Migliori “prof” del mondo, Giuseppe Paschetto non è tra i dieci finalisti

Era tra i 50 insegnanti finalisti del concorso ed è stato incluso per 10 anni tra gli ambasciatori della Varkey Foundation.

Migliori “prof” del mondo, Giuseppe Paschetto non è tra i dieci finalisti
Valli Mosso e Sessera, 21 Febbraio 2019 ore 17:37

Migliori “prof” del mondo, Giuseppe Paschetto non è tra i dieci finalisti.

Giuseppe Paschetto, insegnante di matematica e scienze presso la Scuola Secondaria di primo grado a Mosso, non è nella lista dei dieci finalisti del Global Teacher Prize, premio internazionale dedicato ai migliori professori del mondo. La cerimonia di premiazione si terrà il 24 marzo a Dubai.

Tra i 50 finalisti

Resta la soddisfazione di essere stato nominato tra i 50 insegnanti finalisti del concorso, di essere stato incluso per 10 anni tra gli ambasciatori della Varkey Foundation nel mondo e di poter prendere parte, dal 21 al 24 marzo, al Forum Mondiale sull’educazione e le competenze sempre a Dubai.

Le sue parole

“In ogni concorso, e il Global Teacher Prize non fa eccezione, è da mettere in conto che ci siano delle fasi di selezione a cui accede solo qualcuno. Non sarò nella Top 10 del premio la cui composizione è stata resa nota oggi – ha scritto Giuseppe Paschetto su Facebook – Sono felice per i colleghi di tutto il mondo che ne fanno parte e che sono portatori di esperienze davvero straordinarie di scuola di qualità come leva per l’inclusione e il riscatto sociale in situazioni in alcuni casi di enorme difficoltà, povertà e disagio. E personalmente sono comunque felice di essere stato incluso per 10 anni, come membro dei 50 finalisti, tra gli ambasciatori della Varkey Foundation nel mondo, e di poter prendere parte dal 21 al 24 marzo a Dubai al Forum Mondiale sull’educazione e le competenze. Rappresentante della scuola italiana e soprattutto della mia piccola grande scuola di Mosso”.

L.L.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità