Milano Unica scalda i motori: 2014 in ripresa

Milano Unica scalda i motori: 2014 in ripresa
Economia 10 Luglio 2014 ore 12:17

I dati forniti dal salone italiano del tessile e accessori MilanoUnica martedì alla presentazione della prossima edizione di settembre dicono che dal settore tessile arriva qualche segnale di incoraggiamento.

Nel primo trimestre 2014, come indicano  l’andamento delle esportazioni e delle importazioni del comparto ha segnato l’inversione del trend negativo registrato nello stesso periodo del 2013.  Nel dettaglio, l’export della tessitura è cresciuto complessivamente del 6 per cento. A trainare la ripresa ci ha pensato l’Europa, che ha messo a segno un +10,4%, contro il +1,1% dei Paesi extra Ue, un dato frutto della crescita di tutti i comparti merceologici fatta eccezione dei tessuti in cotone (-1%).
In particolare, ci sono segnali di crescita nelle esportazioni verso Romania (+20,2%), Spagna (+16,2%), Portogallo (+15,2%), Polonia (+25%) e Bulgaria (+20,5%), mentre non brillano i mercati tradizionalmente di riferimento, Francia e Germania.  Fuori dall’Europa, le buone notizie arrivano dagli Usa (+16%), mentre si registrano rallentamenti nel Far East, nella Repubblica popolare cinese (-5,5%), in Giappone (-11,1%), e Hong Kong (-3,3%), che aveva fatto ben sperare in precedenza.
Anche sul fronte delle importazioni, si registra un segno positivo (+10%) interpretabile anche come spunto di ripresa della domanda interna. A guidare i risultati sono la Cina (+6,6%) e la Turchia (+15,3%), che da sole arrivano al 50% dell’intero valore delle importazioni del periodo considerato.

Intanto, MilanoUnica scalda i motori per la sua XIX edizione che si svolgerà al Portello Fieramilanocity dal 9 all’11 settembre e si aprirà con una sfilata presso la Galleria Sozzani. Tra le novità, la presenza dell’Osservatorio Giappone e la sinergia con Lineapelle, tornata a Milano, da Bologna, dopo molti anni.