Economia
in piazza

Lavoro, CISL in piazza fino a sabato

Per chiedere il rispetto delle norme di prevenzione, controllo, repressione.

Lavoro, CISL in piazza fino a sabato
Economia 17 Ottobre 2022 ore 13:45
CGIL CISL UIL Piemonte tornano a manifestare per la sicurezza nei luoghi di lavoro, nell’ambito della Settimana della Sicurezza nei luoghi di lavoro organizzata dalle Confederazioni Sindacali a livello nazionale, in considerazione dei drammatici eventi relativi al numero di incidenti, di malattie professionali e di morti nella nostra regione. La tragica contabilità non accenna a diminuire: ogni anno registriamo più di mille vittime, vale a dire una media di tre al giorno. Nel 2021 sono state 1.221, 111 delle quali in Piemonte.

CISL in piazza fino a sabato

 

"Siamo di fronte - spiegano da Cisl - ad una vera e propria strage, che continua in ogni territorio, in ogni settore, dall’edilizia all’agricoltura, dalla manifattura alla logistica. A morire sono anche giovani, spesso minorenni, impegnati nell’alternanza scuola-lavoro.

 

Gli ultimi dati forniti dall’Inail, riferiti ai primi otto mesi del 2022, evidenziano che, in Italia, gli incidenti sul lavoro sono stati 484.561, in aumento del 38,7% rispetto allo stesso periodo del 2021, di cui 677 hanno avuto esito mortale. In Piemonte, nello stesso periodo, le denunce di infortunio sono state 37.090 (+47%), 60delle quali mortali".

In tutta Italia

 

CGIL CISL UIL si mobiliteranno in tutta Italia da oggi, 17 al 22 ottobre 2022, per chiedere il rispetto delle norme di prevenzione, controllo, repressione.

 

Le Confederazioni regionali, attraverso le proprie categorie, hanno organizzato, nel complesso, circa 165 assemblee nelle aziende del Piemonte. Tra queste figurano realtà produttive come Avio, Skf, Campari, Tnt, Bticino, Michelin, San Bernardo.

 

LE DICHIARAZIONI

Le ragioni della mobilitazione e le principali iniziative in programma nella nostra regione sono state spiegate oggi, lunedì 17 ottobre, nel corso di una conferenza stampa, dai Segretari di CGIL, CISL, UIL Piemonte, Giorgio Airaudo, Alessio Ferraris, Gianni Cortese:Non possiamo e non vogliamo accettare che, ancora oggi, con tanta facilità, si possano verificare incidenti e perdere vite umane nello svolgimento del lavoro. Così come non è accettabile che non si garantisca adeguata sicurezza e tutoraggio ai ragazzi e alle ragazze impegnati nell’alternanza scuola-lavoro. Devono essere applicate subito le norme di legge esistenti, servono più formazione e maggiori investimenti in prevenzione. Bisogna potenziare gli organici del personale addetto alla vigilanza e all’ispezione, aumentando il numero dei controlli”.

 

LE INIZIATIVE IN PIEMONTE

Nella Città Metropolitana di Torino, CGIL CISL UIL Torino hanno proclamato uno sciopero generale di 4 ore per il giorno 20 ottobre, a cui si affiancherà un presidio, dalle ore 10.00 alle 12.00, in via Genova 116, luogo simbolo dove il 18 dicembre 2021 morirono tre lavoratori a causa del crollo di una gru. Nel corso del presidio interverranno i Segretari Generali di Cgil, Cisl, Uil Torino, Enrica Valfrè, Domenico Lo Bianco, Gianni Cortesee rappresentanti delle categorie territoriali.

 

Nella Città di Cuneo, il 19 ottobre alle ore 11.00, presso la Camera del Lavoro, in via Coppino 2 bis, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione degli “Stati Generali sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro”.

 

Nella Città di Alessandria, il 19 ottobre CGIL CISL UIL si riuniranno in assemblea presso il Teatro Ambra per preparare le iniziative in vista della manifestazione nazionale in programma il 22 ottobre a Roma.

 

Nella Città di Asti, il 25 ottobre si svolgerà un'iniziativa concordata con la Prefettura in cui sarà presentata la Piattaforma sicurezza sui luoghi di lavoro preparata dalla “task force sicurezza”, lanciata dal Prefetto e che comprende parti sociali, Questura di Asti, Carabinieri, Ispettorato del Lavoro, Spresal, Inail.

 

Nei territori di Novara e VCO, CGIL CISL UIL territoriali incontrano oggi i vertici dello Spresal. È in programma un’iniziativa pubblica a novembre con le organizzazioni sindacali, le istituzioni locali e il mondo della scuola, intitolata “No al lavoro che uccide”.

 

Nella Città di Vercelli, CGIL CISL UIL hanno organizzato un presidio per il prossimo 25 novembre.

 

FLC-CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA Piemonte hanno organizzato, il 20 ottobre, dalle 17 alle 19, un incontro online dal titolo “Andare a scuola in sicurezza, un confronto con istituzioni e sindacati”. Vi prenderanno parte il Segretario generale CGIL, Giorgio Airaudo, il Segretario regionale CISL, Luca Caretti, il Segretario regionale UIL, Francesco Lo Grasso insieme ai segretari nazionali delegati di categoria, Graziamaria Pistorino (FLC-CGIL), Salvatore Inglima (CISL Scuola), Giancarlo Turi (UIL Scuola). I rappresentanti delle istituzionali locali saranno Stefano Suraniti, direttore USR Piemonte, ed Elena Chiorino, assessore all’Istruzione della Regione Piemonte.
Seguici sui nostri canali