali e nazionali, lentezza del mercato europeo, tardiva ripresa dell’economia italiana hanno messo a dura prova il settore tessile-accessori, “Milano Unica” misura tuttavia la vitalità del settore portando al Portello oltre 400 marchi di cui 333 italiani e 71 esteri, sostanzialmente in linea con i partecipanti all’edizione del settembre 2014. A questi si affiancano poi le 47 aziende che partecipano all’Osservatorio Giappone (cresciute del 62% rispetto alla prima edizione) e le 10 aziende che partecipano al debutto dell’Osservatorio Corea. Sommando gli espositori della XXI Milano Unica, la presenza di aziende estere sale a 128 (+77,7%). Proprio in questi Osservatori internazionali, collaterali alla manifestazione, sono presentati tessuti complementari alle proposte tessili italiane ed europee. Anche questo aspetto, precisano a “Milano Unica”, rientra nel programma volto a creare le sinergie necessarie per dare all’Italia un ruolo centrale nel mondo. 

Made in Biella. Nell’ambito di “Milano Unica” (manifestazione alla quale saranno complessivamente presenti 33 aziende biellesi), avrà luogo la 74ª edizione di Ideabiella alla quale saranno presenti 61 linee italiane e 11 straniere (+7%). Le aziende del salone biellese, espressione del tessile laniero più esclusivo, hanno chiuso il 2014 con un fatturato complessivo in aumento del +6,49%, trascinato dalle esportazioni (+7,59%).

G.O. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter